L'open innovation di Novartis: così lavoriamo con due startup | Economyup

STARTUP INTELLIGENCE

L’open innovation di Novartis: così lavoriamo con due startup



L’azienda del settore farmaceutico ha stretto partnership con vari attori dell’ecosistema innovativo, tra cui università, centri di ricerca e startup. L’anno scorso ha attivato collaborazioni con Patch AI (chatbot) e Confirmo (dati). “Abbiamo trovato un linguaggio comune” dice Laura Antonioli di Novartis Farma

di Eliana Bentivegna

10 Apr 2020


Con circa 2.200 dipendenti, in Italia Novartis è una delle maggiori aziende del settore farmaceutico, con una solida leadership nell’ambito delle terapie più innovative e in quello dei farmaci equivalenti e biosimilari. Nel panorama nazionale è tra le aziende maggiormente impegnate nella Ricerca & Sviluppo, in particolare nelle attività di sviluppo clinico, area nella quale ha investito oltre 200 milioni di euro nell’ultimo triennio, e un’importante realtà industriale, fortemente orientata all’export.

Novartis ha adottato una strategia di Gruppo che punta a fare di un’azienda prettamente di prodotti farmaceutici anche un fornitore di servizi correlati al Patient Journey e fonte di impulso alla Ricerca in Italia.

Con questo obiettivo sono state quindi avviate partnership con diversi attori dell’ecosistema d’innovazione nazionale e internazionale, tra cui Università, Centri di Ricerca e Startup, attraverso un percorso che l’azienda ha intrapreso già da diversi anni.

La collaborazione con le startup, in particolare, è per il Dipartimento Medico di Novartis una scelta strategica. Per questo motivo l’azienda ha in corso iniziative di Open Innovation come la collaborazione con il progetto Startup Intelligence del Politecnico di Milano. Inoltre, da quattro anni Novartis promuove la piattaforma BioUpper, in collaborazione con Fondazione Cariplo, IBM e Cariplo Factory, che ha raccolto oltre 500 nuove progettualità nel campo della salute. Le startup vengono sottoposte a un processo di selezione e, alle vincitrici, viene offerto un periodo di accompagnamento imprenditoriale con gli esperti delle Corporate Novartis e IBM o accelerazione.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

“Grazie a questo percorso, nel 2019 abbiamo attivato la collaborazione con due startup: Patch AI e Confirmo. La prima ha sviluppato un chatbot relativo allo studio clinico sull’emicrania: i pazienti inseriscono i propri dati, sollecitati anche da un’interfaccia particolarmente user friendly, e il ricercatore può così accedere a questionari già compilati all’interno della cartella clinica”, spiega Laura Antonioli, Medical Dept Governance and Compliance Head di Novartis Farma. La proprietà intellettuale della soluzione rimane della startup, ma Novartis ne ha ottenuto l’esclusività per un periodo di tempo determinato; inoltre l’azienda ha finanziato la collaborazione al di là dei fondi assegnati da BioUpper, e ha siglato una lettera di impegno che, oltre ad aver velocizzato le procedure di pagamento, permette alla startup di cercare ulteriori finanziamenti anche durante la collaborazione con l’azienda farmaceutica.

Confirmo è stata invece utilizzata in uno studio retrospettivo, per raccogliere dei dati già prodotti ma che necessitavano di un ulteriore consenso per la nuova analisi, relativi a pazienti sparsi su tutto il territorio italiano.

“Siamo molto soddisfatti dalla collaborazione con queste due startup. Certo, abbiamo dovuto affrontare qualche criticità, ad esempio con entrambe abbiamo impiegato circa un anno per comprendere come incontrarci sulle nostre procedure, e con entrambe abbiamo dovuto sviluppare un “linguaggio” comune per dialogare”, spiega la manager, che aggiunge: “Queste collaborazioni sono nate dal bisogno ma anche dalla volontà di Novartis di lavorare con le startup, senza considerarle meri fornitori ma veri e propri partner da cui cogliere spunti di cambiamento. E questa contaminazione è stata ancora più intensa grazie al rapporto diretto delle startup con le diverse Funzioni aziendali, come Legal, IT, etc”.

Eliana Bentivegna
Osservatorio Startup Intelligence - Osservatorio Design Thinking for Business