Vi racconto l'emozione (e l'importanza) di un Investor Day | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Vi racconto l’emozione (e l’importanza) di un Investor Day

23 Giu 2013

È il momento culminante in cui le startup richiedono le risorse finanziarie necessarie allo sviluppo del progetto e all’ingresso sul mercato. Quello del 25 giugno è per noi è il terzo Investor Day, il primo come LUISS ENLABS

Luigi Capello, fondatore di Luiss-Enlabs
Di startup si parla sempre di più e le risorse finanziarie stanno arrivando. Per quanto ci riguarda abbiamo creato un sistema “chiuso”: una nostra società quotata in borsa, LVenture Group Spa investe nelle startup e finanzia direttamente l’acceleratore “LUISS ENLABS – la fabbrica delle start up”. LVenture Group, primo fondo di Venture Capital quotato alla borsa valori di Milano, ha recentemente chiuso un importante aumento di capitale che è stato sottoscritto in buona parte dal mercato.

La creazione di nuova impresa (startup) è in ogni caso uno dei sistemi più efficaci per creare nuova occupazione: se pensiamo che negli USA le startup hanno creato 30 milioni di occupati negli ultimi 10 anni…vuol dire che davvero ce la possiamo fare anche noi! Sicuramente le difficoltà non mancano, e il terreno è impervio. Infatti, se l’investimento in una startup può essere una grande opportunità (le startup vendono i propri prodotti in tutto il mondo con estrema facilità) d’altra parte le nostre società sono soggette oggi in Italia a una lunga serie di regole fuori dal tempo! Dalla difficoltà per la costituzione di una società alle dichiarazioni fiscali, alla dimostrazione – se le perdite perdurano per oltre 3 esercizi – di non essere una società di comodo, all’assunzione ed al licenziamento del personale  non c’è nulla che aiuta l’imprenditore a fare il suo lavoro, mentre viene facilitata la fuga dei migliori imprenditori all’estero.

Vogliamo questo? Non credo! Per contrastare queste difficoltà penso sia necessario impegnarci per  cambiare totalmente il sistema delle regole nel nostro Paese. Qualcosa è stato fatto dal precedente Governo, ma ci auguriamo che l’attuale esecutivo possa realizzare tutte quelle modifiche normative necessarie alla crescita delle start up e alla creazione di occupazione e sviluppo.

Abbiamo oggi una grande possibilità e – al tempo stesso – una sfida: far crescere nel nostro Paese l’economia digitale. L’European Policy Center stima* infatti che nel periodo 2010/2020 l’economia digitale possa arrivare a rappresentare fino al 20% del PIL in area europea e a dare  lavoro a milioni di persone. Oggi in Italia la percentuale è del 2%** secondo unla valutazione del Digital Advisory Group…Abbiamo davvero molto da fare.

Luigi Capello è il fondatore di Luiss-Enlabs

Articoli correlati