Open innovation: Ceetrus Italy e PoliHub a caccia di startup dell’economia circolare  | Economyup

LA CALL

Open innovation: Ceetrus Italy e PoliHub a caccia di startup dell’economia circolare 



C’è tempo fino al 27 aprile per candidarsi alla call lanciata da Ceetrus, società che progetta e gestisce centri commerciali, e dall’incubatore del Polimi. Si cercano realtà innovative in grado di offrire proposte per luoghi sostenibili e smart. Seguirà a giugno un contest per fashion designer 

05 Mar 2020


Via alla call di Ceetrus Italy con Polihub

È partita una call per startup dell’economia circolare, “Ceetrus 4 Innovation – C4I”, progetto di open innovation realizzato da Ceetrus Italy, tra i principali attori dell’industria immobiliare commerciale in Italia, e PoliHubInnovation District & Startup Accelerator, l’acceleratore della Fondazione Politecnico di Milano. C’è tempo fino al 27 aprile 2020 per candidarsi al contest che punta a individuare realtà innovative in grado di offrire proposte per luoghi sostenibili e smart nelle città del futuro. Seguirà una ulteriore call a giugno per talenti del fashion design.  

Come funziona Ceetrus 4 Innovation? 

Il progetto è articolato in due fasi:  

Call 4 Startup 

Si tratta di una competizione tra startup (candidature entro il 27 aprile su www.ceetrus4innovation.it) che abbiano un impatto nelle aree Building, Customer & Tenant Experience e Local Community.

Building: soluzioni applicabili alla struttura fisica del centro commerciale (materiali di costruzione, gestione dell’energia, riciclo, gestione dei rifiuti, etc)

Customer & Tenant Experience: soluzioni per il miglioramento del rapporto con gli utenti (clienti, dipendenti, cittadini); 

Local Community: soluzioni che accrescano l’impatto e il valore del centro commerciale sul territorio e nella comunità locale.  

Il 15 maggio saranno annunciati i 10 finalisti che potranno accedere alle Training Weeks, in programma dal 21 al 29 maggio. Il 4 giugno, durante il Demo Day, saranno annunciati i 3 progetti vincitori, per i quali Ceetrus mette a disposizione un grant complessivo di 75.000 euro, destinato al finanziamento delle attività di technology development & validation per la creazione di un Proof of Concept (PoC), a cui seguirà un processo di validazione sul mercato. PoliHub supporterà le startup selezionate, accompagnandole in un periodo di training imprenditoriale, incentrato sulla realizzazione del progetto e la messa a punto del modello di business. Infine, tramite l’accelerazione di PoliHub, verrà creato un prototipo che sarà attivato all’interno di un centro commerciale Ceetrus, selezionato in base alle caratteristiche specifiche del progetto e alle esigenze del centro.  

Call 4 Fashion Designers

Il contest verrà lanciato nel mese di giugno (tutte le informazioni verranno pubblicate sempre sul sito www.ceetrus4innovation.it) e vedrà coinvolti brand/designer/stilisti emergenti. I candidati dovranno aver già disegnato una loro collezione senza ancora essere stati in grado di produrla. Una volta individuato il vincitore della call, Ceetrus si occuperà di produrre la sua collezione e di venderla in un pop up store dedicato, in uno dei suoi centri commerciali. Avrà così raggiunto una doppia finalità: da una parte promuovere e sostenere i talenti emergenti italiani, e dall’altra rispondere alla domanda sempre più frequente da parte del pubblico di prodotti non standardizzati, personalizzati, diversi da quelli dei brand presenti abitualmente in una galleria commerciale.  

Che cosa fa Ceetrus Italy  

Ceetrus Italy S.p.a. si occupa di progettazione, promozione, commercializzazione e gestione di centri commerciali e retail park sia di proprietà sia per conto di terzi. Filiale italiana del gruppo francese Ceetrus, ex Immochan, opera attualmente in 51 centri e 5 parchi commerciali con oltre 2.300 negozi, 600.000 mq di superficie affittabile e oltre 185 milioni di visitatori all’anno. Oggi Ceetrus punta ad evolversi da società commerciale del real estate a sviluppatore di proposte immobiliari a 360 gradi. Perciò, con 295 centri commerciali in tutto il mondo, ha iniziato a costruire, in stretta collaborazione con cittadini e territori, spazi abitativi che integrano negozi, abitazioni, uffici e infrastrutture urbane. Obiettivo finale: costruire luoghi sostenibili, intelligenti e vivaci, consolidando i legami sociali che animeranno la città del domani.

Che cosa fa PoliHub

È l’Innovation District & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito dalla Fondazione dell’Ateneo, che oggi conta più di 100 realtà tra startup e aziende attive in diversi ambiti di innovazione, dal Design all’ICT, dal Biomed all’Energy fino al Cleantech. Più in generale le realtà del Polihub, che figura nella Top 5 dei migliori incubatori universitari al mondo secondo il ranking UBI Index, sviluppano prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico e creativo.  

Perché Ceetrus ha scelto l’open innovation 

Anche un’azienda che opera in un settore tradizionale  come quello del Real Estate ha scelto l’open innovation, strategia aziendale individuata dal professore statunitense Henry Chesbrough una ventina di anni fa in base alla quale le organizzazioni vanno a caccia di innovazione al di fuori del proprio perimetro, ovvero tra collaboratori, centri di ricerca, atenei, fornitori e, appunto, anche tra le startup. Ceetrus ha deciso di ricercare all’esterno la linfa vitale in grado di renderla sempre più una realtà innovativa al servizio dei cittadini.  

L’obiettivo della collaborazione Ceetrus-Polihub 

La partnership con PoliHub è in linea con gli obiettivi strategici di breve e lungo periodo di Ceetrus Italy. L’intenzione è inserire servizi inediti e utili all’interno dei Centri Commerciali che gestisce, individuando nuove forme di collaborazione e portando attivamente all’interno dei propri spazi il tema dell’economia circolare.  

Parola d’ordine: valorizzare il Centro Commerciale. Da semplice spazio di acquisto deve diventare un vero e proprio luogo di vita in grado di raccogliere progetti e idee innovative nei più svariati campi d’applicazione. In altre parole dovrà cominciare ad essere parte integrante del quartiere in cui è ubicato e, proprio grazie ai suoi servizi, dovrà sopperire alle esigenze dei cittadini contribuendo a integrare le carenze del tessuto urbano.   

“Il progetto è il risultato della filosofia di Ceetrus che mette al centro il cittadino, favorisce lo sviluppo dei legami sociali e mira a far acquisire gradualmente a tutti i livelli dell’azienda procedure, processi e skill tipici dell’ecosistema dell’innovazione aperta” sottolinea Marco Balducci, General Manager di Ceetrus Italy. “Vogliamo che la nostra vision prenda vita da subito con progetti concreti, applicabili in tempi rapidi ai nostri spazi di vita e che premino le giovani menti italiane e siamo orgogliosi di essere affiancati da una struttura di eccellenza come PoliHub”. 

“Poter lavorare al fianco di una primaria realtà del settore immobiliare commerciale come Ceetrus è per noi un’importante opportunità per mettere in connessione talenti in campo scientifico e tecnologico con le esigenze di un mercato con un grande potenziale di innovazione”, afferma Claudia Pingue, General Manager di PoliHub. “Le startup rappresentano oggi un canale concreto per esplorare l’utilizzo di nuove tecnologie e migliorare l’esperienza del cliente, realizzando nuovi prodotti, servizi e modelli di business”.