Travel, 17 luoghi da visitare per gli appassionati di innovazione | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TURISMO

Travel, 17 luoghi da visitare per gli appassionati di innovazione

di Concetta Desando

11 Ago 2017

Altri argomenti

Dall’Istituto Italiano di Tecnologia a Station F, il più grande incubatore del mondo; dai laboratori nazionali del Gran Sasso a Level 39, tempio fintech londinese. Ecco le destinazioni, in Italia e all’estero, dove ammirare gli effetti della digital transformation

Non solo mare o montagna. Per gli appassionati dell’innovazione ci sono moltissimi luoghi da vedere, magari approfittando proprio delle vacanze estive. Ne abbiamo selezionato alcuni, sia in Italia che all’estero: sono luoghi che possono servirvi da ispirazione e farvi capire come la digital transformation sta cambiando le nostre vite

IN ITALIA

1. Napoli – Il capoluogo campano è la sede di Apple Developer Academy, progetto di collaborazione tra l’Università Federico II e Apple incentrato sullo sviluppo di applicazioni. Inoltre vale la pena visitare la Città della Scienza: ricostruita dopo l’incendio che nel 2013 l’ha quasi distrutta, è un’iniziativa di promozione e divulgazione della scienza attraverso diverse strutture tra cui un museo scientifico interattivo, un incubatore di imprese e un centro di formazione.

2. Pisa – Da vedere l’Istituto di Biorobotica della scuola superiore Sant’Anna di Pisa, i cui laboratori sono all’avanguardia nei campi della biorobotica e della bionica.

3. Assergi (L’Aquila) – Ci sono i Laboratori nazionali del Gran Sasso, il centro di ricerca sotterraneo più grande e importante del mondo per dimensioni e ricchezza della strumentazione scientifica.

4. Bologna – Il capoluogo emiliano è, secondo lo Smart City Index 2016 elaborato da EY, la città più smart d’Italia, seguita da Milano e Torino

5. Bergamo – Il Kilometro Rosso, parco scientifico e tecnologico che ospita aziende, centri di ricerca, laboratori, attività di produzione high-tech e servizi all’innovazione, è stato definito dal Censis “uno dei primi 10 luoghi di eccellenza per l’innovazione in Italia”.

6. Trieste – L’Area Science Park è uno tra i principali parchi scientifici e tecnologici multisettoriali a livello internazionale.

7. Genova – L’Istituto Italiano di Tecnologia, istituito nel 2003, è un polo di ricerca scientifica con 14 centri di ricerca staccati in altre città (12 in Italia e due a Boston, negli Usa). Secondo Angelo Andrisano, rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, l’IIT è “il più importante centro di ricerca nazionale”

 

ALL’ESTERO

 

8. Francia – Il Cea (Commissariat à l’énergie atomique et aux énergies alternatives) francese è al primo posto nella classifica The World’s Most Innovative Research Institutions di Thomson-Reuters. Conta 4 centri di studi civili e 5 per le applicazioni militari sparsi su tutto il territorio francese. Inoltre, non potete non visitare Station F a Parigi, il più grande incubatore del mondo.

9. Germania – Al secondo posto di The World’s Most Innovative Research Institutions spiccano i laboratori di ricerca della Fraunhofer-Gesellschaft: ben 84 laboratori che si occupano di tutto ciò che fa innovazione, dalla ricerca sui nanosistemi a quella sulla meccatronica, dalla biotecnologia marina alla biomedica.

10. Londra – Uno dei poli dell’innovazione a Londra è a Shoreditch. In questa area, e più precisamente a Bonhill Street, sorge il Campus Londus, spazio per imprenditori creato da Google. Un luogo dove startupper e innovatori di ogni provenienza possono lavorare in open space, incontrarsi, seguire conferenze e dibattiti. Al suo interno c’è anche la sede di Seedcamp, fondo di investimento in fase pre-seed e seed, ovvero nel periodo iniziale della vita delle giovani imprese innovative. Nel quartiere finanziario di Canary Wharf si trova Level 39, il tempio londinese del fintech. Una tappa fondamentale per gli appassionati del settore.

11. San Jose (California) – La città è considerata la “capitale” della Silicon Valley, l’area più fertile del mondo per l’innovazione. Oltre ai quartier generali di colossi come Google e Facebook, nell’area sorgono anche il Computer History Museum a Mountain View, l’Intel Museum a Santa Clara e il Tech Museum of Innovation a San Jose.

12. Cambridge (Massachusetts) – A Cambridge sorge il Massachusetts Institute of Technology, una delle fucine dell’innovazione mondiale. Il campus e il suo museo sono aperti ai visitatori.

13. Huntsville (Alabama) –Huntsville, cittadina di 193mila abitanti, è uno dei più importanti centri di ricerca aerospaziale del mondo: la Nasa ha sviluppato qui i suoi razzi Saturno (che hanno portato l’uomo sulla Luna), e oggi vi sorgono L’U.S. Space and Rocket Center, museo dell’ingegneria spaziale, e il Cummings Research Park, secondo più grande luogo di ricerca negli Usa e quarto nel mondo.

14. Boulder (Colorado) – Cittadina universitaria, è diventata per le startup quello che la Silicon Valley è per i colossi dell’hi-tech grazie alla presenza di TechStars, uno degli incubatori più importanti d’America. Vi sorgono inoltre il il National Center for Atmospheric Research e il National Oceanic and Atmospheric Administration

15. Menlo Park, (New Jersey) – Definito “il primo sito di ricerca e sviluppo in senso moderno”, a Menlo Park sorgono la casa e il laboratorio di Thomas Edison, inclusi in un parco storico nazionale.

16. Alexandria (Virginia) – Sebbene sia un luogo più burocratico che scientifico, ad Alexandria è sito l’U.S. Patent and Trademark Office, dal quale passano tutti i brevetti statunitensi. Gli uffici governativi ospitano anche un museo e la National Inventors Hall of Fame.

17. Billund (Danimarca) – Anche se a prima vista può apparire infantile, il primo parco Legoland della storia è la quintessenza dell’innovazione: non per nulla il mattoncino con il quale sono cresciute generazioni di bambini continua a essere amato e apprezzato anche nell’era dell’elettronica grazie alla continua innovazione nei modelli.

 

  • 237 Share

Altri argomenti

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati