Applix sbarca in America Latina, un mercato da oltre 200 miliardi di dollari | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Internazionalizzazione

Applix sbarca in America Latina, un mercato da oltre 200 miliardi di dollari

02 Ott 2015

La scaleup italiana attiva nell’editoria digitale, una delle prime 5 nuove imprese innovative in Italia, ha stretto un accordo con la società argentina Media Digital Group per la realizzazione di nuovi format per la distribuzione dei contenuti editoriali. Centro e Sud America sono il quarto mercato mobile più grande a livello mondiale, con 500 milioni di potenziali clienti

Claudio Somazzi, ceo di Applix
Una scaleup italiana alla conquista del Sudamerica. Applix, società specializzata nella creazione di app e soluzioni per dispositivi mobile che detiene il 48% del mercato italiano dei magazine digitali, ha allargato la sua presenza globale siglando una partnership con Media Digital Group, azienda che ha la sua sede principale in Argentina ed è tra le principali imprese in America Latina che si occupano di produzione, distribuzione e monetizzazione di contenuti digitali.

[Applix, come si diventa una startup milionaria]

Con l’accordo Applix mira a presidiare il mercato sudamericano e ad acquisire nuovi clienti interessati a digitalizzare contenuti editoriali. L’intesa, che prevede l’apertura di una nuova sede commerciale e operativa a Buenos Aires, è già attiva in Argentina, Brasile e Cile e si estenderà nei prossimi mesi anche a Colombia e Messico.

La scelta è caduta sull’America Latina anche a causa della forte crescita del mercato mobile nella regione: Sud e Centro America sono infatti il mercato in più rapida espansione per le vendite di smartphone e il valore complessivo, nel 2013, era di 242 miliardi di dollari, ovvero il 4.1% del Pil dell’intera America Latina. I clienti potenziali sono 500 milioni circa

L’accordo siglato con Media Digital Group rappresenta contemporaneamente un punto di arrivo e di partenza per Applix” dichiara Claudio Somazzi, ceo di Applix. “È un punto d’arrivo perché conferma a livello internazionale il buon lavoro che abbiamo svolto prima in Italia e poi in Europa; rappresenta, anche, una nuova partenza perché a oggi le attività in Argentina, Cile e Brasile sono solo l’inizio di un percorso ambizioso e carico di opportunità che vogliamo portare a compimento in Sud e Centro America, Paesi caratterizzati da una grande richiesta di nuovi contenuti e servizi digitali. Gli ultimi due anni hanno visto la nostra realtà crescere di quasi il 40% anno su anno, incrementando il fatturato, raddoppiando il numero di talenti entrati a far parte delle società del nostro gruppo e, non ultimo, consolidando i nostri prodotti principali“.

Abbiamo creato insieme ad Applix un team interamente focalizzato su questo progetto che include i migliori professionisti in campo commerciale, mobile, IT ed editoriale. Gli accordi che stiamo siglando con i principali editori della regione garantiranno i contenuti di qualità indispensabili. Siamo certi che questa collaborazione costituirà una tappa fondamentale per la rivoluzione tecnologica latino-americana”, afferma Mariano Scheinsohn, ceo di Media Digital Group.

Il primo risultato, frutto della partnership con Media Digital Group, è stato il lancio in America Latina di una serie di edicole digitali basate sul modello “all-you-can-read“. Gli utenti hanno così a disposizione sui loro smartphone, tablet e pc un catalogo in continua espansione di riviste da poter sfogliare a fronte di un abbonamento mensile o settimanale. Il canone può essere pagato direttamente attraverso il credito telefonico, grazie agli accordi sottoscritti con alcuni dei principali operatori di telefonia. Questo modello di business ha già ottenuto buoni risultati in varie nazioni come Russia, Italia e Spagna ed è oggi già attivo per cinque edicole digitali lanciate in Argentina, Brasile e Cile. Dopo gli accordi siglati di recente con i maggiori operatori telefonici, il progetto per le edicole digitali raggiungerà nei prossimi mesi le varie nazioni del continente.

 

Articoli correlati