Realtà virtuale, mega round da 502 milioni di dollari per la startup UK Improbable | Economyup

Startupbusiness

Realtà virtuale, mega round da 502 milioni di dollari per la startup UK Improbable



Lead investor nella società che sviluppa tecnologie per creare “mondi virtuali” è la telco giapponese Softbank, insieme ad altri investitori che l’avevano già finanziata con 22 milioni di dollari nel 2015. Il primo prodotto, ancora in beta, è un sistema operativo che si integra con i motori di gioco. Così nasce un nuovo unicorno europeo

di Redazione EconomyUp

15 Mag 2017


Un nuovo unicorno si aggira per l’Europa: si chiama Improbable, è una startup con sede in Gran Bretagna che opera nel campo della realtà virtuale e ha appena ottenuto un round d’investimento da 502 milioni di dollari con led investor SoftBank, una telco giapponese. Tra gli investitori anche Andreessen Horowitz, Horizon Ventures e la società di investimento statale Temasek Holdings di Singapore, che avevano già partecipato a un investimento di 22 milioni di dollari in Improbable nel marzo 2015.

Per la Silicon Valley non sarebbe un investimento così eclatante, ma per una giovane società del continente europeo la cifra è tale da elevarla al rango di unicorno, come vengono soprannominate quelle rarissime startup in grado di superare il miliardo di euro di valutazione. Guardando ai finanziamenti appena ricevuti si può infatti dedurre che Improbable valga almeno 1,04 miliardi di dollari.

La società si occupa di cloud computing, in particolare di simulazione virtuale, ovvero sviluppa tecnologia che consente la creazione di simulazioni massicce o “mondi virtuali” a un livello di scala e di complessità computazionale molto più ampio rispetto a quanto già possibile, e in grado di supportare più utenti simultanei connessi.

WEBINAR
Intelligenza Artificiale: una nuova chiave per il recupero crediti
Intelligenza Artificiale

Il primo prodotto di Improbable, SpatialOS, è un sistema operativo distribuito per simulazioni su larga scala che si integra con i principali motori di gioco ed è in beta da marzo.

Clicca qui per leggere l’articolo completo su StartupBusiness

Redazione EconomyUp