Yolo, la startup dell'Insurtech ora assicura anche i cellulari | Economyup

Yolo, la startup dell’Insurtech ora assicura anche i cellulari



La società che distribuisce polizze pay-per-use solo per via digitale ha lanciato il nuovo servizio Yolo Smartphone&Tablet che copre i danni accidentali a questi dispositivi. E’ sufficiente registrarsi sulla piattaforma e inserire i dati del device. L’abbonamento mensile parte da 2,50 euro

02 Feb 2018


I danni a smartphone e tablet sono sempre un problema per i possessori di questi dispositivi. In Italia c’è una startup che assicura i device in caso di danni accidentali: si chiama Yolo ed è il primo gruppo di servizi e d’intermediazione assicurativa totalmente digitale.

Il progetto di Yolo, ideato da Simone Ranucci Brandimarte e Gianluca De Cobelli,  è proporsi quale innovativo distributore di polizze, non quelle tradizionali naturalmente, ma quelle pensate per il mercato che va imponendosi oggi, fatto di assicurazioni on-demand, micro polizze, polizze pay-per-use, sottoscritte facilmente e velocemente per via digitale. Per le compagnie Yolo mira a essere un partner capace di accelerare i processi di digitalizzazione e di raggiungere nuovi target di clientela tra cui i Millennial.

Ora la società annuncia il lancio di Yolo Smartphone&Tablet, il servizio di assistenza per proteggere cellulari, e tablet da danni accidentali come cadute, contatto con liquidi, cortocircuiti e fuoco. Basta registrarsi sulla piattaforma www.yolo-insurance.com e inserire i dati del dispositivo che si vuole proteggere: IMEI, numero di serie, marca e modello. L’abbonamento è mensile con costi a partire da soli €2,50 al mese. Una volta sottoscritto Yolo Smartphone & Tablet, l’utente potrà usufruire di un servizio di assistenza telefonica, presa e consegna a domicilio del prodotto, riparazione del danno, sostituzione o rimborso in caso di danni irreparabili.

WHITEPAPER
Cosa vuol dire investire in Startup? 10 cosa da sapere
Startup

Il servizio decorre 30 giorni di calendario dopo la data di registrazione del prodotto sul portale ed è sottoscrivibile entro due anni dall’acquisto del proprio smartphone o del tablet.

In Europa il 97% di chi compra un cellulare lo assicura. In Italia la situazione è al momento diversa ma il team di Yolo è convinto che anche il mercato nazionale si muoverà nella stessa direzione. “E’ per questo motivo che abbiamo creato un servizio flessibile e pay per use in grado di soddisfare al meglio le esigenze del nuovo consumatore digitale” ha commentato Simone Ranucci Brandimarte, co-fondatore di Yolo.

Lo scorso ottobre Yolo ha annunciato la chiusura del primo round di investimento per 1 milione di Euro, che ha coinvolto Barcamper Ventures, Miro Ventures, Mansutti SpA. Il capitale raccolto servirà alla startup per accelerare lo sviluppo tecnologico e di prodotto della piattaforma proprietaria che permette di attivare e distribuire micro assicurazioni in tempo reale e pay-per-use.