Digital transformation, Econocom si rafforza sul mercato banking e insurance | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ACQUISIZIONI

Digital transformation, Econocom si rafforza sul mercato banking e insurance

28 Mag 2018

La società guidata in Italia da Enrico Tantussi ha acquisito BDF, azienda operante da oltre 30 anni nel settore dei managed services. L’obiettivo è mantenere il tasso di crescita previsto dal piano internazionale del gruppo francese. Ma anche rafforzare la posizione nel segmento dei servizi finanziari

La (inevitabile) trasformazione digitale delle aziende favorisce la crescita di un mercato in cui i principali player si stanno muovendo per consolidare la loro posizione. Una di queste è la francese Econocom, leader di mercato nella digitalizzazione delle imprese, che ha appena acquisito BDF S.p.A., azienda italiana operante da oltre 30 anni nel settore dei managed services conquistandosi uno spazio significativo nel mercato italiano dell’Information Technology.

PERCHÉ ECONOCOM COMPRA BDF

L’obiettivo di Econocom è chiaro, mantenere il suo tasso di crescita e consolidare la sua posizione in alcuni segmenti di mercato. Spiega Enrico Tantussi, Country Manager Econocom Italia: “BDF è un’azienda che anticipa le evoluzioni tecnologiche a favore dei propri clienti, con servizi altamente personalizzabili: queste caratteristiche la rendono molto allineati alla filosofia Econocom”. E aggiunge: “Siamo certi che le molte sinergie e la condivisione di competenze ci porteranno ancora più rapidamente al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di crescita che ci siamo posti”.

GLI OBIETTIVI DI CRESCITA DI ECONOCOM

Econocom ha, a livello internazionale, un piano definito E for Excellence, che prevede un raddoppio dell’utile operativo ricorrente del Gruppo entro il 2022 e un tasso di crescita medio annuo del fatturato del 7% circa nello stesso periodo. Ma non c’è solo una ragione di contabile dietro l’acquisizione di BDF : “Permetterà anche di acquisire competenze e know how negli ambiti banking ed insurance”, si legge in una nota dell’azienda. Quindi c’è l’ingresso in mercati ancora poco presidiati ma anche la possibilità di accrescere la capacità di “rispondere con una governance integrata alle sempre più alte aspettative di innovazione e competitività dei clienti”.

Econocom apre a Milano un nuovo spazio di confronto tra innovatori

LE ACQUISIZIONI DI ECONOCOM

BDF è solo l’ultima in ordine di tempo delle acquisizioni di Econocom in Italia. E anche questa volta viene seguito lo stesso schema: come avvenuto per Asystel e Bizmatica, BDF continuerà ad operare in modo autonomo, beneficiando ovviamente  delle sinergie con Econocom in generale ma mettendosi in particolare al fianco di Asystel. BDF manterrà dunque il suo assetto attuale sia in termini di occupati che di management. Il proprietario, Giovanni Basaglia, in seguito all’operazione viene confermato Amministratore Delegato insieme ad Emanuela Verzeni (AD di Asystel Italia), mentre il Presidente sarà Enrico Tantussi, Country Manager Econocom Italia.

I NUMERI DI ECONOCOM IN ITALIA

Grazie a questa operazione Econocom, che in Italia ha chiuso il 2017 con un fatturato di 437 milioni di Euro (+19% vs 2016), potenzierà la propria posizione sul mercato, in particolare rafforzando la relazione con clienti quali istituti bancari e assicurativi di rilevanza nazionale, arrivando a costituire insieme con Asystel un player da circa 100 milioni di Euro di fatturato. BDF, entrando a far parte di un gruppo con una presenza internazionale e skill trasversali, potrà espandere la propria presenza sul mercato, e beneficiare della struttura e dell’expertise di un’azienda consolidata e in costante crescita.

Articoli correlati