Accessibility Days 2020, costruire un mondo digitale alla portata di tutti | Economyup

TECNOLOGIA SOLIDALE

Accessibility Days 2020, costruire un mondo digitale alla portata di tutti



Il 22 e 23 maggio è in programma  l’edizione 2020 di Accessibility Days. L’evento, organizzato da Stefano Ottaviani e Sauro Cesaretti, divulga i temi dell’accessibilità e inclusività tra tutti coloro che si occupano di tecnologie e contenuti digitali. Perché ciò che è buono è sempre utile

di Antonio Palmieri

16 Mag 2020


Photo by Marius Masalar on Unsplash

In queste settimane si parla spesso di recuperare ideali e slancio per una ripartenza che non lasci indietro nessuno.

Se la pensi così, segui venerdì 22 e sabato 23 maggio l’edizione 2020 di “Accessibility Days”

“Accessibility Days” divulga i temi dell’accessibilità e dell’inclusività a tutti coloro che si occupano di tecnologie e di contenuti digitali: sviluppatori, designer, makers, editor di contenuti e via dicendo.

Riguarda dunque anche me, te e chiunque abbia a che fare con il digitale.

Stefano Ottaviani e Sauro Cesaretti, fondatori degli Accessibility Days, hanno messo insieme un programma ricco e interessante, che va dalla didattica all’editoria, dai videogiochi ai contenuti, dalla Rai ai libri accessibili, dalla musica a un hackathon organizzato in collaborazione con Microsoft Italia per realizzare prototipi di prodotti digitali accessibili.

Come dice il titolo di un incontro in programma sabato pomeriggio, l’obiettivo è costruire un mondo digitale alla portata di tutti. Un obiettivo al quale tutti possiamo dare un contributo e dal quale tutti possiamo ricavare qualcosa di utile, perché un prodotto digitale accessibile è un prodotto più usabile per ciascuno di noi.

Mi diceva una persona con disabilità, “antico” consigliere comunale di Milano: “ciò che è buono è sempre utile”. Lo verificheremo ancora una volta il 22 e 23 maggio. Arrivederci ad “Accessibility Days” 2020…

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, milanese, esperto di comunicazione, deputato. Da quando c'è Internet sono curioso della Rete. Dal 2002 cerco di valorizzare le possibilità che il digitale offre per una vita migliore