Circular economy: nasce il lab Intesa Sanpaolo-Fondazione Cariplo, credito agevolato alle imprese | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMIA SOSTENIBILE

Circular economy: nasce il lab Intesa Sanpaolo-Fondazione Cariplo, credito agevolato alle imprese

26 Set 2018

Via al primo laboratorio italiano per l’economia circolare, CE Lab, in Cariplo Factory a Milano. Obiettivo: promuovere le nuove opportunità di business dell'”economia in grado di rigenerarsi da sola”. Da Intesa Sanpaolo un plafond di 5 miliardi per il credito alle aziende del settore. Collabora la Fondazione Ellen MacArthur

Il Gruppo Intesa Sanpaolo e la Fondazione Cariplo lanciano a Milano CE Lab, il primo laboratorio italiano dedicato alla Circular Economy, ovvero l’economia pensata per potersi rigenerare da sola.

Che cos’è la circular economy e perché può mantenere l’Europa competitiva

Il CE Lab sorge all’interno dell’ex area Ansaldo di Milano, oggi sede di Cariplo Factory, polo dedicato ai progetti di open innovation e valorizzazione dei giovani talenti. Obiettivo: supportare e accompagnare la trasformazione del sistema economico italiano e diffondere nuovi modelli di creazione del valore nell’interesse collettivo, accelerando la transizione verso la circular economy epromuovendo l’innovazione sociale e l’impact investing.

Il polo di ricerca è stato inaugurato il 24 settembre da Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, al fianco di Ellen MacArthur, fondatrice della principale organizzazione che promuove la transizione globale verso il modello circolare, la Ellen MacArthur Foundation (EMF). C’era anche Mario Costantini, direttore generale di Intesa SanpaoloInnovation Center, che ha illustrato il progetto insieme a Carlo Mango, Consigliere Delegato di Cariplo Factory.

CE LAB, GLI OBIETTIVI DEL LABORATORIO PER LA CIRCULAR ECONOMY

Tre i pilastri alla base del CE Lab:

  • posizionare il laboratorio come attore sistemico primario della circular economy, divulgando e promuovendo i principi del nuovo modello economico;
  • contribuire alla generazione di opportunità di business;
  • creare valore e crescita attraverso iniziative di open innovation tra Startup, PMI grandi imprese, cosi come con Università ed Istituzioni.

Fondazione Cariplo da tempo opera su questo fronte con diverse modalità: con il sostegno di progetti di ricerca scientifica, con attività di sensibilizzazione eformazione (attuata attraverso corsi, eventi e workshop) e promuovendo ediffondendo buone pratiche e policy. La nascita del CE Lab è dunque la chiusura di un cerchio naturale che avviene grazie alla presenza e all’azione di CariploFactory, il polo di open innovation partito poco più di due anni fa che si è posto l’obiettivo di generare 10 mila job opportunities in tre anni, puntando sulle nuove occupazioni, soprattutto legate al digitale, ma anche quelle legate ai nuovi scenari occupazionali di cui la Circular Economy è oggi certamente un pilastro fondamentale.

In quest’ottica il Gruppo Intesa Sanpaolo ha annunciato la creazione di un plafond fino a 5 miliardi di euro per il periodo 2018-2021 con l’impegno di sostenere le Pmi e le grandi aziende che adottano il modello circolare con modalità innovative, concedendo le migliori condizioni di accesso al credito. In particolare, la valutazione del merito delle iniziative sarà curato dall’Innovation Center che ha definito i criteri di circolarità degli investimenti insieme alla Fondazione Ellen MacArthur.

Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo, ha dichiarato: “Un altro importante passo avanti, con la logica di mettere a frutto il lavoro svolto, gli attori impegnati e una visione che guarda al futuro. La circular economy è una strada obbligata, che poggia su valori condivisi. FondazioneCariplo ha sviluppato un pensiero ed azioni concrete che oggi trovano una sintesi nel Laboratorio che trova casa nella Cariplo Factory, il nostro fiore all’occhiello sul fronte dell’innovazione. Operiamo in modo intersettoriale, mettendo in campo tutte le competenze maturate in questi anni, soprattutto con i nostri organi ecollaboratori dell’area ambiente e ricerca scientifica. La predisposizione all’innovazione che sta nel DNA di Intesa Sanpaolo ha fatto sì che le nostre organizzazioni si incontrassero e dessero vita, come sempre con metodo rigoroso, al nuovo CE Lab”.

Mario Costantini, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Innovation Center: “Intesa Sanpaolo ha deciso di mettere a disposizione – nell’arco del Piano d’Impresa 2018-2021 – un plafond fino a 5 miliardi di euro per consentire alle imprese più innovative della circular economy di accedere al credito alle migliori condizioni possibili. Una scelta in linea con gli obiettivi del Gruppo a sostegno delle imprese che investono nella trasformazione verso questo modello rigenerativo. Siamo orgogliosi di presentare questo nuovo strumento per le imprese in concomitanza con l’inaugurazione del CE Lab; un luogo che nasce con la volontà di diffondere nella collettività l’esigenza di ripensare l’economia, slegando lo sviluppo delle imprese dallo sfruttamento delle risorse naturaliesauribili”.

Dame Ellen Mac Arthur, fondatrice della Ellen MacArthur Foundation, ha detto: “Sostenere le imprese nuove e in evoluzione per adottare modelli di economia circolare è la chiave per accelerare la transizione verso un’economia rigenerativae riparativa. L’impegno di Intesa Sanpaolo nello sviluppo di un ecosistema dell’economia circolare in Italia, attraverso la creazione del CE Lab el ‘investimento in organizzazioni che attuano approcci circolari, è un importante contributo alla creazione di un’economia in grado di funzionare nel lungo termine”.

Articoli correlati