Acquisti online a rate in Italia: ecco la mappa regione per regione - Economyup

LA RICERCA

Acquisti online a rate in Italia: ecco la mappa regione per regione



Sardegna, Valle D’Aosta e Abruzzo sono le Regioni cui si spende di più a rate pro capite. Ma Lombardia e Lazio sono quelle con maggior valore di vendite rateali in termini assoluti. Qui i dati su carrello medio e rate dell’Osservatorio Soisy. Il fattore “Buy Now Pay Later”

12 Lug 2022


BNPL, la "geografia" dei pagamenti rateali online

Dove si fanno gli acquisti online a rate in Italia? Le 10 regioni italiane in cui si spende di più a rate pro capite sono Sardegna, Valle D’Aosta e Abruzzo, ma Lombardia e Lazio sono quelle con maggior valore di vendite rateali in termini assoluti. Lo riferiscono i dati dell’Osservatorio Soisy, particolarmente interessanti ora che sta emergendo il fenomeno del BNPL (Buy Now Pay Later), ovvero quel tipo di finanziamento a breve termine che consente di acquistare ora e pagare in futuro, di solito senza interessi, laddove è il fornitore di pagamenti a stringere un accordo con lo store e a pagare l’intero l’importo dell’ordine al momento dell’acquisto da parte del cliente, assumendosi così i rischi dell’operazione.

QUI TUTTO SUL BUY NOW PAY LATER

I criteri della ricerca

Attraverso il suo DataLab, l’azienda – che propone uno strumento di pagamento rateale per e-commerce da 3 rate in su, fino a 15.000 euro di finanziamento, con prima rata dopo 30 giorni, e possibilità per l’e-commerce di scegliere tra tasso zero (ottimizzare conversioni) e tasso standard (minimizzare i costi) –  ha creato una mappa interattiva dell’Italia, per ora in fase beta. In questa mappa è possibile  visualizzare le Regioni e le province italiane in cui si paga a rate, mostrando cosa si acquista in maniera dilazionata e per quali importi, così da fornire uno spaccato sulle abitudini di spesa rateizzate e relativi impatti sui portafogli delle famiglie italiane. Sono stati analizzati 960 e-commerce che hanno realizzato almeno una vendita a rate nel 2021 tramite Soisy e più di 38.000 acquirenti online che, una o più volte nello scorso anno, hanno usufruito del pagamento dilazionato.

INFOGRAFICA
Fashion&Luxury: dal branding allo store, gli asset digitali di cui non si può più fare a meno
Fashion
Marketing

Ma vediamo meglio cosa emerge dall’indagine dell’Osservatorio Soisy.

Acquisti online a rate più diffusi al Centro-Sud

La Sardegna è la Regione dove, in media a livello pro capite, è più diffuso l’acquisto online tramite pagamento rateale e, a eccezione della Valle D’Aosta, in seconda posizione, le prime 8 regioni in classifica sono distribuite tra Centro e Sud Italia: Abruzzo, Lazio, Calabria, Basilicata, Sicilia e Marche precedono Lombardia e Piemonte, rispettivamente in 9a e 10a posizione.

La Valle D’Aosta si conferma poi la regione con il carrello medio più significativo, pari a 984€, seguita dal Trentino Alto-Adige a poco più di 916€, mentre al terzo posto, e con un distacco nettamente maggiore, si posiziona la Lombardia, con un un valore del carrello medio di 844€.

Lombardia e Lazio sul podio in termini assoluti

Analizzando il valore degli acquisti pagati a rate in termini assoluti, la Lombardia e il Lazio risultano essere le aree con le maggiori richieste di finanziamento, rispettivamente pari a 5,49 milioni di euro e di 4,42 milioni di euro. 

Segue il Sud d’Italia, con Campania e Sicilia al terzo e quarto posto con pagamenti dilazionati per un valore di 2,91 e 2,73 milioni di euro e Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto, con richieste attorno ai 2 milioni di euro. Chiudono la classifica Puglia e Toscana con finanziamenti di circa 1,8 milioni di euro e Calabria, con 1,4 milioni di euro.

Classifica delle regioni per spesa pro capite per acquisti online a rateClassifica delle regioni per spesa totale in acquisti online a rate in termini assoluti
PosizioneRegionePosizioneRegioneImporto
1Sardegna1Lombardia€5.494.477
2Valle d’Aosta2Lazio€4.425.621
3Abruzzo3Campania€2.906.829
4Lazio4Sicilia€2.736.518
5Calabria5Piemonte€2.329.789
6Basilicata6Emilia-Romagna€2.283.128
7Sicilia7Veneto€2.278.718
8Marche8Puglia€1.816.489
9Lombardia9Toscana€1.800.702
10Piemonte10Calabria€1.390.422

 

Acquisti online a rate: il carrello medio

Il carrello medio degli acquirenti che scelgono di richiedere un pagamento dilazionato con Soisy risulta essere più basso al Sud rispetto che al Nord. Nonostante il numero di finanziamenti sia simile, la spesa risulta inferiore in particolar modo in Molise (700€), Calabria (732€), Puglia (738€) e Campania (746€). La Valle d’Aosta ha invece il carrello medio più alto, di 984€, seguita dal Trentino-Alto Adige (916€) e dalla Lombardia (844€).

Durata delle rate: il Molise preferisce a 3 mesi, il Lazio fino a 12

Il carrello medio spiega bene la preferenza dei clienti: a livello nazionale la domanda di rateizzazione dei pagamenti non si differenzia molto, anzi è abbastanza univoca e si assesta sulla durata annuale, pari a 12 mensilità. La possibilità di andare oltre un piano di massimo tre rate offerto da altri operatori di BNPL consente, con il modello di Soisy, di finalizzare l’acquisto di beni di valore più elevato e prodotti e servizi con una dilazione a medio-lungo termine. 

Se Campania e Sicilia trainano il trend della scelta di rateizzazione su base annuale, la regione in cui è più utilizzato il pagamento a rate della durata di 3 mesi è il Molise, seguito da Valle d’Aosta e Veneto. Lazio, Calabria e Liguria sono invece le regioni in cui è maggiormente richiesto un dilazionamento dei pagamenti fino a 24 mesi.

Identikit di chi acquista a rate: uomini tra 41 e 55 anni

I consumatori italiani che prediligono il pagamento dilazionato hanno una fascia d’età compresa tra i 41 e i 55 anni: l’Emilia-Romagna ha gli acquirenti più giovani, con un’età media di 41 anni, mentre la Sardegna i più maturi, 44 anni. Sebbene la presenza di Soisy risulti equidistribuita su e-commerce che si rivolgono indistintamente a un target maschile e femminile, nel 67% dei casi, a livello nazionale, sono gli uomini a richiedere e ottenere un pagamento digitale dilazionato. Si distinguono Valle d’Aosta, Emilia-Romagna e Piemonte con rispettivamente il 43,81%, il 38,37% e il 36,71% di donne che hanno richiesto un finanziamento a rate, mentre risulta una scelta meno frequente per il target femminile di Basilicata (25,06%), Friuli Venezia Giulia (28,55%) e Calabria (28,62%).

Milano N.1 per carrello medio più alto: 876 euro

Se Roma si contraddistingue per una maggiore richiesta di pagamento dilazionato da parte dei consumatori di Soisy (3.907 vs 2.131 a Milano e 1.539 a Torino), il capoluogo lombardo svetta per un carrello medio superiore alle altre città (876€ vs 824€ a Roma e 819€ a Torino). Rispetto alle precedenti province, Torino ha una percentuale maggiore di donne che usufruiscono di richieste di pagamento dilazionato (38,27% vs 37,21% a Milano e 34,63% a Roma). In tutte e tre le città è invece simile sia il numero di rate scelte per il finanziamento, con una media di 12 rate, sia l’età media degli acquirenti (45 a Roma, 43 a Torino e a Milano).

“Il Buy Now Pay Later è una soluzione appetibile per i clienti di tutta Italia con differenze interessanti tra i vari territori di cui merchant e brand devono tenere conto per le loro azioni di marketing” spiega Federica Digiorgio, Marketing Manager di Soisy. “Con carrelli pari a 800€, i clienti delle regioni del Mezzogiorno risultano aver adottato più diffusamente questo sistema di pagamento rispetto alle regioni settentrionali. Occorre tuttavia considerare che Lombardia e Lazio, oltre a essere le aree più popolose del Paese, sono anche quelle in cui si è concentrata la maggiore richiesta e finanziamento di pagamenti rateali, anche con carrelli medi superiori, rispettivamente di 844€ e 821€. Una soluzione di dilazione dei pagamenti su un numero ampio di rate – in media tra le 10 e le 12 su base annuale – offre la flessibilità per finalizzare acquisti con importi medio-alti, agevolando i clienti di varie aree e con differenti capacità di spesa nell’acquisto di prodotti e servizi durevoli”.

Acquisti online a rate: le tabelle

RegioneTotale pagato a rate in euroNumero pagamenti ratealiCarrello MedioPercentuale richieste di finanziamento da donneEtà media
Lombardia€5.494.4776.505€844,6536%42,68
Lazio€4.425.6215.385€821,8432,91%44,34
Campania€2.906.8293.892€746,8728,98%43,23
Sicilia€2.736.5183.516€778,3029,29%43,89
Piemonte€2.329.7892.800€832,0736,71%43,11
Emilia-Romagna€2.283.1282.828€807,3338,37%41,22
Veneto€2.278.7182.726€835,9236,06%42,56
Puglia€1.816.4892.461€738,1130,39%43,41
Toscana€1.800.7022.268€793,9633,29%43,68
Calabria€1.390.4221.897€732,9628,62%44,03
Sardegna€1.356.4571.793€756,5335,92%44,45
Abruzzo€996.8571.228€812,4429,10%43,73
Marche€830.8811.042€797,3931,86%42,89
Liguria€734.906948€775,2235,86%44,19
Friuli-Venezia Giulia€631.194767€822,9428,55%42,77
Umbria€470.737588€800,5732,31%43,20
Trentino-Alto Adige€444.448485€916,3931,13%41,87
Basilicata€319.647415€770,2425,06%43,77
Molise€158.956227€700,2530,40%43,84
Valle d’Aosta€103.373105€984,5143,81%42,85

 

CittàTotale pagato a rate in euroNumero pagamenti ratealiCarrello MedioPercentuale richieste di finanziamento da donneEtà media
Roma€3.221.4913.907€824,5434,63%44,74
Milano€1.868.4062.131€876,7737,21%43,10
Torino€1.261.4831.539€819,6838,27%43,48