Start up Greentech cercasi | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Incubatori

Start up Greentech cercasi

16 Lug 2013

L’Incubatore di Impresa del Polo Tecnologico di Navacchio seleziona nuovi progetti di business dall’animo green. Parole d’ordine: energie rinnovabili, efficienza energetica, materiali alternativi. C’è tempo fino al 26 luglio per presentare idee e progetti

In tempi di crisi non è sempre facile trovare buone idee su cui investire. Sarà per questo che un anonimo gruppo multinazionale del settore Greentech si è rivolto all’Incubatore di Impresa del Polo Tecnologico di Navacchio, vicino a Pisa, per selezionare nuovi progetti di business su cui puntare. Si parla di energie rinnovabili, efficienza energetica, materiali alternativi, trattamento delle acque reflue, tutte materie sulle quali ci si può misurare in una sorta di sfida alla migliore innovazione. Possono partecipare startup, ma anche imprese già costituite o semplici aspiranti imprenditori, perché quello che conta davvero sono le proposte che devono riguardare “l’industrializzazione di prodotti innovativi potenzialmente capaci di creare nuove opportunità nel settore Greentech“. Quindi, parliamo di idee per lo sviluppo industriale di nuovi prodotti che abbiano un mercato globale, concretamente realizzabili anche dal punto di vista economico e, ovviamente, sostenibili nel loro impatto ambientale.

La prima fase di selezione sarà curata da una commissione dell’Incubatore pisano che valuterà i progetti presentati dalle startup candidate. Quindi, le 5 migliori “idee di business” saranno inviate al famoso “soggetto investitore” di cui sopra, insieme a una dettagliata presentazione delle strategie di mercato e posizionamento, del piano di fattibilità economico-finanziaria, del piano di marketing e commerciale, dell’analisi del payback time, dell’analisi delle criticità e dei potenziali fattori di rischio. Le startup che supereranno anche questa fase dovranno, infine, produrre un dossier di carattere tecnico-economico “per approfondire in modo esaustivo tutti gli aspetti legati alla realizzazione dell’idea di business”. Se siete degli startupper greentech, potete inviare la vostra idea entro il 26 luglio 2013 via email a forconi@polotecnologico.it. Per maggiori informazioni: www.polotecnologico.it.

di Francesco Signor

Articoli correlati