INNOVATION RADAR

Food & Beverage: 3 realtà innovative che hanno attratto gli investitori



Negli ultimi 3 mesi sono stati effettuati a livello mondiale 19 investimenti in società del Food & Beverage, per un totale di 134 milioni di dollari. Focus su cibo alternativo alla carne, consegna pasti, sistemi di ordinazione e marketing. Gli esempi

di Alessandro Arrigo, Angelo Cavallini

Pubblicato il 03 Mar 2023


Food & Beverage

Il mercato del Food & Beverage è costantemente alimentato da proposte e soluzioni innovative. Dal cibo alternativo alla carne, al mondo del delivery fino ai sistemi per gli ordini e il marketing, le innovazioni di startup e aziende stanno trasformando il settore. E gli investitori sono particolarmente attenti a cogliere tutte le novità in campo.

Negli ultimi 3 mesi sono stati effettuati a livello mondiale 19 investimenti in società del Food & Beverage, per un totale di 134 milioni di dollari. Investimento medio: 7,05 milioni.

Vediamo qualche esempio di innovazione nel Food & Beverage.

Cibo alternativo: la startup spagnola che vuole sostituire la carne con i funghi

Una startup spagnola, Libre Foods, la vora sul cibo alternativo alla carne. Per proporre alternative vegane a pancetta, bistecca e pollo, la società innovativa punta su cibi con la consistenza e il sapore dei funghi, attingendo ai composti del micelio individuati alla radice di questo vegetale.

WHITEPAPER
Turismo e innovazione: 5 possibili trend per la rinascita del travel
Turismo/Hospitality/Food

Il primo dei prodotti della startup, Libre Bacon, è pubblicizzato come contenente il 70% in meno di grassi e il 52% in meno di calorie rispetto ai prodotti a base di carne di maiale. I nuovi cibo sono ancora in fase di sviluppo, ma la priorità è sostituire la pancetta: Libre ritiene che ogni anno vengano consumati 32,5 kg di carne di maiale. I funghi sui quali punta la startup di Barcellona dovrebbero offrire vantaggi rispetto alla produzione di carne perché sono ingrado di crescere 365 giorni all’anno nei diversi climi del continente europeo.

Consegna pasti in ufficio: Zerocater esce dal post-pandemia con 15 milioni di dollari

Zerocater, società innovativa incubata presso Y Combinator nel 2011, ha visto vacillare il suo servizio di consegna di pasti in ufficio durante la pandemia, che le ha portato via il 98% della sua attività. Ma è sopravvissuta, e ha rilanciato. A metà febbraio 2023 Zerocater ha annunciato un round di $ 15 milioni per raddoppiare la sua attività, con una presenza geografica più ampia e un maggior utilizzo dell’intelligenza artificiale. I fondi del round Serie C saranno utilizzati per l’espansione in 10 città negli Stati Uniti e in Canada, oltre che al consolidamento dei suoi due attuali mercati di New York e della Bay Area.

Ant punta sulla startup di Hong Kong Aigens

Aigens, una startup con sede a Hong Kong che fornisce strumenti di ordinazione e marketing online per l’industria del Food & Beverage, ha raccolto lo scorso dicembre un round di finanziamento di serie A da $ 14 milioni guidato da Ant Group, il colosso fintech affiliato ad Alibaba.

L’infusione di capitale da Ant è arrivata in un momento in cui il gigante cinese fintech sta aumentando la sua impronta internazionale attraverso una rete di alleati. Piuttosto che guidare l’adozione per il suo portafoglio mobile di punta Alipay, Ant opta per un ecosistema aperto al di fuori della Cina e ha costruito quello che è a tutti gli effetti un aggregatore di portafogli chiamato Alipay +.

All’inizio di novembre, Alipay + si era integrato con 15 metodi di pagamento, la maggior parte dei quali operano nel sud-est asiatico, consentendo ai commercianti che si sono integrati con Alipay + di raggiungere oltre un miliardo di utenti di tali soluzioni di pagamento partner.

Quali sono i temi di innovazione digitale di tendenza sulla scena internazionale? Come se ne parla? In questa rubrica trovate il più “caldo” della settimana, con gli articoli che meglio lo raccontano, individuati grazie al lavoro fatto per EconomyUp da uno speciale radar: il software QuSeed sviluppato da Startup Bakery, che analizza oltre 1000 fonti web internazionali sintetizzate nell’indice IDR ed elabora i dati di investimento raccolti da Crunchbase (qui potete leggere i dettagli del metodo di analisi).

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Alessandro Arrigo

Con oltre 10 anni di esperienza nel Digital Consulting, Alessandro Arrigo è CEO di Startup Bakery e Partner di Datrix Group Spa, Business Angel e imprenditore nelle settore dell'AI. È…

Angelo Cavallini

È Chief Operating Officer di Startup Bakery. Ha alle spalle un’esperienza decennale nello sviluppo di applicazioni web e nel disegno di architetture Big Data nei settori digital (3rdPlace) e farmaceutico…