Se la Puglia scopre la spirulina e la trasforma in focaccia | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

DONNE DI TALENTO

Se la Puglia scopre la spirulina e la trasforma in focaccia

27 Giu 2014

Il direttore di Donna Moderna, Annalisa Monfreda, racconta nel suo blog una storia di innovazione che viene dalla tradizione: la produzione di cibi e dolciumi ispirati alle ricette regionali e basati su un’alga africana iperproteica

Le vasche in cui i viene coltivata la spirulina
Ci sono storie di innovazione che partono da lontano, dall’Africa, e arrivano in Italia grazie all’intuito e al coraggio dei cervelli made in Italy. Una di queste storie la racconta il direttore di Donna moderna, Annalisa Monfreda, nel blog Giorni moderni.

È la vicenda di quattro giovani talenti pugliesi, due biologhe (Flavia Milone e Simona Intini), una filosofa (Danila Chiapperini) e un perito chimico (Raffaele Settanni), che passano l’estate del 2013 in Malawi, uno dei Paesi più poveri del Continente nero, per studiare il sistema con cui i pescatori del posto coltivano la spirulina, una farina portentosa iperproteica ricavata da un’alga.

Anziché “sfruttare” questo alimento per produrre bevande energetiche e creme per il corpo, come fanno da anni le industrie occidentali, i quattro hanno un’idea innovativa: “caratterizzare la spirulina: commercializzarla in Italia sia pura al 100% sia come prodotti lavorati ma in forma gourmand”, scrive Monfrida. In altre parole, hanno pensato di usarla per farne focacce e dolci ispirandosi alle tradizioni gastronomiche pugliesi. “I quattro soci, riuniti nell’associazione Apulia Kundi, hanno realizzato le vasche all’interno dell’Università di Agraria, a Valenzano, in provincia di Bari. E qui riproducono esattamente il metodo che hanno imparato in Africa”.

Il progetto ha vinto il bando Principi Attivi della Regione Puglia ed è valso agli ideatori un primo finanziamento-premio di 25 mila euro. Volete saperne di più? Ecco la storia in versione integrale sul blog di Donna moderna, Giorni moderni: “Flavia, Danila, Simona e la focaccia alla spirulina”.

Articoli correlati