«Così ho impedito il blocco dei pagamenti in azienda grazie a una startup fintech» | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

«Così ho impedito il blocco dei pagamenti in azienda grazie a una startup fintech»

03 Nov 2017

Parla Enzo Zauli amministratore contabile di Bambini Srl, società di trasporti marittimi in concordato preventivo, a cui sono stati bloccati i conti. Grazie a Soldo è riuscito a mantenere attivi i flussi di cassa, scoprendo anche vantaggi legati alla flessibilità del servizio. E dice: «Lo utilizzeremo anche in futuro»

È una bella storia quella che lega Bambini Srl e Soldo. Da un lato un’azienda storica, fondata a Ravenna nel 1962, che opera nel settore dei trasporti marittimi; dall’altro una startup fintech, fondata nel 2014 a Londra, che punta a rivoluzionare la gestione della contabilità aziendale. È una bella storia perché forse ha contribuito alla sopravvivenza di una delle due società. Dal 1 giugno 2017, infatti, per problemi di natura amministrativa, Bambini Srl ha richiesto la procedura di concordato in continuità. In seguito a questa decisione Gianni Bambini, amministratore unico della società ravennate, ha deciso di affidare alla società COST srl, e nello specifico al suo presidente Enzo Zauli, il compito di traghettare l’azienda verso il risanamento.

Qualche mese dopo, però, alla Bambini srl vengono improvvisamente congelati tutti gli strumenti di pagamento elettronico (bancomat, telepass e carte di credito). Una situazione che mette in pericolo la continuità di un’azienda come quella ravennate, che conta al suo attivo 200 dipendenti e 15 navi al servizio di piattaforme petrolifere in Italia e all’estero.

Per porre rimedio a queste criticità, e permettere di gestire i flussi di cassa senza interruzioni, Enzo Zauli decide di ricorrere proprio ai servizi di Soldo. Cos’è Soldo? Un sistema di carte prepagate ricaricabili e controllabili online in tempo reale. «Abbiamo attivato il servizio in maniera graduale – spiega Zauli – Da metà luglio a metà agosto 2017 abbiamo utilizzato due carte Soldo per testarne le potenzialità e verificarne l’utilizzo nelle situazioni più diverse. Oggi le carte attive sono venticinque, sia nominative (riferite a utenti individuali) sia a una decina di centri di costo come la mensa, il magazzino, la centrale operative e quattro delle nostre navi».

Case history: «Vi racconto come il fintech migliora la gestione delle spese in azienda»

E così l’utilizzo di Soldo ricade subito sull’operatività dell’azienda: «Con Soldo possiamo pagare i bollettini in posta, acquistare un’elica di ricambio, far fronte alle emergenze e alle spese impreviste, fare acquisti online senza limiti mensili in base alla disponibilità sul conto e senza fee, prelevare contante fino a 5mila euro al mese con un costo di un euro a operazione. Il tutto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza restrizioni geografiche in tutti gli sportelli ed esercenti del circuito Mastercard».

I vantaggi nello sfruttare i servizi di una fintech come Soldo sono stati subito evidenti: «In un mese e mezzo di utilizzo a pieno regime abbiamo eseguito più di 500 transazioni – continua Zauli – un numero elevato se pensiamo che nella nostra situazione bancaria altrimenti avremmo dovuto far fronte a 500 uscite di contante e 500 restituzione resti da registrare. La cosa importante e incredibilmente comoda è che così ogni operazione rimane tracciata».

I pagamenti con le carte di credito crescono di più fra le aziende. Ecco perché

E anche in una situazione delicata, come una sorveglianza da parte del Tribunale, è tornata utile: «Quando il Tribunale ti sorveglia – spiega ancora Zauli – tutti i movimenti devono poter essere tracciati e rintracciabili. Ogni fine mese siamo tenuti a inviare al Tribunale il report delle spese. Con Soldo è tutto più semplice: stampiamo il documento esportato su Excel, lavorabile e filtrabile in tutti i modi e lo inviamo».

Quando si lavora in emergenza, come avviene ormai da qualche tempo in casa Bambini srl, la flessibilità nella gestione dei flussi di cassa può essere fondamentale: «Con una prepagata classica se verso del denaro non posso più spostarlo. Soldo è flessibile. Mi capita di caricare eccessivamente una carta? Posso spostare una parte del denaro su un’altra in tempo reale e senza nessun costo. Ho bisogno di far fare un acquisto a un dipendente che si trova all’estero? Carico la sua carta Soldo e il dipendente può immediatamente procedere alla spesa. Poi, una volta terminato l’acquisto se lo ritengo necessario, posso disattivo la carta con un semplice clic dal mio smartphone. In qualsiasi momento».

Insomma un’esperienza così positiva che potrebbe continuare anche in futuro: «Una volta usciti dallo stato di crisi – conclude Zauli – potremmo continuare a utilizzare Soldo per la contabilità di Bambini srl. Si tratta di uno strumento così comodo e intuitivo che non vedo come si potrebbe tornare indietro». Se non è una bella storia questa…

Articoli correlati