Editoriale Domus investe in WeBeers, l'ecommerce delle birre artigianali | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Finanziamenti

Editoriale Domus investe in WeBeers, l’ecommerce delle birre artigianali

26 Mag 2016

La casa editrice che pubblica testate come Il Cucchiaio d’Argento e Quattroruote ha rilevato dal business incubator Digital Magics il 10% delle quote della startup fondata dai fratelli Gizzi. Con questo investimento, la giovane società accelererà sull’internazionalizzazione. La cifra dell’operazione non è nota

I fondatori di WeBeers, Alberto Maria e Giammarco Maria Gizzi
Editoriale Domus, tra le principali imprese editoriali europee a carattere familiare – di proprietà della famiglia Mazzocchi Bordone – e attiva nei settori auto e moto, architettura e design, viaggi e cucina, investe in WeBeers, l’e-commerce per ordinare le birre artigianali italiane.

La casa editrice, guidata dall’ad Sofia Bordone, ha acquisito per una cifra non nota il 10% delle quote di WeBeers (B2G s.r.l.), startup innovativa partecipata da Digital Magics, business incubator quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana.

L’operazione, per accordi anti-diluitivi a suo tempo sottoscritti con i fondatori, è stata realizzata attraverso la cessione da parte di Digital Magics, la cui quota risulta quindi ridotta dal 40% al 30%. Digital Magics ha contestualmente reinvestito nella startup il ricavato della vendita delle quote cedute a Editoriale Domus.

I due giovani fratelli e fondatori di WeBeers, Alberto Maria e Giammarco Maria Gizzi, mantengono il 60% del capitale della startup.

Con questo investimento – si legge nella nota diramata da Digital Magics – Editoriale Domus inserisce all’interno del proprio piano industriale un nuovo servizio digitale innovativo. Grazie all’integrazione editoriale di storie, curiosità e abbinamenti sulle birre e sul mondo dei mastri birrai italiani – proposti da WeBeers – sul sito de Il Cucchiaio d’Argento, brand digitale italiano sul food, gli utenti potranno approfondire le caratteristiche dei prodotti e successivamente acquistarli online su webeers.com.

La startup innovativa digitale punterà anche all’internazionalizzazione, lanciando il portale in Germania e nel mercato del Regno Unito, che da solo assorbe circa la metà delle esportazioni di birre artigianali italiane (2015, Rapporto Birra Italia 2015 Unionbirrai – Osservatorio Altis Università Cattolica).

Articoli correlati