Codemotion, la vetrina per trovare lavoro nel mondo tech | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Eventi

Codemotion, la vetrina per trovare lavoro nel mondo tech

13 Nov 2015

Dal 18 al 21 novembre la più grande conferenza tecnica per sviluppatori e interessati al mondo della tecnologia è ospitata al campus Bovisa del Politecnico di Milano. Oltre cento talk da esperti provenienti da tutta Europa. Tra gli appuntamenti, i keynote talk di Rasmus Lerdorf, creatore di php, e della developer Birgitta Boeckeler

Dal 18 al 21 novembre torna Codemotion, la più grande conferenza tecnica per sviluppatori e interessati al mondo tech, che per il secondo anno viene ospitata al campus Bovisa del Politecnico di Milano. Oltre cento talk da esperti provenienti da tutta Europa in ambito security, frontend/backend, mobile, IoT, devops, big data, cloud, startup. E poi workshop, spazi dedicati ai bambini e donne developer, area maker e una grande vetrina per chi offre e cerca lavoro in ambito tech, grazie alla partnership con più di 50 aziende. 

Tra gli appuntamenti da non perdere i keynote talk che apriranno le due giornate conclusive. Ospite d’eccezione il creatore di php Rasmus Lerdorf, che parlerà dei 20 anni del suo linguaggio, tra i più utilizzati nello sviluppo web. Sicurezza, qualità e sono i focus degli altri speech: la developer con 15 anni di esperienza Birgitta Boeckeler racconterà come si è evoluta la figura del programmatore nel suo talk “A programmer is”, James Higgs, si focalizzerà sull’importanza della qualità quando si parla di software in “Quality is a variable”, mentre Joe Nash di Braintree (Paypal) in “The Operating System of Payments: UX and Security in Modern Apps” spiegherà come il mondo del pagamento digitale sta cambiando lo sviluppo di sicurezza e user experience. 

PoliHub, tra i partner dell’evento, ha collaborato alla scelta degli speaker di ambito startup e alla selezione delle sei presenti nell’area Startup in Action. “Abbiamo scelto i progetti che avevano l’IT come core business, così da dare agli sviluppatori sfide e opportunità interessanti con le quali confrontarsi – spiega Carlotta Cattaneo, Project Manager & Startup tutor di PoliHub – oltre a privilegiare chi era in grado di offrire contratti di lavoro e posizioni stabili ai developer”. Con lo stesso criterio sono state scelte le sei startup dell’incubatore, Moxoff/Mathesia, Driver2Home, Yottacle, Jusp e Poip, che al momento hanno bisogno di sviluppatori nel loro team”.  

Tantissime le possibilità di mettere le mani sul codice: dai codelab hands-on, uno dei quali sarà dedicato esclusivamente alle developer, all’area Maker, nella quale si potranno scoprire e sperimentare creazioni in ambito Internet of Things. 

E poi lo showcase Gamedev, vetrina dove i migliori sviluppatori di giochi indie potranno presentare la loro “creatura” e provare a entrare in un mercato, quello del gaming indipendente, che a livello globale vale circa 10 miliardi di dollari. Torna anche Codemotion Kids, la più grande scuola di coding e robotica per ragazzi in Italia, che coinvolgerà bambini dai 7 ai 15 anni in laboratori focalizzati a farli familiarizzare con il codice. I piccoli developer giocheranno a realizzare il loro primo videogioco grazie a Scratch, il linguaggio didattico sviluppato dal MIT di Boston, e si cimenteranno con robot e circuiti usando LED, sensori e schede Arduino. 

Nel 2014 oltre 20 tech community e 2000 fra sviluppatori, designer, startupper e maker hanno reso vivo l’evento. E per l’edizione 2015 gli organizzatori non si aspettano nulla di meno. 

 

 

Articoli correlati