B Heroes, concluso il roadshow di presentazione della nuova edizione | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CALL

B Heroes, concluso il roadshow di presentazione della nuova edizione



Con le ultime tre tappe milanesi si conclude il tour di presentazione della seconda edizione del percorso gratuito di mentorship e servizi rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia. Ecco un bilancio dell’iniziativa

27 Nov 2018


Gli eroi non sono solo quelli con mantello, maschera e superpoteri: ci sono eroi anche tra le startup. Sono quelli che hanno idee innovative e ottime possibilità di crescita. A caccia di questi è B Heroes, il percorso di mentorship rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia ideato da lm Foundation – fondazione nata dalla volontà di Fabio Cannavale con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile – con il supporto di Intesa Sanpaolo.

Giunto alla seconda edizione, il roadshow di presentazione del nuovo percorso di B Heroes si è concluso a Milano, dove era iniziato lo scorso 9 ottobre.

B Heroes: 84 startup nelle tre giornate conclusive del roadshow di presentazione

Sono state 84 le startup, che tra lunedì 19, mercoledì 21 e venerdì 23 novembre, hanno sfilato rispettivamente presso Copernico, Talent Garden Merano e Talent Garden Calabiana. Nel corso delle tre giornate conclusive del roadshow le startup preselezionate da B Heroes hanno incontrato un team composto da imprenditori, manager d’azienda, business angel ed esperti dell’Innovation Center di Intesa Sanpaolo, specializzati nella selezione di startup da supportare nel percorso di crescita.

B Heroes, torna il programma di accelerazione per startup ideato da Fabio Cannavale

Come in ogni tappa, le startup hanno presentato il proprio business ai selezionatori, prima con un pitch pubblico e poi in modalità one-to-one. Con l’obiettivo di individuare le migliori capacità imprenditoriali e valorizzare le migliori competenze, i selezionatori hanno valutato le aziende esprimendo un loro giudizio in una scala da 1 a 5, con particolare focus rivolto al team, al progetto, all’impatto sociale e alla scalabilità.

“Con questa tappa si conclude la prima fase di B Heroes – afferma Stefano Barrese, Responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo. – Nel corso delle quindici tappe che hanno toccato tutta la penisola abbiamo incontrato centinaia di nuovi imprenditori, analizzandone i progetti e immaginando insieme a loro come realizzarli. Una mission che il Gruppo ha sentito subito propria, basti pensare che in questi anni, attraverso il proprio Innovation Center, Intesa Sanpaolo ha fatto incontrare a 870 ‘nuove’ aziende oltre 10mila investitori in tutto il mondo, raccogliendo fondi per oltre 140 milioni di euro a sostegno di queste iniziative imprenditoriali. Un impegno, quello per l’innovazione, che si traduce anche nel modello di servizio che offriamo alla nostra clientela, offrendo loro le più innovative soluzioni nel campo del risparmio e dei pagamenti”.

B Heroes: il bilancio del roadshow di presentazione

B Heroes è un programma volto a favorire la crescita del tessuto imprenditoriale e l’innovazione nei nuovi business grazie a sostegno formativo, empowerment, accesso a finanziatori e supporto nella promozione e comunicazione. È rivolto in particolare a giovani imprenditori per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese tradizionali alla open innovation, favorendo l’interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori. Proprio per queste sue caratteristiche, la partecipazione al roadshow di presentazione è stata una buona occasione.

“Abbiamo già incontrato quasi 30 startup B2B interessanti durante il Tour des Heroes, in giornate dal ritmo incalzante che hanno tenuto sia gli startupper che noi selezionatori continuamente ingaggiati – afferma Michele Giordani, Managing Partner e Co-founder di GELLIFY – Raccomanderei a chiunque voglia creare una nuova impresa di provare l’esperienza B Heroes anche solo per la ricchezza dei punti di vista ed il networking di questi eventi. In questa prima fase del progetto le startup hanno avuto tante occasioni da cogliere per poter essere più concentrate sul mercato e meno sulla propria idea e questo conferma anche come a nostro avviso la gellificazione, processo di cui ci occupiamo che si concentra sull’incontro col cliente finale, sia uno strumento che mancava nel panorama italiano del fare impresa”.

Le prime dodici tappe del roadshow si sono tenute a Milano, presso Cariplo Factory, l’hub di open innovation, CSR e talent management creato da Fondazione Cariplo; a Rimini, presso il TTG Travel Experience; a Venezia, presso gli Spazi Espositivi dell’Università Ca’ Foscari; a Torino, con una due giorni presso Innovation Center di Intesa Sanpaolo; a Como, presso ComoNExT di Lomazzo; a Bari, presso Impact Hub; a Roma presso L Venture Group; a Firenze, presso Nana Bianca; a Bologna, presso Fondazione Golinelli; a Rovereto, presso Trentino Sviluppo; e da ultimo a Napoli, presso Innovation Hub di Intesa Sanpaolo e Università Federico II.

Le imprese selezionate nel corso dei 15 eventi territoriali potranno accedere ad un percorso di formazione, coaching ed accelerazione durante il quale verranno effettuate eliminazioni che porteranno all’individuazione dei migliori partecipanti. Come la passata edizione, B Heroes sarà raccontato attraverso un format televisivo che si concluderà con la proclamazione dell’impresa vincitrice, il cui progetto imprenditoriale potrà essere supportato da un investimento minimo di 500mila euro.

Innovazione 2018, Fabio Cannavale: “Ecco come funzionerà B Heroes”

“Siamo felici di come si è svolto il roadshow di B Heroes di quest’anno. E’ stata una grande occasione per noi di conoscere molte realtà di innovazione e per le startup di confrontare le proprie idee e il proprio modello di Business con mentor qualificati. Un’occasione importante anche per chi non procederà nel percorso in questa edizione, ma ha ricevuto consigli preziosi che possono aiutare a crescere e magari a riprovare – afferma Fabio Cannavale, ideatore di B Heroes. Per i migliori si avvia adesso un percorso importante, durante il quale anche quest’anno aziende affermate ed imprenditori di successo metteranno a disposizione il proprio tempo e la propria esperienza per aiutare una nuova generazione di imprenditori. Nel 2018 le startup italiane scelte per il nostro programma di mentorship hanno raccolto complessivamente finanziamenti per oltre 20 milioni di euro. Per la realizzazione di questo grande successo è stato determinante il supporto del main partner, Intesa Sanpaolo, che ha attivamente sostenuto il progetto permettendone la realizzazione”.

 

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link