ECOMMERCE AUTO

Perchè Gedi ha comprato DriveK? Le opportunità dei marketplace dell’auto per un gruppo editoriale



Il Gruppo editoriale Gedi ha rilevato l’80% di DriveK, unità di business B2C della Saas per l’automotive MotorK. Obiettivo: cogliere le opportunità del digitale e dell’ecommerce nel settore automotive per offrire servizi di marketing e lead generation a case automobilistiche e dealer

Pubblicato il 20 Dic 2022


Un big dell’editoria italiana si lancia nel mondo dell’auto: hanno da poco finalizzato l’accordo annunciato ad ottobre il Gruppo editoriale Gedi e MotorK, azienda specializzata nel Software as a Service per l’automotive. MotorK cede così all’80% la sua unità di business B2C DriveK, che sarà combinata con AutoXY, partecipata di Gedi al 100% e motore di ricerca italiano dedicato al mercato automotive. Nasce così uno dei maggiori player europei per i servizi di marketing e lead generation per il settore auto, specializzato nella generazione di offerte commerciali per case automobilistiche e dealer.

Un’operazione che segue il percorso di Gedi nel mondo auto, che ha portato poco più di un anno fa l’acquisto di AutoXY, e un segnale del crescente interesse del mercato per servizi digitali nel settore auto, comparto che quest’anno ha visto non pochi colpi di scena in Italia.

Gedi, dall’editoria al mercato auto

Nato nel 2017 dalla fusione del Gruppo L’Espresso e ITEDI, Gedi è il primo gruppo di informazione in Italia, con testate quali La Repubblica, La Stampa, dieci giornali locali e diverse testate periodiche, con oltre 5,5 milioni di utenti. Dal 2020 controllata da Exor, in seguito a un’opa che aveva portato al delisting del gruppo.

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B: tutti i segreti per una customer experience perfetta

Si avventura nel settore automotive nel giugno 2021, quando rileva il 78% di AutoXY da Vertis Venture, con il restante 22% detenuti rispettivamente dal CEO Boris Cito (20%) e dal CTO Matteo Serafino (2%).

Perché? A detta dell’AD Maurizio Scanavino, l’investimento ha una duplice finalità: “Da una parte servizio per gli utenti delle testate di Gedi e dall’altra efficace strumento di comunicazione digitale a performance per i clienti pubblicitari del settore automotive”.

Strumento che viene ora potenziato attraverso la sinergia con lo strumento di MotorK.

Che cos’è MotorK?

Nata a Milano nel 2010, MotorK è un’azienda specializzata nel Software as a Service per il comparto automotive, che offre una piattaforma SaaS cloud based progettata specificamente per il settore, per supportare i partner nella gestione della presenza digitale durante l’intero percorso di scelta e acquisto, leasing o noleggio dell’auto, e nella fase di post-vendita.

DriveK è la sua soluzione dedicata al B2C: un portale che offre servizi per la configurazione e la comparazione di proposte di acquisto di auto presente in Italia, Francia, Spagna e Germania.

Gedi e DriveK: così nasce un nuovo leader europeo per i marketplace auto

Annunciata a ottobre e finalizzata a dicembre, l’operazione prevede la cessione dell’80% di DriveK a Gedi e AutoXY. MotorK mantiene quindi una partecipazione di minoranza al 20%, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della nuova entità combinata DriveK-AutoXY.

Il nuovo marketplace offrirà agli utenti una piattaforma avanzata per selezionare, comparare e configurare un nuovo veicolo nei 4 stati europei già coperti da DriveK. L’accordo abiliterà in più importanti sinergie grazie alle consolidate relazioni di entrambe le parti con i principali OEM, nonché offre significative opportunità di condivisione di best practice e costi di marketing.

“Dopo l’acquisto di AutoXY poco più di un anno fa e il suo sviluppo grazie alle sinergie con Gedi, uniamo ora le nostre forze con Drive K creando il leader di mercato in Italia con ampie prospettive di crescita in altri Paesi europei dove già è presente” commenta Maurizio Scanavino, AD di Gedi. “In una prospettiva di mercato in cui il digitale e in particolare l’e-commerce assumeranno progressivamente importanza crescente anche nel settore automotive, questa nuova realtà si pone come interlocutore privilegiato per le case costruttrici e i concessionari per aumentare l’efficacia dei processi di vendita attraverso un motore di ricerca che in pochi click permette ai clienti di selezionare l’auto, confrontarla con altri modelli e chiedere un preventivo al concessionario”.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!