Vuoi essere un imprenditore irragionevole? | Economyup

Tecnologia solidale

Vuoi essere un imprenditore irragionevole?



“Irragionevoli” è un programma di accelerazione intensiva per progetti ad alto impatto sociale. Il programma, giunto alla seconda edizione, mira a dare supporto a imprenditori sociali con idee innovative, per aiutarli nella realizzazione di piani d’investimento credibili e capaci di attrarre capitale di crescita e fornire ai progetti selezionati tutti gli strumenti necessari per una corretta strategia di raccolta finanziamenti.

di Redazione EconomyUp

14 Apr 2017


Ecco un’altra data da segnare a tambur battente sul calendario: domenica 23 aprile. È il termine di scadenza per proporre la candidatura della tua startup a “Gli Irragionevoli” Investment Preparedness Lab Italy. “Irragionevoli” è un programma di accelerazione intensiva per progetti ad alto impatto sociale. Il programma, giunto alla seconda edizione, mira a dare supporto a imprenditori sociali con idee innovative, per aiutarli nella realizzazione di piani d’investimento credibili e capaci di attrarre capitale di crescita e fornire ai progetti selezionati tutti gli strumenti necessari per una corretta strategia di raccolta finanziamenti.

Dieci startup selezionate tra quelle che parteciperanno potranno presentarsi ad un’audience di investitori italiani e internazionali. Il programma si svolgerà a Milano dall’8 al 12 maggio ed è stato portato in Italia da BE-COME. BE-COME è la “creatura” di Massimiliano D’Amico, attivo da più di 20 anni nel campo del sostegno e dello sviluppo delle start-up e dell’imprenditoria italiana. Assieme a lui ci sono Giovanni Moratti, imprenditore sociale e filantropo, Mico Curatolo project manager e Michela Borin, Co-Founder di BE-COME, avvocato con una profonda esperienza dei servizi legal per le start-up​.    “Il nostro metodo di lavoro – dice Mico Curatolo, project manager di Be-Come – è davvero irragionevole. Niente teoria ma sessioni di lavoro pratiche intensive in cui mentor, coach e imprenditori lavorano insieme sui documenti relativi ai progetti. Attraverso i tutoraggi, i workshops e le sessioni pratiche i giovani imprenditori selezionati possono ricevere insegnamenti efficaci per il successo delle loro attività. Siamo convinti che l’imprenditorialità “Impact”, che si prefigge l’obiettivo di creare attività economiche sostenibili in grado di affrontare e risolvere i maggiori problemi della società, rappresenti il futuro dell’imprenditorialità italiana. Gli imprenditori “irragionevoli” oggi cercano di realizzare iniziative che creino valore non solo dal punto di vista della sostenibilità economica e finanziaria, ma anche e soprattutto dal punto di vista dei benefici per la comunità in cui operano.

L’impact italiano ha enormi prospettive di sviluppo e siamo convinti che la prima missione sia fornire agli imprenditori che si affacciano a questo ecosistema tutti gli strumenti necessari per realizzare la propria idea imprenditoriale.”. “Già in questa seconda edizione  inseriremo – conclude Curatolo – molte novità interessanti: un innovativo Playbook, con un’offerta di contenuti innovativi e di grande qualità. Avremo i Financial Architects, esperti degli aspetti finanziari, che seguiranno gli imprenditori nella revisione e nel miglioramento delle start-up, prima, durante e dopo il Lab. Seguiranno tre mesi di follow-up approfondito con tutti gli imprenditori coinvolti, per rendere gli insegnamenti de “Gli irragionevoli” veramente efficaci e per seguire i progetti nell’adozione delle strategie di fundraising più adatte.Infine, le due startup che riceveranno la valutazione più alta accederanno rispettivamente alle prossime edizioni di “G.I. Startup Contest” di Confindustria e alla “Global Social Venture Competition”, due delle competizioni di startup più rinomate d’Italia.”. 

Realizzato questo secondo Lab, il team di BE-COME intende consolidare il modello e porre le basi per trasformare “Gli Irragionevoli” nella prima scuola italiana di imprenditorialità sociale. Un’accademia basata su contenuti innovativi, workshop collaborativi e sul coinvolgimento dei migliori professionisti e imprenditori. Ultima annotazione: questo programma è realizzato in partnership con Unreasonable Institute. Unreasonable è presente in 26 Paesi e ha permesso a più di 300 imprese sociali di ottenere finanziamenti per un totale di 73 milioni di dollari. Questi finanziamenti provengono da investitori privati, per esempio Bill & Melinda Gates Foundation, Kiva e Acumen Fund, e hanno permesso di creare un impatto sociale su oltre 8 milioni di individui nei cinque continenti. Stando così la situazione, allora la cosa più ragionevole è cercare di diventare irragionevoli e farsi avanti. Coraggio! 

Redazione EconomyUp