Da esperto di AI a cacciatore di teste: Fabio Moioli diventa consulente di Spencer Stuart - Economyup

TRASFORMAZIONE DIGITALE

Da esperto di AI a cacciatore di teste: Fabio Moioli diventa consulente di Spencer Stuart



Supporterà la crescita del colosso internazionale nei settori tech, media e telecomunicazioni. Obiettivo: aiutare le organizzazioni a trovare nuovi leader in grado di guidare le trasformazioni aziendali e tecnologiche

22 Nov 2022


Fabio Moioli in Spencer Stuart

Fabio Moioli, una lunga carriera da executive in ambito tecnologico e di consulenza in Microsoft e McKinsey, e tra i massimi esperti sui temi dell’Intelligenza Artificiale, è stato nominato nuovo Consultant della practice Technology, Media & Telecommunications di Spencer Stuart, società privata statunitense di consulenza aziendale, specializzata nel reclutamento di figure dirigenziali e di alto profilo da collocare in posti di responsabilità. Supporterà la crescita del colosso internazionale nei settori tech, media e telecomunicazioni, con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni a trovare nuovi leader in grado di guidare le trasformazioni aziendali e tecnologiche. Nel suo nuovo ruolo, Moioli, tra i massimi esperti del settore, fornirà consulenza ai clienti sulle implicazioni delle nuove tecnologie nella definizione della leadership del futuro.

Professioni, sarà ricercato chi sa essere un po’ statistico e un po’ imprenditore

Chi è Fabio Moioli

Moioli vanta una lunga esperienza che lo ha portato a ricoprire ruoli di leadership e consulenza in società protagoniste, a livello internazionale, delle rispettive industry. Negli ultimi anni ha lavorato in Microsoft, dove ha guidato progetti in 14 Paesi europei e ha diretto il team italiano di consulenza e servizi, ottenendo per diversi anni riconoscimenti per il suo lavoro nella trasformazione digitale. In precedenza, è stato vicepresidente di Capgemini, dove è stato anche membro del team di “Global Expert” per l’Internet of Things (IoT) e l’intelligenza artificiale (AI). Prima, presso McKinsey, si è occupato di change management e lean operations. All’inizio della sua carriera, Moioli è stato project manager nell’ambito dei sistemi avanzati di telecomunicazioni presso Ericsson. Ha lavorato negli Stati Uniti, in Canada, in Scandinavia, in Europa centrale e meridionale.

WHITEPAPER
ServiceNow: il caso concreto di un’azienda di successo nel Customer Service
Software
Competenze Digitali

Grande appassionato di intelligenze artificiali, Moioli è autore di contributi focalizzati sulle opportunità e le sfide dell’IA e di altre tecnologie esponenziali. Al centro dei suoi interventi ci sono soprattutto le implicazioni etiche e il modo in cui l’intelligenza umana può essere integrata dall’IA.

Moioli è membro del Forbes Technology Council e di diversi comitati scientifici e di innovazione. È docente presso la Singularity University, l’Università Statale di Milano e la POLIMI Graduate School of Management (MIP Politecnico di Milano). Fabio è laureato in ingegneria informatica al Politecnico di Milano e ha conseguito un master in ingegneria delle telecomunicazioni al Royal Institute of Technology di Stoccolma.