Smau punta sulle startup, motore per la ripresa economica | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Smau punta sulle startup, motore per la ripresa economica

17 Ott 2013

Apre oggi la 50^ edizione della fiera che accende i riflettori sull’innovazione e sulle imprese. Al centro dell’attenzione agevolazioni e strumenti finanziari per lo sviluppo di start up, lanciati dalle più dinamiche regioni italiane in collaborazione con le realtà politiche

Smau apre oggi ai padiglioni 1 e 2 di Fieramilanocity la sua 50^ edizione con il Convegno dal titolo Startup, innovazione e imprese: le Regioni protagoniste” che rappresenta un momento di sintesi e confronto tra gli Assessorati alla Attività produttive delle principali regioni italiane e le rispettive strategie di supporto alle imprese in chiave di innovazione e sviluppo, anche in vista della nuova programmazione dei fondi strutturali comunitari.  Al centro del dibattito il mondo delle startup e della ricerca industriale nel nostro Paese, che, insieme alle più innovative Regioni Italiane, tra cui Regione Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Veneto, sono i protagonisti della nuova area IBX – Innovazione per il Business Expo.

Una tre giorni dedicata al mondo dell’innovazione e delle tecnologie digitali per le imprese che punta a presentare le ultime novità tecnologiche per il business insieme ai più grandi player del settore: Aruba, Avaya, Cisco, Dell, Fujitsu, Huawei, IBM, Infor, Intel, Lenovo, Microsoft, NetApp, Polycom, Salesforce, Sap, TeamSystem, Telecom Italia, Vodafone, Wacom e Zucchetti. A guidare imprenditori e manager verso una maggiore consapevolezza sulla necessità di una svolta “digitale” per il proprio business un calendario di oltre 600 workshop a cura delle più prestigiose scuole di formazione manageriale italiane, come School of Management del Politecnico di Milano, Sda Bocconi School of Management, università come la LIUC Università Carlo Cattaneo, l’Università degli Studi di Brescia, società di consulenza come Gartner e associazioni come IWA, Anfov, Aism e molte altre. Accanto ai grandi player del digital quest’anno Smau ospita la nuova area IBX – Innovazione per il Business Expo, che raccoglie l’ecosistema dell’innovazione del nostro Paese: oltre 200 attori tra centri di ricerca, laboratori, incubatori, acceleratori di innovazione e startup, provenienti da tutto il territorio nazionale accompagnati dagli Assessorati alle Attività Produttive e Innovazione delle più dinamiche Regioni Italiane, tra cui, per citarne alcune, Regione Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e  Veneto.

Nel dare il benvenuto all’edizione appena aperta Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau sottolinea il ruolo centrale dell’imprenditore per il rilancio del nostro Paese: “Per il nostro Paese la sfida, “l’impresa” più grande e affascinante di questi tempi è sicuramente quella dell’innovazione digitale. Questo è il passaggio obbligato per un Paese che deve agganciare i primi segnali di ripresa. L’innovazione che può e deve fare il bene del nostro Paese è quella che parte dagli imprenditori che hanno idee, progetti e li mettono a disposizione del territorio in cui vivono, quella degli imprenditori che allevano talenti e hanno la visione del futuro. Da loro si deve partire, dalle loro esigenze, dall’ascolto e dalla capacità di parlare la loro lingua. Non ci sono altre strade se si spera davvero di avere una declinazione concreta di progetti come l’Agenda Digitale. Nel nostro Roadshow Smau 2013 abbiamo visto aumentare la presenza di imprenditori ai nostri eventi del 15-20% su ciascuna tappa. E’ segnale di un fermento che non possiamo sottovalutare: l’imprenditore infatti è la risorsa più importante per creare sviluppo, in Italia e nella nostra cultura, più che in qualsiasi altro Paese al mondo. Per supportare l’impresa e l’imprenditore bisogna lavorare in primis sull’ecosistema che lo circonda. Pubblica Amministrazione Regioni, Associazioni di categoria, Aziende ICT che vendono l’innovazione… e ovviamente Imprese. Per questo abbiamo deciso che in questa cinquantesima edizione dovesse essere presente l’interno ecosistema dell’innovazione italiano.”

Il programma della mattinata prevede l’intervento di Alvise Biffi, Presidente Piccola Impresa Assolombarda e Vicepresidente Assolombarda in veste di rappresentante delle imprese in sala, l’intervento di Andrea Rangone, Coordinatore Osservatori ICT&Management, School of Management Politecnico di Milano e di Massimo Pezzini, VP & Gartner Fellow che forniranno dati di mercato sul mondo delle tecnologie digitali.

A seguire, il confronto tra i protagonisti delle più innovative Regioni italiane. Quali sono le politiche concrete a supporto di imprese e startup nella Regione? Quali le esperienze e best practices consolidate negli ultimi anni? Quali opportunità ha oggi un’impresa o una startup nell’entare in relazione con l’amministrazione regionale? Queste saranno le domande a cui saranno chiamati a rispondere Mario Caligiuri, Assessore alla Ricerca di Regione Calabria, Loredana Capone, Assessore Sviluppo economico Regione Puglia, Agostino Ghiglia, Assessore Ricerca e Innovazione di Regione Piemonte, Mario Melazzini, Assessore Attività produttive, Ricerca e Innovazione di Regione Lombardia, Gian Carlo Muzzarelli, Assessore Attività produttive di Regione Emilia-Romagna, Guido Trombetti, Vice Presidente e Assessore Università – Ricerca scientifica di Regione Campania.

Al termine della Tavola Rotonda Alessandro Sala di Éupolis Lombardia presenterà Questio, il sistema che raccoglie tutta l’offerta di ricerca e dell’innovazione di Regione Lombardia messo a disposizione delle imprese italiane, che proprio in occasione di Smau siglerà un accordo con alcune delle Regioni presenti in sala per aprire il sistema agli attori che si occupano di ricerca e innovazione in altri territori.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati