STARTUP INTELLIGENCE

Innovazione e sostenibilità nella pubblica amministrazione: il caso Inail

Inail considera l’innovazione come uno dei pilastri strategici dell’ente, perciò ha nominato un Innovation Manager. Allo stesso tempo punta sulla sostenibilità. Ecco come

Pubblicato il 29 Set 2023

Inail e l'innovazione

Inail, Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, è un Ente pubblico non economico che gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. In quanto tale, i suoi obiettivi includono la riduzione dei fenomeni infortunistici, l’assicurazione dei lavoratori che svolgono attività a rischio, il reinserimento nella vita lavorativa degli infortunati sul lavoro e la realizzazione di attività di ricerca e sviluppo riguardo a metodologie di controllo e di verifica in materia di prevenzione e sicurezza.

Inoltre, allo scopo di contribuire a ridurre il fenomeno infortunistico, l’Inail realizza un’attività continuativa di monitoraggio dell’andamento dell’occupazione e degli infortuni, formazione e consulenza in materia di prevenzione e finanziamento alle imprese che investono in sicurezza.

Inail e l’innovazione: un pilastro strategico

Inail considera l’innovazione come uno dei pilastri strategici dell’Ente e un canale attraverso cui apportare miglioramento tramite nuove soluzioni tecnologiche ma anche tramite interventi di carattere organizzativo. Nel tempo è stato valutato e modificato il modello relativo alla gestione dell’innovazione, cercando progressivamente di integrare quest’ultima all’interno del processo produttivo dell’azienda.

Il ruolo dell’Innovation Manager

Pertanto, è stato strutturato un modello organizzativo per inserire il tema dell’innovazione in maniera efficace all’interno dell’organizzazione. In particolare, è stato introdotto il ruolo dell’Innovation Manager come entry point per l’innovazione e come riferimento per lo scouting di soluzioni tecnologiche, affiancato da innovation team eterogenei, capaci di garantire la multidisciplinarietà necessaria per attuare un processo di innovazione efficace. Inoltre, per abilitare un approccio all’innovazione integrato e partecipato, anche le Funzioni del Demand Management e Strategia sono state integrate nell’area che ha in carico l’Innovazione.

Esiste infatti un Comitato Innovazione, che si riunisce con cadenza bimestrale, il quale rappresenta un interlocutore importante per l’Innovation Manager, poiché costituisce un tavolo di confronto e di indirizzo sull’innovatività, sull’opportunità di portare avanti PoC di soluzioni in linea con temi di interesse strategico per l’Inail, e soprattutto sull’esito dei PoC stessi, inserendo tali soluzioni poi nel processo “produttivo”. “Il Comitato Innovazione rappresenta l’abilitatore dell’innovazione ed è l’organismo che certifica quanto si realizza”, afferma Stefano Tomasini, Direttore Centrale e Chief Information Officer in Inail. Inoltre, grazie all’inserimento della funzione Demand nel processo di innovazione, vi è una maggiore solidità nella formalizzazione del processo di definizione delle idee innovative, grazie anche alla presenza di strumenti che aiutano nel sottoporre queste ultime alla valutazione del Comitato.

Infine, un tema a cui si presta grande attenzione è la misurazione dell’innovazione, un’attività utile per capire i risultati degli sforzi profusi ma anche il livello di maturità raggiunto relativamente a questo tema.

Inail e la sostenibilità

Accanto all’innovazione, Inail ha focalizzato in forma esplicita, negli indirizzi di strategia digitale per il triennio 2023-2025, anche il tema della sostenibilità, indirizzandolo in maniera consapevole.

Sono state avviate tre principali progettualità: una prima focalizzata sull’implementazione di modelli operativi per le strategie e la governance che orientino il sistema di strutture, organi e meccanismi di governo dell’organizzazione verso le tematiche della sostenibilità, volta anche a misurare l’impatto che l’impronta di sostenibilità genera lungo tutta la catena del valore, sull’ambiente e sulle comunità in cui opera, attraverso l’erogazione di prodotti e servizi; una seconda finalizzata all’integrazione dei principi della sostenibilità sociale, ambientale ed economica nell’implementazione di soluzioni IT funzionali allo sviluppo di infrastrutture di servizio resilienti, pervasive ed efficienti e di data governance per l’uso etico e sostenibile dei dati; una terza orientata ad implementare soluzioni di organizzazione digitale funzionali allo sviluppo di servizi accessibili, inclusivi e orientati ai principi della sostenibilità, che consolidino policy ad alto contenuto valoriale quali l’accessibilità digitale, il green office e il lavoro ibrido, il mobility management e il disability management. In particolare, le figure organizzative di Mobility e Disability Manager introdotte, ciascuna per il proprio ambito ma reciproci portatori di interesse, sono presenti sia a livello centrale che dislocate sul territorio e opportunamente selezionate in base all’affinità al ruolo. Non a caso è stato aggiunto al Catalogo dei Servizi dell’Organizzazione Digitale il nuovo servizio “Strategie e Governance della Sostenibilità”. Infatti, nel prossimo futuro, l’intenzione è quella di creare una governance trasversale, favorendo l’adozione di quei modelli operativi condivisi, che vedono interagire in modo solido e strutturato la componente centrale (corporate) e la propria rete sul territorio.

Per consolidare i propri modelli e muoversi verso una direzione di miglioramento continuo, Inail rinnova la partecipazione all’Osservatorio Startup Thinking nella sua decima edizione, con l’obiettivo di mantenere un costante aggiornamento sui temi di frontiera in materia di gestione dell’innovazione e garantire un’esposizione continua all’ecosistema startup, portatore di soluzioni tecnologiche all’avanguardia ma anche di modelli e mindset a cui ispirarsi.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Matteo Bascapé
Matteo Bascapé

Analista, Osservatorio Startup Intelligence

Articoli correlati

Articolo 1 di 3