Tecnologia solidale

Dopo Parigi la nostra forza è la capacità di costruire



Il terrorismo va vinto sul piano militare ma anche su quello culturale. Si discute del ruolo della tecnologia e del web nella guerra contro il terrorismo. Le storie e i progetti che propongo qui mostrano che sappiamo creare e condividere. Continuare a farlo è un’arma contro l’odio

di Antonio Palmieri

Pubblicato il 20 Nov 2015


In questi giorni si discute del ruolo della tecnologia e del web nella guerra contro il terrorismo islamista.

Alcune (poche) cose le ho dette qui.

Molte altre ce ne sarebbero da dire. Tuttavia una cosa è per me chiara: le storie e le iniziative che ti propongo qui dimostrano che noi siamo forti della capacità di costruire e di condividere. Continueremo a mostrare questa nostra capacità a tutti, compresi questi amanti della morte. Perché li dobbiamo sconfiggere sul piano militare ma debellare su quello culturale.

Alla lunga, speriamo non troppo, l’amore vince sempre sull’odio.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!