Automotive, Renault lancerà 8 veicoli 100% elettrici entro il 2022 | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Automotive, Renault lancerà 8 veicoli 100% elettrici entro il 2022

31 Ott 2017

Aziende

Altri argomenti

La casa francese punta a raggiungere una quota di vendita di 5 milioni di veicoli, il 44% in più rispetto al 2016, puntando sui motori ibridi ed elettrici. Fra i prossimi obiettivi anche il lancio di 15 veicoli a guida autonoma e un servizio di taxi robotizzato

Nel 2022 Renault punta a raggiungere una quota di vendita di 5 milioni di veicoli, il 44% in più rispetto al 2016, puntando sui motori ibridi e, soprattutto, su quelli elettrici. La casa francese ha infatti annunciato che entro i prossimi 5 anni, nell’ambito del piano “Drive the future”, 8 veicoli del gruppo (che oltre al marchio Renault comprende anche Dacia, Alpine, Lada e Samsung Motors) saranno al 100% elettrici.

Marchionne contro l’auto elettrica: «È una minaccia all’esistenza stessa del nostro pianeta»

Il piano, che è il seguito dell’attuale “Drive the change”, ha come obiettivo per il 2022 un fatturato di 70 miliardi di euro, con un margine operativo superiore al 7%: proposito decisamente ambizioso, considerando che, con i 3,18 milioni di auto vendute nel 2016, il gruppo ha fatturato 51,2 miliardi con un margine operativo del 6,4%.

Auto elettrica, chi ci crede (soprattutto i cinesi) e chi no (come Sergio Marchionne)

Per centrare il risultato previsto, Renault intende ampliare la propria presenza internazionale, soprattutto fuori dall’Europa, accelerando le proprie attività in Russia, in Cina e, possibilmente, anche in Brasile, India e Iran. Forti anche gli investimenti in R&S: il gruppo ha stanziato 18 miliardi in 6 anni per lanciare gli otto modelli elettrici e altri 12 ibridi in collaborazione con Nissan e Mitsubishi. Entro fine piano, poi, il progetto prevede anche il lancio di 15 veicoli a guida autonoma e un servizio di taxi robotizzato, anche se diversi commentatori ritengono che quest’ultimo obiettivo sia difficilmente realizzabile, e che si tratti di una mossa di marketing della casa francese per cavalcare l’entusiasmo nei confronti della self driving car.

Aziende

Altri argomenti

Concetta Desando

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati