TEDxBologna 2014, in scena le "meraviglie" dell'innovazione | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TEDxBologna 2014, in scena le “meraviglie” dell’innovazione

22 Ott 2014

Il Bosco Verticale e l’auto alimentata a energia fotovoltaica sono alcune delle “invenzioni” in mostra il 25 ottobre nell’ambito della conferenza ispirata al TED americano. Tra i relatori Pierluigi Paracchi, venture capitalist, il giovane milionario Matteo Achilli e Marino Golinelli, imprenditore farmaceutico di 94 anni

La prima bicicletta senza raggi in commercio, il primo Bosco Verticale d’Italia, porte scorrevoli che si aprono con un sorriso, l’unica auto italiana alimentata a energia fotovoltaica: sono alcune delle “meraviglie” di TEDxBologna 2014, che quest’anno ha scelto appunto come tema “Nella Meraviglia e nell’Oscurità“. “Sono questi i sentimenti più ricorrenti che affiorano quando assisto ad un TEDTalk ed è proprio questa emozione che voglio suscitare nel nostro pubblico”  spiega Andrea Pauri, curatore della manifestazione che alzerà il sipario a Bologna sabato 25 ottobre.  

Giunto alla sua quarta edizione, TEDxBologna, organizzato in partnership con Fior di Risorse, aprirà con 18 ospiti che si alterneranno per 18 minuti ciascuno sul palco di una storica location come il Teatro Duse.  Nella Grecia di 2300 anni Aristotele organizzava ogni mese un simposio filosofico durante il quale, la sera, teneva conferenze aperte al pubblico, in qualche modo tracciando la rotta di quello che due millenni più tardi avrebbe iniziato a fare TED: la serie di conferenze nate nel 1984 in California per poi diffondersi in tutto il mondo, declinandosi nel format TEDx, una serie di eventi locali organizzati in modo indipendente ma in pieno spirito TED.

Otto mila dollari è il prezzo per assistere alla conferenza TED in America, che da sempre registra il tutto esaurito, i video TED hanno raggiunto un miliardo di visualizzazioni, numeri record che delineano la particolarità ed esclusività di questo format. Format che torna ad essere riproposto a Bologna con un panel di speaker che spazierà dalla scienza alla musica, dall’arte all’ambiente, dall’economia alla calligrafia: un concentrato di “cervelli” dai 22 ai 94 anni, tutti made in Italy.

Pauri regala qualche flash di quello che il pubblico vedrà.  “Si esibirà la prima bicicletta senza raggi in commercio – dice – elogeremo l’ignoranza, ascolteremo la realizzazione del primo fascio di Antimateria al mondo, saliremo nel primo Bosco Verticale d’Italia inaugurato in previsione dell’Expo 2015, rimarremo incantati dalla perfomance della prima italiana maestra di penna (al mondo sono solo 11 le persone sono insignite di questo importante ed esclusivo riconoscimento). Vedremo porte scorrevoli che si aprono solo con il sorriso, proporremo nuovi business model secondo l’approccio delle B-corp, sarà sul palco l’unica auto italiana alimentata a energia fotovoltaica progettata in collaborazione con la Scuderia Ferrari e assisteremo alla fine ad un trittico di relatori finali stellari”.

Ognuno secondo la sua prospettiva approfondirà il tema “One Billion Mindset”. Si tratta di Pierluigi Paracchi, venture capitalist,  Matteo Achilli, giovane promessa della Bocconi, inserito dalla Bbc tra i nuovi miliardari ed infine l’imprenditore fIlantropo Marino Golinelli che debutta a TEDx a 94 anni. Dopo aver dato vita nel 1946 a quella che lui stesso ha definito una startup – poi diventata una grande industria farmaceutica – ora si ispira a Bill Gates e dona a Bologna iniziative a favore dei giovani per la diffusione della ricerca e della cultura scientifica.

Ecco alcune delle cose che Golinelli dirà a TedXBologna. “Io credo nel senso della responsabilità che deriva dalla conoscenza, dalla conoscenza si arriva alla cultura. Tutti noi singolarmente abbiamo la responsabilità di educare. Io non sono un familista, il progredire va aldilà della famiglia, va indirizzato alla società intera”. E ancora: “La curiosità è il valore da far crescere nei giovani perché attraverso gli stimoli verso il nuovo questi possono avvicinarsi alla meraviglia della conoscenza. L’oscurità è il residuo dei conservatori culturali, di chi guarda indietro, coloro che nella vita non si pongono interrogativi su alcunché”. (L.M.)

A questo sito il programma completo dell’evento: http://www.tedxbologna.com/nella-meraviglia-e-nell-oscurita.htm

 

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati