Helbiz Unlimited, arriva la tariffa unica mensile per monopattini ed e-bike in condivisione | Economyup

FASE 2

Helbiz Unlimited, arriva la tariffa unica mensile per monopattini ed e-bike in condivisione



L’azienda fondata da Salvatore Palella propone un unico abbonamento per l’utilizzo di monopattini e bici elettriche in sharing. Un incentivo ad usufruire di questi veicoli che possono risultare più sicuri dei mezzi pubblici e meno inquinanti delle auto private. E ora Helbiz fa anche franchising

06 Mag 2020


Helbiz

Helbiz lancia Helbiz Unlimited, il primo abbonamento in Italia per la mobilità sostenibile che consente di pagare in un’unica soluzione il noleggio di monopattini e bici elettriche in condivisione.

A partire dal 5 maggio i sottoscrittori di Unlimited, con un’unica tariffa flat di 29,99 euro al mese, possono effettuare un numero di corse illimitato durante le 24 ore, della durata di 30 minuti, purché tra la chiusura di una corsa e la successiva siano passati 20 minuti. L’abbonamento prevede per gli utilizzatori un rinnovo automatico mensile e la possibilità di recesso libero senza costi.

Già prima della diffusione della pandemia da coronavirus in Italia, Salvatore Palella, impenditore italiano che nel 2017 ha fondato la società della micromobilità con sede a New York, aveva annunciato la nuova forma di subscription in questa video-intervista a EconomyUp in occasione di un evento organizzato da Telepass.

Palella (Helbiz): “Membership unica per monopattini e bici”

Si tratta di un esempio di implementazione della mobility as a service, nuova modalità di pianificare il proprio viaggio urbano prenotando tutti i mezzi necessari da un’unica piattaforma e pagando con abbonamento o a forfeit.

Mobility as a service: che cos’è e come aiuta a spostarsi in modo più semplice nelle città

Intanto la flotta di Helbiz, che attualmente vede circa 6000 tra monopattini e biciclette nelle città di Milano, Torino, Verona e Roma, crescerà entro fine giugno fino a raggiungere un parco mezzi di circa 8.000 unità, di cui 70% saranno monopattini.

Helbiz Unlimited ai tempi del coronavirus

L’innovazione nella mobilità urbana portata dai monopattini elettrici può giocare un ruolo rilevante della Fase 2 della gestione della pandemia da coronavirus. Presto potrebbero arrivare incentivi statali per l’acquisto di nuove bici, e-bike e monopattini elettrici, mezzi utili per gli spostamenti in città in sicurezza e per scongiurare traffico e inquinamento.

Helbiz Unlimited nasce proprio nasce sulla base di recenti analisi di mercato, effettuate in Cina, dalle quali è emerso un forte decremento dell’utilizzo dei mezzi pubblici e parallelamente un incremento del traffico di auto private, tanto che a Pechino le corse di bike sharing hanno visto un incremento medio giornaliero del 187%.

“Abbiamo analizzato i dati e, con il nostro team di data management, abbiamo fatto alcune proiezioni sulla base dei dati raccolti dai nostri 750 mila utenti in Italia” spiega Salvatore Palella, fondatore di Helbiz. “Stiamo perciò lavorando in quattro direzioni per supportare le città e i Comuni italiani in questa rivoluzione: flotta, tecnologia, servizio e offerta modulare con prezzi calmierati. Entro giugno avremo a disposizione 8.000 mezzi nuovi con batteria a lunga durata. Sappiamo che il servizio sarà fondamentale per le città italiane, per cui il nostro modello che prevede city manager e personale sempre in strada farà la differenza rispetto ai competitor. La tecnologia sviluppata per la geolocalizzazione dei parcheggi, l’analisi dei dati e le proiezioni sui percorsi delle zone a più alta densità di traffico e la possibilità di poter usare la nostra flotta con meno di 1 euro al giorno faranno la differenza”.

Helbiz e la sanificazione

Mai come in questi giorni di coronavirus le procedure di sanificazione diventano indispensabili per aziende e cittadini. I monopattini e le bici elettriche di Helbiz subiscono un trattamento di sanificazione ogni settimana e, quotidianamente, quando vengono riportati in sede per la ricarica, viene applicata una pulizia.

Helbiz e il franchising

Sempre in linea con il nuovo scenario creato dalla pandemia, Helbiz ha deciso di attivare un servizio di franchising pensato per le città più piccole, quelle dove finora non esistevano mezzi di micromobilità in sharing ma che oggi ne avvertono la necessità.  La società metterà a disposizione piccole flotte da 100, 150, 200 monopattini e bici elettriche a imprenditori locali che vogliono sviluppare il servizio di micromobilità con il supporto delle amministrazioni e delle camere di commercio locali.