Startup: ultimi giorni per partecipare alla call di Speed MI Up, incubatore della Bocconi | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPPORTUNITÀ

Startup: ultimi giorni per partecipare alla call di Speed MI Up, incubatore della Bocconi

04 Giu 2018

Il bando è rivolto a un massimo di 15 imprenditori con idee innovative (non necessariamente dal punto di vista tecnologico), solide, potenzialmente internazionali. Le startup selezionate avranno accesso a due anni di servizi ad alto valore aggiunto. Scadenza: 14 giugno

La sola idea non basta. Perché una startup possa crescere deve essere aiutata e sostenuta. Gli incubatori sono realtà che sostengono gli sforzi iniziali delle giovani imprese e le accompagnano nella loro crescita fornendo strumenti e spazi utili a sviluppare un business efficace.

Con questo scopo Speed MI Up, incubatore di Università Bocconi e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, con la partecipazione del Comune di Milano, ha lanciato una call rivolta a un massimo di 15 imprenditori con idee innovative (non necessariamente dal punto di vista tecnologico), solide, potenzialmente internazionali. Le startup selezionate avranno accesso a due anni di servizi ad alto valore aggiunto. La call chiude il 14 giugno.

Acceleratori e incubatori: dove andare per far nascere un’impresa

Come partecipare alla call di Speed Mi Up

Il bando è aperto fino alle ore 12 del 14 giugno 2018. È rivolto ad aspiranti imprenditori e a imprese con alle spalle meno di 20 mesi di attività. Saranno selezionati in base ai curriculum vitae dei partecipanti/soci, al business plan e a un elevator pitch, ovvero un video di presentazione di massimo 3 minuti. Registrandosi sul sito è possibile seguire un videocorso gratuito di 12 ore sul business plan tenuto da Cinzia Parolini di SDA Bocconi School of Management e tutor dell’incubatore.

Il percorso proposto da Speed Mi Up

Le startup che supereranno la selezione accederanno agli spazi di lavoro nelle sedi milanesi di Via Ulisse Gobbi (nel campus Bocconi) e Via Achille Papa e a un percorso di due anni che comprende tutorship continuativa espressa da docenti Bocconi; business review periodiche condotte da qualificati advisory board; formazione dedicata alle startup curata da docenti Bocconi, SDA e Formaper; servizi tecnici di alta qualità; consulting bureau su temi legali, di finanziamenti pubblici, marketing e digital media; networking con investitori; eventi di knowledge sharing; l’uso dello StartupShop, marketplace dedicato in esclusiva a prodotti e servizi commercializzati dalle startup.

I numeri di Speed Mi Up

Speed MI Up ha finora ospitato 81 startup. Nel corso dei suoi cinque anni di attività ha ricevuto oltre 1500 idee di business che si sono concretizzate in 500 business plan. Solo nel corso del 2017, le startup dell’incubatore hanno prodotto un fatturato pari a 6 milioni di euro, hanno ricevuto 1,5 milioni di finanziamenti, raccogliendo inoltre 1,2 milioni in campagne di equity crowdfunding.

Le storie di successo di Speed Mi Up

Fra i casi di successo dell’incubatore ci sono Cercaofficina.it (ricerca preventivi online per riparazioni auto), D1 Milano (orologeria), Diferente (drink completamente analcolici), My Cooking Box (lo «chef in scatola»), One Tray (vassoi portaoggetti per i check di sicurezza in aeroporto), Quattrocento (e-commerce di occhiali), Mind The Gum (integratore alimentare sotto forma di chewing gum), Wash Out (servizio di autolavaggio a domicilio senza acqua).

 

Articoli correlati