500mila euro per Morsy, la startup di delivery per i lavoratori co-fondata dallo startup studio Mamazen - Economyup

INVESTIMENTI STARTUP

500mila euro per Morsy, la startup di delivery per i lavoratori co-fondata dallo startup studio Mamazen



Startup e investimenti: ecco raccolte le notizie sulle giovani realtà del panorama italiano

23 Nov 2022


Morsy

24/11/2022 – Ottiene 500mila euro Morsy, startup di delivery per i lavoratori. Con un primo SFP di 250mila  euro è lead investor dell’operazione IH1, la holding di partecipazioni dello Startup Studio Mamazen che ha co-fondato la startup.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce e affidabile nel tuo marketing: scopri come!

Fondata nel 2018 a Torino dallo Startup Studio assieme a Carlo Alberto Danna, Morsy è una mensa in cloud che si occupa di consegnare pasti equilibrati e di qualità ai lavoratori. L’obiettivo è rafforzare la rete commerciale, ampliando il servizio anche alla città di Milano.

ChAI, Irreo e Eoliann

23/11/2022 Arrivano tre investimenti dal fondo Primo Space, gestito da Primo Ventures SGR. Uno da 500mila sterline per la londinese ChAI, società che sviluppa algoritmi di intelligenza artificiale proprietari per le previsioni di volatilità dei prezzi delle materie prime, e due su startup italiane: 700mila euro per Irreo, società software per l’agricoltura di precisione, e 1,35 milioni per Eoliann, società benefit che rende i rischi climatici più prevedibili.

ChAI nasce nel 2019 a Londra, fondata da Tristan Fletcher, Marcus Dixon, Stephen Butler e Michael Button. Ha sviluppato un’applicazione Web che consente agli utenti di ottenere informazioni imparziali e previsioni sui prezzi dell’energia, realizzati applicando, tra l’altro, l’intelligenza artificiale alle immagini da satellite.

Irreo, fondata a Roma nel 2019 da Andrea Pomente e Luca Calacci, stima il fabbisogno idrico per 5 giorni successivi per diversi tipologie di colture, in base alla fase fenologica, alla composizione del terreno e alle condizioni climatiche, riducendo del 30% stress idrico e spreco d’acqua delle colture nonché aumentando del 10% le rese.

Infine, Eoliann è una società benefit fondata nel 2022 a Torino da Roberto Carnicelli, Chiara Mugnai, Giovanni Luddeni e Emidio Granito. Grazie ai dati satellitari e ad algoritmi proprietari di machine learning prevede la probabilità e l’impatto di catastrofi naturali per le istituzioni finanziarie considerando gli effetti del cambiamento climatico.

Babaco Market

23/11/2022 Raccoglie 6,3 milioni Babaco Market, startup di consegne anti-spreco. Il round è guidato da United Ventures con la partecipazione del Founder di FaceIt Niccolò Maisto e dei soci esistenti CDP Venture Capital SGR per il tramite del Fondo Acceleratori, Seven Investments, Feel Venture, Doorway, Startupbootcamp Foodtech, Boost Heroes, Plug and Play, NextUp e LVenture Group.

Fondato nel 2020 a Milano da Francesco Giberti e Luca Masseretti, Babaco Market è un servizio di delivery in abbonamento che porta a casa dei consumatori delle box di frutta e verdura “scartati” dai canali di distribuzione tradizionale per piccoli difetti estetici, combattendo così lo spreco alimentare. I fondi saranno utilizzati per il rafforzamento del team in vista dell’internazionalizzazione del servizio.

Hlpy

22/11/2022 –  Round di seria A da 7,5 milioni di euro per hlpy, startup italiana di mobility 4.0 che sta ridisegnando il mondo dell’assistenza al veicolo. Il round è stato guidato da Synergo Capital, con CDP Venture Capital attraverso il comparto Service Tech del Fondo Corporate Partners I e The Techshop, strumenti convertibili e debito.

Fondata nel maggio 2020 da Valerio Chiaronzi, Graziano Cavallo ed Enrico Noseda, hlpy è l’unico player nel panorama italiano ad aver integrato front-end, clienti, piattaforma operativa e rete di soccorso in modalità nativa digitale. I nuovi fondi saranno usati pe l’internazionalzzazione.

Xceed

22/11/2022 – La startup Xceed ha ottenuto un round da 2 milioni di euro per la sua piattaforma digitale di esperienze ed eventi dal vivo. Il round è stato guidato dal fondo estone Trind Ventures, con la partecipazione di Superhero Capital e Best Nights VC (la divisione venture capital di Jägermeister), oltre a Fernando Herrera (CEO di Nordcloud, società acquisita dal gruppo IBM) e il CEO della finlandese Boksi, Lasse Laaksonen. Hanno rinnovato la fiducia anche investitori che avevano già investito in Xceed, come Andreas Mihalovits (cofondatore del Global Super Angels Club) e Alessandro Fracassi (CEO e fondatore del Gruppo MutuiOnline).

Xceed nasce nel 2014, fondata da Mattia Franco e Luca Papaleo con sede a Barcellona. Fornisce un software all’avanguardia che aiuta club, bar e festival in tutto il mondo nella presenza online e a gestire l’organizzazione degli eventi grazie al digitale.

Barberino’s

18/11/2022 – Raccoglie 3 milioni di euro la scaleup retail Barberino’s, innovativa catena di barbershop, in un round d’investimento che coinvolge il Fondo Rilancio Startup gestito da CDP Venture Capital, Doorway, Growth Capital e importanti esponenti del mondo imprenditoriale italiano, tra cui l’ex calciatore Claudio Marchisio e il co-fondatore di Yamamay Francesco Pinto.

Fondata nel 2015 a Milano da Michele Callegari e Niccolò Bencini, Barberino’s ha oggi 20 barber shop diretti in Italia. I fondi serviranno a consolidare la presenza del brand in Italia e ad avviare il processo di espansione internazionale.

Zerynth

17/11/2022 – Round da 5,3 milioni di euro per Zerynth, spin-off dell’Università di Pisa che supporta le aziende nella digitalizzazione dei processi produttivi con soluzioni di Industrial IoT. Guida il round United Ventures con Vertis SGR con Venture Factory tramite il Fondo VV3TT, LIFTT e CDP Venture Capital con il Comparto IndustryTech del Fondo Corporate Partners.

Fondata nel 2015 da un team nato nei laboratori dell’Università di Pisa e costituito da Gabriele Montelisciani, Giacomo Baldi, Daniele Mazzei e Gualtiero Fantoni, Zerynth aveva già ottenuto 2 milioni di euro nel 2020 dal fondo Vertis Venture 3 Tech Transfer. L’aumento di capitale servirà a supportare per il prossimo triennio il processo di espansione nazionale e internazionale della società, rafforzare il team e realizzare nuove partnership strategiche.

Synergy Flow

16/11/2022 – Ottiene un round da 1,8 milioni di euro Sinergy Flow, startup deep-tech della community di PoliHub che sviluppa batterie innovative per la transizione energetica. L’investimento è stato guidato dal fondo di venture capital italo-francese 360 Capital – che ha investito tramite i fondi Poli360, in partnership con il Politecnico di Milano e con A+360, fondo dedicato all’energy transition in collaborazione con A2A. Al round ha partecipato anche Tech4Planet, il Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico per la Sostenibilità nato su iniziativa di CDP Venture Capital SGR attraverso il Fondo Technology Transfer.

Fondata a Milno da Gabriele Panzeri e Matteo Salerno, Sinergy Flow ha progettato batteria innovativa a basso costo, sostenibile e ad alta efficienza: costa fino a 30 volte meno rispetto alle soluzioni presenti oggi sul mercato e si basa su sottoprodotti dell’industria petrolchimica ricchi di zolfo nel rispetto dei principi della circular economy.

FABA

11/11/2022 – Raccoglie un round di serie A da 3,7 milioni di euro FABA, startup edutech a impatto sociale. L’operazione è stata guidata da Oltre Impact, il primo fondo con focus impact italiano, e da CDP Venture Capital tramite il Fondo Acceleratori, con il coordinamento dall’advisor Growth Capital.

Co-fondata a Treviso da Matteo Fabbrini, già fondatore di Maikii, Foodracers, Reward ed Exclama, Chiara Gava, Alessio Polo e Francesco Poloniato, FABA favorisce l’unione tra smart toys e contenuti audio editoriali dedicati ai bambini. Il suo raccontastorie,  gioco educativo composto da una cassa audio e da oltre 90 “personaggi sonori” che funzionano con la tecnologia NFC, accompagna bambini e bambine nelle tappe della crescita, avvicinandoli all’esperienza dell’audiolibro e contrastando l’abuso di smartphone e tablet.

Serenis

1/11/2022 – Altri 2,7 milioni di euro per Serenis, la tech company per il benessere mentale. L’operazione è estensione dell’ultimo round da 2,6 milioni aperto a giugno e guidato da FG2 Capital, con l’ingresso nel capitale di diversi investitori tra cui Angelini Ventures, Azimut Digitech Fund, Invictus Capital.

Fondata nel 2021 a Milano da Silvia Wang, Serenis è impegnata nella missione di rendere terapia e supporto psicologico più accessibili grazie all’aiuto della tecnologia. I nuovi fondi saranno investiti principalmente sul miglioramento della piattaforma tecnologica

Condeo

31/10/2022 Entra nel capitale della proptech Condeo la società Svicom SpA Società Benefit, player di riferimento nel mercato italiano del Real Estate.

La startup Condeo, nata all’interno dello startup studio Startup Bakery con debutto ufficiale a marzo 2022, si rivolge ad amministratori, condòmini e fornitori interessati a rendere più semplice la comunicazione e la gestione condominiale, attraverso l’automazione e al coordinamento dei lavori ordinari e straordinari fino alla registrazione dei principali eventi della vita in condominio, favorendo in questo modo anche una maggiore trasparenza.

Switcho

16/10/2022Completa un round da 1 milione di euro la fintech Switcho, app di risparmio personalizzato che aiuta a gestire e ottimizzare le spese ricorrenti. L’investimento è sottoscritto dal Fondo Rilancio Startup gestito da CDP Venture Capital in co-investimento con alcuni investitori istituzionali, tra cui Azimut Libera Impresa.

Fondata nel marzo 2019 a Milano da Marco Tricarico, Redi Vyshka e Francesco Laffi, la startup è la prima piattaforma e app in Italia a proporre una stima del risparmio relativo alle spese di gas, luce, internet, telefonia e assicurazione, grazie ad un algoritmo proprietario che esegue un’analisi personalizzata delle bollette di ogni utente. I fondi raccolti in questo round saranno utilizzati da Switcho per ampliare il team, soprattutto nelle funzioni tech e di prodotto.

MUGO

12/10/2022 – MUGO, startup e società benefit italiana che opera nel verticale climate tech, ha chiuso un accordo con Market3rs, nuova realtà torinese attiva nel campo del digital marketing, che include la copertura di un round d’investimento di 300mila euro.

Fondata nel 2020 a Milano da Benedetto Ruggeri, MUGO costruisce esperienze di comprensione e azzeramento dell’impatto climatico come nuova opportunità per le aziende. Si è distinta sul mercato lanciando MUGO Retail, la tecnologia per guidare i consumatori in esperienze di acquisto sostenibili in-store e online.

L’accordo non si limita all’aumento di capitale, ma include un programma di co-sviluppo che vede Market3rs mettere a disposizione le proprie capacità per allargare il target degli utenti di MUGO, accelerando così il processo di integrazione della variabile clima nelle scelte quotidiane dei consumatori che la startup si ripropone.

Qodeup

11/10/2022 – La fintech Qodeup ottiene 2,5 milioni di euro in un round seed per la sua soluzione innovativa per l’uso del QR code nella ristorazione. Il round è guidato da The Techshop con la partecipazione della società FoodBrand e di business angels con expertise di settore.

Fondata nel 2019 a Brescia da Fabio Marniga, serial entrepreneur, e Stefano Allegra, software engineer, Qodeup è stata accelerata nel 2021 da Bocconi4Innovation e ha lanciato una suite software per ristoranti che consente ai clienti di accedere attraverso QR code a un menu dinamico e di effettuare il pagamento dal tavolo. I nuovi fondi saranno finalizzati a perfezionare il prodotto e a potenziare il lancio sul mercato del sistema di pagamento Qodeup.

faire.ai

10/10/2022 – La startup fintech faire.ai ha ottenuto un seed round da 3 milioni di euro. Il round è stato guidato dai lead investors Francesco Beraldi e Lorenzo Lamberti Sagliano, assieme alla società Fabrick come partner industriale ed un pool di investitori: Cristiano Esclapon (Mamacrowd), Matteo de Brabant e Marco di Dio Roccazzella (Jakala), Paolo Barberis (Nana Bianca), Paolo Griffo (Panda), Francesco Marini (Lio Factory), Gianandrea Streklej (Venere.com), Massimo Ferro (Nestlè), Jan Sprengnetter (Sprengnetter Group), Guido Polesello (Arcom), Edi Polesello (Maronese), Davide Marmondi ed Enrico Angella (Swan Asset Management), Tommaso Mascetti (WMM Asset Management).

Fondata a Milano nel 2020 da Gianluigi Davassi, Gilberto Taccari, Giorgio Fiorentino, Cristina Bonacina e Claudia Chiesa, Faire.ai è una startup fintech B2B specializzata nell’automazione del credito al consumo che utilizza modelli di intelligenza artificiale per stimare i profili di rischio dei consumatori. Utilizzerà i fondi per sostenere la crescita.

Axyon AI

06/10/2022 – Axyon AI, startup specializzata in soluzioni basate sull’Intelligenza Artificiale per l’asset management, ha chiuso un round da 1,6 milioni di euro sottoscritto dal Fondo Rilancio Startup di CDP Venture Capital, ING, Unicredit, Geminea e Metes.

Fondata a Modena nel 2016 da Daniele Grassi, Giacomo Barigazzi, Jacopo Credi, Axyon AI sfrutta i più recenti progressi nel deep learning per creare applicazioni aziendali su misura per i mercati dei capitali e la gestione patrimoniale. Utilizzerà le nuove risorse per sostenere la sua crescita internazionale e sviluppare Axyon Iris, che offre agli asset manager predizioni sui mercati e strategie di investimento basate sull’intelligenza artificiale

Green Future Project

06/10/2022Green Future Project, startup certificata B Corp che tramite la sua piattaforma offre ad aziende e individui la possibilità di accedere alle migliori soluzioni a sostegno dell’ambiente, ha chiuso un round di 525mila euro guidato da Green Arrow Capital con Growth Engine e Kagu Capital.

Fondata a novembre 2020 a Milano e da settembre 2022 con una sede ad Abu Dhabi, Green Future Project è guidata da un team internazionale composto dai co-founder Pietro Pasolini, Briano Martinoni e Zain Tarawneh. Attraverso diverse partnership con ONG e organizzazioni internazionali la piattaforma sostiene progetti di rigenerazione e conservazione di riserve naturali, sviluppo di impianti di energia rinnovabile e rigenerazione degli habitat marini in tutto il mondo. I fondi serviranno a sostenere la crescita del progetto.

Careglance

05/10/2022 – Careglance, startup deeptech attiva nel campo della micro-ottica e della fotonica, ha chiuso un round di 250mila euro con LIFTT.

Fondata nel 2019 a Milano con uffici e laboratori presso il PoliHub, Careglance ha ideato e brevettato una proposta innovativa nel settore della Optical Coherence Tomography, un tipo di misurazione interferometrica basata su laser, simile alla TAC ma con velocità di acquisizione e risoluzione dell’immagine significativamente più elevate. Le applicazioni spaziano dalla chirurgia all’industria 4.0.

Sibylla Biotech

04/10/2022 – Sibylla Biotech, spin-off nato nel 2017 dalla collaborazione tra l’Università di Trento e Perugia e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha chiuso un round da 23 milioni. Il round è guidato da V-Bio ventures con la partecipazione del Fondo Evoluzione di CDP Venture Capital, Seroba Life Sciences, 3B Future Health Fund, Claris ventures, Indaco venture partners e Vertis Sgr.

Basata a Verona, Sibylla Biotech ha brevettato un protocollo per la ricerca di nuovi farmaci contro il cancro. Userà i nuovi fondi per avanzare la ricerca e potenziare il team.

AvvocatoFlash

04/10/2022 – La startup legaltech AvvocatoFlash ha chiuso un aumento di capitale di 594mila euro guidato dal Fondo Rilancio Startup di CDP Venture Capital. Si sono uniti all’investimento i precedenti soci LVenture Group, Biz Angels e un pool di business angel.

Fondata nel 2019 a Cosenza da tre giovani professionisti con esperienza in ambito legale, tecnologico e di marketing, (Guglielmo del Giudice, Daniele Izzo e Cristian Izzo) è una piattaforma che consente di digitalizzare il processo di ricerca del cliente e di assunzione di un professionista legale. Userà i fondi per sviluppare nuove tecnologie in modo da incrementare l’espansione commerciale e lo sviluppo di nuovi prodotti.

T One Therapeutics

26/09/2022 – T One Therapeutics, spin off dell’Istituto Nazionale di Genetica Molecolare “Romeo ed Enrica Invernizzi” di Milano, ha chiuso un round di 2,5 milioni guidato da Utopia SIS, società di investimento specializzata in healthcare e biomedicale.

Nata nel 2022 con sede sempre a Milano, T One Therapeutics si occupa dello sviluppo di nuove terapie antitumorali. I fondi serviranno a sostenere la fase early stage di sviluppo preclinico della ricerca.

Endostart

15/09/2022 – La startup medtech Endostart ha chiuso un round di investimento da 8 milioni di euro guidato da Kairos Partners con la partecipazione di HTH, Progress Tech Transfer, Eureka! Venture, Liftt e il rinnovato supporto dei precedenti investitori quali Panakès Partners, Estor, A11 Venture e business angel. Il round segue quello di Serie B chiuso nel 2021 per 8,2 milioni.

Fondata nel 2018 a Certaldo, Toscana, dal CEO Alessandro Tozzi, ha sviluppato una piattaforma endoscopica per risolvere il problema delle colonscopie incomplete. I ondi saranno utilizzati per l’industrializzazione e il lancio commerciale del suo dispositivo medico Endorail.

Connected-Stories

12/09/2022Connected-Stories, piattaforma per la pubblicità video supportata dall’Intelligenza Artificiale, ha raccolto 2 milioni di euro da BlackSheep MadTech Fund, fondo gestito da Eureka! Venture SGR specializzato in investimenti in madtech, le tecnologie digitali applicate ai settori digital marketing e advertising.

Fondata nel 2016 da Claudio e Tommaso Vaccarella a New York con uffici a Milano e Roma, la startup ha così chiuso il suo primo round: servirà a finanziare i prossimi sviluppi di prodotto, oltre a favorirne l’espansione commerciale in particolare negli Stati Uniti.

Dove.it

07/09/2022 – La startup proptech Dove.it ha chiuso un round da 3 milioni di euro guidato da Azimut, tramite il veicolo AZ Eltif – Alicrowd.

Fondata nel 2018 a Milano, Dove.it è la prima agenzia immobiliare completamente online in Italia, con due caratteristiche distintive: zero commissioni per chi vende casa e tempi di vendita dimezzati rispetto alla media italiana. I fondi saranno usati per lo sviluppo dei software, tutti sviluppati internamente, il potenziamento del team e, entro l’anno prossimo, l’apertura di agenzie ibride, online ma con negozi fisici

WHITEPAPER
Mobilità sostenibile: una guida a progetti, incentivi e ruolo chiave di sharing e veicoli elettrici