Open innovation: Reale Mutua compra il 20% di Auting, piattaforma di condivisione di auto tra privati | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CAR SHARING

Open innovation: Reale Mutua compra il 20% di Auting, piattaforma di condivisione di auto tra privati

10 Set 2018

La Compagnia di assicurazioni in forma di mutua ha acquisito una quota di partecipazione del 19,90% di Yago, startup innovativa che ha sviluppato l’Arbnb dei motori: Auting.it, la piattaforma online che permette di prendere in prestito (a pagamento) auto possedute da terzi

La mobilità condivisa è uno dei megatrend del settore automotive. Il servizio di car sharing sta crescendo a ritmi elevati attraendo capitali e investimenti e le vendite di veicoli per i nuovi servizi di mobilità cresceranno del 10% entro il 2025 in America e in Europa. Già lo scorso anno, un report pubblicato da Urbi, società che ha sviluppato un’applicazione omonima che aggrega i principali sistemi di mobilità urbana e condivisa – car, bike, scooter sharing, taxi e Uber -, ha messo in evidenza i dati più significativi del settore: 5.030 veicoli condivisi, oltre 4 milioni di prenotazioni, un milione e 800mila ore di noleggio, circa 30milioni di km percorsi e una crescita del 35% negli ultimi mesi.

Numeri, questi, che hanno fatto gola anche a Reale Mutua: la Compagnia di assicurazioni italiana in forma di mutua ha acquisito una quota di partecipazione del 19,90% di Yago S.r.l., startup innovativa che ha sviluppato Auting.it, la piattaforma online che permette di prendere in prestito (a pagamento) auto possedute da terzi.

CAR SHARING: LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Come funziona Auting, la piattaforma che piace a Reale Mutua

Auting è l’Airbnb dei motori: è la prima piattaforma di car sharing tra privati in Italia (peer to peer car sharing). È stata creata dalla startup innovativa Yago, dopo aver esaminato alcuni dati: il costo medio annuale di un’auto supera i 3.500 euro e rimane inutilizzata per il 90% del tempo del suo intero ciclo di vita. Se tenere l’auto ferma per un periodo così lungo è uno spreco, attraverso Auting l’auto inutilizzata può diventare fonte di guadagno.

Gli utenti di Auting, infatti, tramite il relativo sito internet, possono mettere a disposizione la propria auto a breve termine, con il riconoscimento di una tariffa per ogni giorno di utilizzo dell’auto da parte di un altro utente, riducendo in questo modo i costi di gestione. Gli utenti possono inoltre utilizzare le auto di proprietà di altre persone, inserite sulla piattaforma, avendo a disposizione un’ulteriore possibilità di mobilità.

Perché Reale Mutua ha acquisito una quota di Auting

Reale Mutua era già partner di Auting prima dell’acqusizione. Ora, un ulteriore passo. «Questa acquisizione è parte del nostro piano strategico di innovazione, chiave per lo sviluppo futuro del nostro Gruppo – ha dichiarato Luca Filippone, Direttore Generale di Reale Mutua – Vogliamo esplorare e sperimentare l’assicurazione del futuro, individuando nuove tecnologie e nuovi modelli di business e investendo in ecosistemi, partnership e startup innovative come Yago».

«Abbiamo creduto nel valore di questa piattaforma fin dalla sua nascita offrendo come partner assicurativo una specifica copertura a tutela sia del driver sia del proprietario del veicolo – ha dichiarato Matteo Cattaneo, Head of Innovation & Corporate Strategy Reale Group – La collaborazione con Auting nasce nell’ottica di offrire ai nostri soci/assicurati soluzioni innovative per la mobilità e la sostenibilità, rafforzando ulteriormente il posizionamento di Reale Group nel mondo della sharing economy».

Sharing economy, cosa è (e perché è difficile dire cosa è)

A Torino i servizi di Auting

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, “è a Torino che verranno presentate e sperimentate le prossime novità del servizio di condivisione, messo in pista nel 2017 da Yago a Bologna e che oggi, benché in ancora fase di rodaggio, già conta mille auto e 5mila utenti”.

Una scelta non casuale: Torino, infatti, è la città italiana dove sta prendendo piede la nuova mobilità e dove stanno per partire i test per la guida dell’auto autonoma. Il comune piemontese e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno firmato un protocollo per fare della città un laboratorio di innovazione che guarda all’auto del futuro. E la città ha già preparato un percorso di 35 chilometri dove testare le driverless car.

Chi è Reale Mutua

Fondata a Torino nel 1828, la Società Reale Mutua di Assicurazioni è la più importante Compagnia di assicurazioni italiana in forma di mutua. È capofila di Reale Group, un Gruppo internazionale nel quale operano circa 3.700 dipendenti per tutelare quasi 4,5 milioni di Assicurati. Reale Mutua offre una gamma molto ampia di prodotti, sia nei rami Danni sia nei rami Vita. I suoi Soci/assicurati sono oltre 1,4 milioni, facenti capo a 353 agenzie presenti su tutto il territorio italiano.

 

 

Articoli correlati