Regione Lazio, 1 milione per le donne smart | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Finanziamenti

Regione Lazio, 1 milione per le donne smart

13 Mag 2014

Il 20 maggio è il click day per partecipare sul sito biclazio.it al bando “Innovazione: sostantivo femminile” riservato allo sviluppo di idee innovative. Previsti contributi a fondo perduto fino a 30mila euro per ogni progetto

Un milione di euro per le donne smart del Lazio. È il 20 maggio il click day, dalle 10.00 alle 22.00, per partecipare sul sito di Bic Lazio al bando “Innovazione: sostantivo femminile” promosso dalla Regione Lazio per favorire la creazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi da parte delle donne.

Due le categorie di progetti individuati: Smart & Social e Societal Challanges. I progetti Smart & Social dovranno riguardare nuovi prodotti, soluzioni o servizi innovativi che permettano di semplificare e migliorare la gestione dell’azienda, i servizi di relazione con i fornitori e clienti e di marketing. Devono essere realizzati da micro, piccole e medie imprese, anche in forma di impresa individuale, in cui il titolare e gestore sia una donna oppure da società di capitali in cui le donne detengano quote di partecipazione pari almeno al 51% e rappresentino almeno il 51% del totale dei componenti dell’organo di amministrazione. In alternativa devono essere realizzati da società cooperative e società di persone in cui il numero di donne socie sia in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute.

Per questa categoria viene riconosciuto, per ogni progetto, un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di 30mila euro.

Per quanto riguarda invece la categoria Societal Challanges, coprirà – spiega il bando – gli interventi che affrontino problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una “inclusive, innovative and reflective society” (“società inclusiva, innovativa e riflessiva”), come definito dalle direttrici del Programma Quadro Europeo di Ricerca e Innovazione per il periodo 2014-2020 “Horizon 2020”.

Le bussines ideas della categoria Societal Challanges devono essere realizzate da associazioni a prevalente partecipazione femminile (intesa come il 51% delle quote associative detenute da donne e il 51% degli organi decisionali).

Viene riconosciuto per ogni progetto un contributo a fondo perduto pari all’80% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di 30mila euro.

Ogni proponente potrà presentare in forma singola o aggregata solo un progetto e solo per una delle categorie.

Ma come ci si può candidare? Occhio al click day del 20 maggio. È l’unico giorno utile per candidarsi e lo si può fare a questo indirizzo online.

Prima di accedere però occorre assicurarsi di avere a portata di mano denominazione e codice fiscale/partita Iva del soggetto proponente o del capofila, titolo del progetto, agevolazione richiesta, informazioni anagrafiche del legale rappresentante. Poi, a conclusione della procedura di prenotazione telematica, verrà rilasciata una ricevuta. Per il perfezionamento della richiesta occorre compilare tutta la documentazione scaricabile dal sito, allegando la ricevuta di prenotazione ed il documento di identità del rappresentante legale del soggetto proponente. Inoltre, in caso di progetti presentati dalle Associazioni, occorrerà allegare anche l’Atto costitutivo, lo Statuto e l’elenco dei soci.

Questa documentazione, compilata e sottoscritta in originale dal proponente, dovrà essere spedita, tramite raccomandata a/r, entro il 19 giugno 2014 (farà fede la data del timbro postale di invio) al seguente indirizzo: Bic Lazio S.p.A. – Via Casilina, 3T – 00182 Roma. Sulla busta deve essere indicata la seguente dicitura: “AVVISO PUBBLICO – INNOVAZIONE: SOSTANTIVO FEMMINILE”.

I soggetti che parteciperanno, in forma singola o aggregata, devono essere localizzati nel territorio della Regione Lazio.

Da qui al 16 maggio la Regione propone incontri di presentazione del bando presso le sedi di Bic Lazio. Qui il calendario, qui il bando per intero.

Articoli correlati