Smart Mobility, Ford compra una startup ed entra nel business dei monopattini elettrici a noleggio | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Smart Mobility, Ford compra una startup ed entra nel business dei monopattini elettrici a noleggio

08 Nov 2018

Lo storico marchio dell’auto investe nella micromobilità con una rete di monopattini elettrici a noleggio da lanciare in oltre 100 città americane entro il 2020. Per questo ha acquisito Spin, startup californiana per il noleggio di biciclette che cerca di cavalcare anche il successo dei monopattini

Storico marchio dell’auto, dopo aver annunciato alcuni mesi fa che negli Stati Uniti si focalizzerà sulla produzione di Suv e veicoli commerciali abbandonando il segmento delle utilitarie, Ford ha ora deciso di lanciarsi nel settore della micromobilità.

Biciclette a noleggio e, presto, monopattini: evitiamo il Far West della smart mobility

Ford e la smart mobility: il progetto sui monopattini elettrici

La casa automobilistica, infatti, ha annunciato l’intenzione di creare una rete di monopattini elettrici a noleggio in oltre 100 città americane entro il 2020, entrando così in diretta concorrenza con Bird e con la rivale Lime. E per aumentare le proprie chance di successo, ha acquisito Spin: nata in California come startup per il noleggio di biciclette, dall’anno scorso tenta di cavalcare il clamoroso successo dei monopattini elettrici.

Smart Mobility a Milano, perché è la capitale d’Italia: dal carpooling ai monopattini in sharing

Per riuscire a dare filo da torcere alle due rivali, però, Ford ha molta strada da fare: le due concorrenti hanno già espanso il proprio business in oltre 100 città in tutto il mondo, e hanno raccolto finanziamenti per centinaia di milioni di dollari che ora possono spendere per l’acquisto, la manutenzione, la ricarica e la gestione delle migliaia di monopattini a noleggio che posseggono in ciascuna delle aree nelle quali sono presenti. E nello stesso settore, come se non bastasse, decine di altre startup stanno crescendo e raccogliendo decine di milioni di dollari per cercare di arrivare a spartirsi una fetta di un mercato in crescita.

 

Articoli correlati