Open innovation: perché lavorare con le startup è prima di tutto una sfida culturale | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMYUP TV

Open innovation: perché lavorare con le startup è prima di tutto una sfida culturale



Stefano Mainetti, CEO di Polihub, sottolinea la complessità del rapporto aziende-startup nell’ambito dell’open innovation, la modalità attraverso la quale le aziende si aprono all’esterno: “È un vero percorso culturale”

01 Apr 2019


 “Oggi il tema dell’innovazione è essenziale per le imprese: aprire l’azienda a tutti gli attori esterni attivi sul tema dell’innovazione è una concreta opportunità da cogliere”: così Stefano Mainetti, CEO del PoliHub, incubatore di imprese del Politecnico di Milano, torna a spiegare il concetto di open innovation in questo video, primo di una serie di cinque nei quali l’innovazione aperta è proposta in un percorso graduale capace di produrre risultati di rilevanza via via crescente, e quindi accompagnare l’impresa nella trasformazione culturale. Un modo per portare nelle imprese il valore che nasce all’esterno, nei laboratori di ricerca e nelle startup.

In particolare – sottolinea Mainetti – le startup sono fondamentali: delle 500 imprese a maggior capitalizzazione nel mondo più della metà collaborano con startup (Fonte: 500 Startups & INSEAD). In Italia sono oltre il 30% (Fonte: Osservatorio Startup Intelligence, Politecnico di Milano). Ma per stabilire collaborazioni fruttuose serve un vero e proprio percorso culturale.