Sharing Economy | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK
Descrizione del livestream!

Sharing Economy

Sharing economy, cos'è l'economia della condivisione

Descrizione

La sharing economy, o economia della condivisione, è un concetto che si è andato affermando negli ultimi anni, declinato in vari modi e applicato a svariati settori economici e sociali. L'Oxford Dictionary la definisce "un sistema economico in cui beni o servizi sono condivisi tra individui privati, gratis o a pagamento, attraverso Internet. Grazie alla sharing economy, si può agevolmente noleggiare la propria auto, il proprio appartamento, la propria bicicletta o persino la propria rete wifi quando non li si utilizzano”.  Arun Sundararajan,  docente alla Stern School of Business della New York University tra i massimi esperti mondiali di sharing economy, la definisce crowd-based capitalism, “capitalismo basato sulle folle”. Con questa definizione vuole indicare come l’organizzazione delle attività economiche si stia trasferendo dall’imprenditore alle "folle", ovvero come l’imprenditoria sia distribuita tra la popolazione.  Il termine sharing economy ingloba a sua volta una varietà di definizioni: da peer economy economia collaborativa, da gig economy a economia on-demand fino a consumo collaborativo. Termini a volte usati in modo intercambiabile, ma che, secondo gli esperti, indicano in realtà attività e operazioni lievemente (o, a volte, sostanzialmente) diverse tra loro. Un esempio di servizio on demand è Uber, che mette a disposizione autisti con berlina chiamati dall'app. La gig economy, letteralmente economia dei “lavoretti”, indica solitamente  quei modelli di business in cui la forza lavoro è rappresentata principalmente da appaltatori indipendenti e liberi professionisti invece che da impiegati a tempo indeterminato. In questo senso, rientrano nella categoria sia i fattorini (rider) che fanno le consegne a domicilio, perché vengono pagati per lo più a consegna e considerati appaltatori indipendenti, sia gli autisti (driver) di Uber, perché i proprietari delle macchine vengono pagati per una prestazione professionale.  Ma anche le persone che fanno le pulizie per Helpling. La rental economy, termine oggi un po' in disuso, comprende il concetto di “rent”, “dare o prendere in affitto o a noleggio”. Di conseguenza le startup della rental economy sono individuate soprattutto in Uber ma anche in AirBnb, la piattaforma internazionale che consente di affittare appartamenti o case di privati per periodi temporanei.

Post correlati

Maggiori informazioni

Vuoi saperne di più su EconomyUp?