11 aziende raccontano un nuovo modo di fare impresa | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Appuntamenti

11 aziende raccontano un nuovo modo di fare impresa

19 Mag 2014

Dal crowdfunding al coworking: quali sono i nuovi spazi le nuove vie imprenditoriali per superare la crisi? Lo raccontano 11 imprese di eccellenza durante Made in BO, l’evento promosso da CNA Giovani Imprenditori Bologna per riflettere sui cambiamenti del mondo del lavoro. Appuntamento a Bologna il 21 maggio

Nuovi luoghi e nuovi modi di lavorare. Ma anche nuove opportunità? Che costa sta succedendo nel mondo del lavoro e delle nuove imprese? Fablab, coworking, acceleratori di impresa, piattaforme di crowdfunding, spazi dove non solo lavorare, ma vivere, incontrarsi, generare confronto e fare rete. Il nuovo appuntamento di “Made in BO” racconta come sta cambiando il mondo del lavoro attraverso nuovi luoghi e nuovi modi di fare impresa.

Mercoledì 21 maggio alle ore 19 presso YouTool (in via Della Ghisiliera 16 E/F a Bologna), CNA Giovani Imprenditori Bologna porterà le imprese bolognesi a confrontarsi sulle nuove vie a disposizione per fare impresa. Ospiti Walter Passerini – autore del libro “La guerra del lavoro”, Rizzoli – a colloquio con Giampaolo Colletti (Presidente CNA Giovani Imprenditori Bologna) e undici storie aziendali di eccellenza che in tre minuti racconteranno il loro nuovo modo di fare impresa. Al termine spazio al networking con un aperitivo offerto da Alce Nero. L’ingresso è gratuito previa registrazione online a questo link .

Il progetto “Made in BO”, promosso da CNA Giovani Imprenditori Bologna, mira a portare le aziende bolognesi a confrontarsi su digitalizzazione, internazionalizzazione, sostenibilità, green economy e trasmissione di generazione con un ciclo di incontri lungo tutto il 2014. Le realtà imprenditoriali di eccellenza che si racconteranno nel corso degli appuntamenti verranno votate sulla Fanpage di CNA Giovani Imprenditori Bologna . Quelle che riscuoteranno il maggior consenso parteciperanno alla selezione per il premio annuale Giovani Imprese, giunto nel 2014 al suo diciottesimo anno.

Ecco le imprese che si racconteranno mercoledì 21 maggio:

Kilowatt. Non solo coworking, ma un incubatore di idee, progetti e microimprese. Un luogo dove fare rete, contaminarsi, generare collaborazioni. Una factory in spazi pensati per conciliare i tempi di vita e lavoro con punti di ristoro e di ritrovo per eventi, mostre, proiezioni.

Idea Ginger. Dare forza alle idee per l’Emilia Romagna. Cinque ragazze di Bologna hanno creato Idea Ginger, una piattaforma di crowdfunding e crowdsourcing territoriale che permette di seguire i progettisti passo dopo passo nella realizzazione delle loro idee. Ideaginger.it

Working Capital. 650 metri quadri nel cuore della città. L’acceleratore di Working Capital è sbarcato a febbraio anche a Bologna per far germogliare nuove imprese in quella che è la seconda regione per concentrazione di startup (dati del registro startup). La Call for Ideas è aperta. Fino al 26 maggio è possibile candidare la propria startup al programma di accelerazione di Telecom Italia.

TEDx Bologna. Una comunità di pensatori creativi e innovativi che offre a tutti conoscenza libera perché possa essere fonte di ispirazione e generare cambiamento. TEDx Bologna ha creato una comunità che crede, sostiene e diffonde idee di valore. Tedxbologna.com

MakeinBo. A MakeinBo si fabbricano idee condividendo sapere, mani e macchine. Uno spazio di digital fabrication dove fondere tecniche tradizionali e digitali con un approccio sempre open e condiviso. Chiunque può aderire alla community. Ciò che accomuna i makers di MakeinBo è il desiderio di conoscenza, l’attitudine creativa e la capacità di arrangiarsi. Makeinbo.it

Ono arte contemporanea. Vivere e lavorare circondati dall’arte in ogni sua forma. Beatrice, Vittoria e Maurizio hanno fondato Onoarte, non una semplice galleria ma un vero e proprio concept store dove trovano spazio un bookshop, un lounge bar, un music shop e numerosi eventi. Onoarte.com

Popcult Docs. Quando le porte delle banche sono chiuse la rete può essere una grande risorsa. Giusi Santoro grazie al crowdfunding sta portando avanti due grandi progetti: Subbuteopia, un documentario sull’universo del Subbuteo e “1 Mappa per 2”, un documentario sullo straordinario giro del mondo di Tartarini e Monetti in motocicletta nel 1957. Popcultdocs.com

Innovanet. Una rete trasversale di innovatori creata da Cna Industria e dall’Unione Produzione di Cna Bologna per produrre ricerca e sviluppo a 360 gradi facendo rete e ottimizzando i singoli sforzi per innovare e conquistare nuovi mercati.

Housatonic. Stravolgere le logiche di lavoro. Non una struttura gerarchica ma un team orizzontale, non un ufficio ma un open space che ogni mese cambia forma per cambiare prospettiva, stimolare la creatività, la contaminazione e la nascita di nuove idee. Housatonic.eu

BAM! Strategie Culturali. Cultura, startup e territorio le parole d’ordine di BAM! Strategie Culturali nata da quattro compagni d’università diventati soci per generare innovazione territoriale e culturale. Per coltivare imprese creative culturali hanno aperto anche Work in progress, uno spazio di coworking nel centro di Bologna. Bamstrategieculturali.com

L.UN.A. Progettare, la chiave di volta del futuro.  Lo sa bene la Libera Università delle Arti di Bologna, dedicata alla formazione di alto profilo nella moda e nel design, ora anche Lab Store con uno spazio espositivo, negozio e laboratorio di digital fabrication aperto al pubblico. Uniluna.com

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati