Matteo Concas da N26 a Beesy, il primo "prodotto" dell'alleanza fra FinLeap e FabricK | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN BANKING

Matteo Concas da N26 a Beesy, il primo “prodotto” dell’alleanza fra FinLeap e FabricK

20 Set 2018

Beesy è una startup creata da finleap, principale ecosistema europeo di fintech, con la partecipazione di Fabrick (l’open banking del Gruppo Sella) nel ruolo di lead investor. Offre una soluzione di gestione finanziaria digitale per contabilità e operazioni bancarie. Da ottobre a guidarla è l’ex CEO di N26 in Italia

Inaugurazione ufficiale in Italia per Beesy, società che offre una soluzione digitale di gestione finanziaria per liberi professionisti: sarà guidata dal CEO Matteo Concas, già general manager Italia della banca N26. Come anticipato in questo articolo, Beesy nasce dall’alleanza tra FinLeap, società tedesca specializzata nella costruzione di startup fintech, e Fabrick, la piattaforma di open banking presentata in giugno dal Gruppo Sella. In sostanza Beesy è la prima società FinLeap fondata in Italia, nata con la partecipazione di Fabrick nel ruolo di lead investor.

CHE COSA FA BEESY

Beesy propone una soluzione di gestione finanziaria digitale che facilita la contabilità e le operazioni bancarie e protegge i suoi utenti dalle complessità del diritto tributario.

Beesy lancia una fase sperimentale per coinvolgere i primi clienti e fornire le prime funzionalità a liberi professionisti e imprese individuali:
– Collegare un conto corrente bancario di Banca Sella accedendo ai movimenti
– Poter disporre bonifici direttamente da Beesy
– Creare fatture e seguirne lo stato del pagamento
– Memorizzare e classificare le spese
– Chattare con gli esperti Beesy di consulenza fiscale e amministrativa
– Consentire l’accesso a Beesy anche al proprio commercialista

Nei prossimi mesi, la fase sperimentale sarà arricchita da:
– Apertura di partita IVA per liberi professionisti e imprese individuali
– Elaborazione delle dichiarazioni dei redditi
– Condivisione dei documenti online con i commercialisti
– Notifiche automatiche, ad esempio, al raggiungimento dei limiti di ricavi (forfettario)
– Riconciliazione dei dati bancari con fatture e costi

CHI È IL CEO MATTEO CONCAS

A guidare Beesy sarà il 31enne Matteo Concas, già general manager Italia della banca N26, che durante il mese di ottobre sarà nominato CEO. “Nella sua carriera, Matteo ha sempre dimostrato di saper trasformare le buone idee in prodotti di successo”, commenta Marco Berini, Amministratore Delegato di finleap Italia. “Con la sua determinazione ed esperienza, porterà Beesy a essere un punto di riferimento nel processo di digitalizzazione in Italia”.

Per Matteo Concas i servizi di Beesy vanno a toccare un nervo scoperto: “I liberi professionisti e le imprese individuali in Italia hanno faticato per decenni a causa della burocrazia e della mancanza di adeguati strumenti digitali”, dice. Beesy garantisce la semplificazione dei processi bancari e contabili, permettendo così ai liberi professionisti di concentrarsi sul proprio lavoro. “È già dimostrato a livello globale, e sicuramente ancora di più lo sarà in Italia, che le PMI abbracciano con grande interesse le soluzioni digitali che li aiutano nella loro quotidianità”.

BEESY E L’OPEN BANKING

FinLeap ha sviluppato Beesy insieme a Fabrick, il primo ecosistema italiano con visione internazionale per lo sviluppo del fintech e dell’open banking attraverso l’aggregazione di competenze, tecnologie e servizi per governare il cambiamento e generare nuove opportunità di crescita. Proprio grazie alla partecipazione industriale di Fabrick, Beesy si presenta sul mercato con già avviate sinergie con alcune banche profondamente coinvolte, a partire da Banca Sella. Altri istituti bancari si uniranno nei prossimi mesi fino a quando la norma PSD2 aprirà completamente la connessione a tutte le banche italiane. La startup ha sede a Milano presso gli uffici di finleap Italia. “Finora, finleap è stata attiva all’estero solo attraverso le società in portafoglio”,afferma Ramin Niroumand, co-fondatore e CEO di finleap. “Beesy è la prima startup di finleap costruita al di fuori della Germania. Questo progetto milanese è un passo importante per fare business all’estero verso un futuro ancor più internazionale”.

Articoli correlati