La nuova strategia di Hyundai: diventare smart mobility provider | Economyup

AUTO DEL FUTURO

La nuova strategia di Hyundai: diventare smart mobility provider



Il Presidente Michael Cole annuncia la transizione di Hyundai da produttore di auto a smart mobility provider. Tra le prospettive per il futuro, la tecnologia ad idrogeneo, l’elettrica IONIQ e l’auto connessa

09 Set 2020


Hyundai alla Shift Mobility Convention di IFA 2020

Non più soltanto produttore di auto, ma smart mobility provider: è la nuova strategia di Hyundai, per farsi trovare preparati dal futuro del settore automotive e della mobilità.

Ne ha parlato il Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe, Michael Cole, in occasione della SHIFT Mobility Convention, la convention di IFA 2020 dedicata al mondo della mobilità.

A detta di Cole, Hyundai ha ottenuto diversi progressi nello sviluppo di nuove tecnologie, infrastrutture e servizi, e continua il suo impegno per il cambiamento con la transizione al business più ampio della smart mobility.

L’intervista ha poi affrontato la strategia di elettrificazione di Hyundai, gli investimenti e gli obiettivi del brand relativi alla eco-mobility. Cole ha annunciato che, nei prossimi cinque anni, Hyundai ha in programma di investire oltre 40 miliardi di euro nella mobilità del futuro, e 6,7 miliardi di euro entro il 2030 nella tecnologia a idrogeno.

“Vogliamo essere leader nella tecnologia fuel cell” ha dichiarato, “per questo stiamo accelerando il nostro sviluppo per supportare la nascita di una società a idrogeno. Il nostro piano è quello di arrivare entro il 2030 a produrre annualmente 700.000 sistemi fuel cell”.

WEBINAR
ERP in cloud: come coniugare performance e sicurezza anche in ambienti complessi
ERP
IoT

Continuano anche le sperimentazioni sull’ibrida IONIQ. partendo dal modello IONIQ, la prima auto con tre diverse motorizzazioni elettrificate, la sperimentazione è arrivata al Project IONIQ, portatore di importanti innovazioni come l’esoscheletro indossabile e lo Hyundai Scooter, fino al nuovo brand IONIQ, che giocherà un ruolo chiave per Hyundai e il suo piano di guidare il mercato globale dei veicoli elettrici.

Secondo i ricercatori dello IONIQ Lab Hyundai, nei prossimi 10 anni l’industria dell’auto sarà riplasmata da 12 megatrend emergenti, tra cui spiccano quello della smart & connected car con l’integrazione di tecnologie IoT, la transizioni a motori eco-friendly con modelli elettrici ed ibridi, e l’implementazione di servizi e piattaforme di mobilità on-demand capaci di massimizzare l’esperienza utente.

Sulla linea di questi trend, Cole ha commentato riguardo alla strategia di Hyundai in Europa:

“La nostra missione è di ridefinire l’esperienza a bordo dell’auto. Vogliamo concentrarci sull’idea di creare un ambiente connesso e personalizzato all’interno dei veicoli.”