Via libera da Banca d'Italia, Primomiglio investirà 50 milioni in startup | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Venture Capital

Via libera da Banca d’Italia, Primomiglio investirà 50 milioni in startup

04 Lug 2016

La società fondata da Gianluca Dettori lancia Barcamper Ventures. Il fondo è dedicato allo sviluppo degli investimenti in startup digitali partendo dallo stadio di seed, avrà la durata di dieci anni e punta a costruire un portafoglio di circa 200 aziende innovative nel settore

Gianluca Dettori, fondatore di Primomiglio
Cinquanta milioni di euro da investire in duecento startup nei prossimi cinque anni. È questo l’obiettivo ambizioso di Primomiglio SGR che oggi ha avuto il via libera ad operare dalla Banca d’Italia e lancia Barcamper Ventures, veicolo finanziario attraverso cui effettuerà gli investimenti in startup. Primomiglio è un fondo dedicato allo sviluppo di investimenti in startup digitali partendo dallo stadio di seed e facendo leva sulla collaudata capacità di sourcing e accelerazione sviluppata negli anni da Gianluca Dettori, Franco Gonella e Antonio Concolino nelle loro attività di gestione di dPixel.

Il fondo ha già suscitato l’interesse di investitori come il Fondo Italiano di Investimento, Banca Sella Holding, Unindustria Bologna, a cui si sono aggiunti Fondazione Puglia e Società Reale Mutua Assicurazioni. Già nel marzo 2015, il FII guidato da Gabriele Cappellini aveva annunciato l’investimento nel fondo di Dettori e soci, ma le operazioni di adattamento ad una normativa in materia di SGR hanno portato ad un ritardo nei tempi di avvio del fondo.

Cappellini (FII): «Venture capital “di Stato” per le startup? Sì, perché stimola i privati»

Dettori lancia un acceleratore a Bologna (in attesa del Fondo Primo Miglio)

Barcamper Ventures avrà la durata di dieci anni e punta a costruire nei primi cinque anni (“periodo di investimento”) un portafoglio di circa 200 startup innovative nel settore, selezionate tra le 5.000 che parteciperanno alle attività di scouting del Barcamper.

Gianluca Dettori è uno dei protagonisti della storia di Internet in Italia (nel 1999 ha fondatoVitaminic, prima piattaforma italiana per la distribuzione di musica digitale) e negli ultimi dieci anni ha seguito personalmente decine di startup occupandosi di venture capital e finanziando varie iniziative. Al netto della già nota dPixel, negli utlimi anni l’attività di Dettori può essere tracciata tramire tre tappe fondamentali: Barcamper, Barcamper Garage e appunto Primo Miglio.

Barcamper esiste da quasi sette anni, è un programma per l’imprenditorialità giovanile che prevede un’attività itinerante di scouting di nuovi talenti imprenditoriali in tutta Italia. Barcamper Garage, spazio dedicato all’attrazione e all’accelerazione di startup innovative ospiterà a partire da quest’anno oltre 50 nuove imprese provenienti da tutta Italia per supportarle nei loro piani di crescita e nella raccolta finanziaria. Infine Primomiglio, ennesima scommessa sull’accelerazione delle startup digitali che da oggi è realtà.

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati