MamaClean: ecco chi ha investito 1,5 milioni di euro sulla lavanderia innovativa | Economyup

VENTURE CAPITAL

MamaClean: ecco chi ha investito 1,5 milioni di euro sulla lavanderia innovativa



Ci sono anche gli ex giudici del programma tv “Shark Tank” tra coloro che hanno partecipato all’aumento di capitale della startup milanese specializzata nella cura dei capi attraverso un servizio a domicilio. Lo hanno fatto attraverso il loro veicolo “Shark Bites”, guidato da Fabio Cannavale e ora ribattezzato Boost Heroes

06 Nov 2017


C’è anche Fabio Cannavale di Lastminute.com, insieme agli ex giudici del programma tv Shark Tank, e il fondo di Venture Capital dei partner di Bain & Company Italy tra coloro che hanno investito in MamaClean, lavanderia innovativa fondata a Milano nel 2013 e specializzata nella cura dei capi attraverso un servizio a domicilio.

La società ha registrato un aumento di capitale sociale di 1,5 milioni di euro sottoscritto da una compagine di investitori italiani e svizzeri capitanata dai fondi R204,  che è appunto è il Venture Capital dei partner di Bain & Company Italy, Mangrove Holding SA, società svizzera, e il Business Angel Francesco Rigamonti. Tra gli investitori figura anche Boost Heroes e soggetti privati provenienti dal mondo dell’imprenditoria, della finanza e della consulenza.

Boost Heroes è il nuovo nome di Shark Bites Spa, la holding costituita dagli investitori che hanno partecipato al programma televisivo Shark Tank andato in onda su ItaliaUno nel 2015. Il fondo è guidato da Fabio Cannavale, azionista di controllo, e da Loris Lanzellotti, amministratore delegato. In questi anni è cresciuto fino a toccare i  3 milioni di capitale. Ha circa 50 soci e 43 partecipazioni in varie startup tra le quali Satispay, Talent Garden e Soundreef. Shark Bites ha cambiato il nome in Boost Heroes per “armonizzarsi” con B Heroes, progetto per accrescere la cultura e le opportunità per chi fa impresa innovativa.

Fabio Cannavale: con B Heroes aiuterò imprenditori e startup

Al momento in fase di lancio, B Heroes selezionerà le startup per gradi, scegliendone prima 30 tra quelle che presenteranno l’application, da cui saranno poi individuate le 12 che parteciperanno al programma di accelerazione che avrà una durata di quattro mesi, da gennaio a maggio. Al termine la startup giudicata migliore riceverà un investimento di almeno 500mila euro sotto forma di convertible bond. Il programma avrà inoltre anche copertura televisiva attraverso un programma in cinque puntate sul Canale Nove che seguirà il percorso di accelerazione.  Il progetto è realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Discovery Italia. Vedrà anche il supporto di Endeavor Italia, parte di Endeavor Global, associazione no-profit che aiuta gli ecosistemi imprenditoriali a maturare e migliorare.

Call4Startup
Hai un progetto innovativo in area Energy? La Responsabilità sociale al centro della Call4Startup

Intanto, come si è visto, Boost Heroes ha puntato su MamaClean insieme agli altri investitori già citati. Un’operazione che non ha a che fare con il progetto B Heroes. “Abbiamo scelto di partecipare all’aumento di capitale di MamaClean – spiega Cannovale – perché è un’azienda ineressante, ad alto potenziale, e ci interessava il team. E’ al team che guardiamo sempre e prima di tutto”.

L’operazione di aumento di capitale di MamaClean è stata strutturata in due tranche, la seconda delle quali verrà erogata nel corso del 2018. Francesco Malmusi, fondatore di MamaClean, ha commentato: “Siamo particolarmente soddisfatti del riscontro che il mercato sta dando al progetto e della qualità degli investitori che ci hanno dato fiducia. Questo importante round ci consentirà di introdurre notevoli innovazioni tecnologiche, puntare ancora più decisamente sull’artigianalità della produzione diretta e velocizzare la crescita sul territorio nazionale.”

MamaClean è specializzata nella cura dei capi attraverso il servizio di lavanderia a domicilio 7 giorni su 7 dalle 7:00 alle 23:00 in tutta Milano e provincia. È sufficiente prenotare online e affidare i capi da lavare a un driver affiliato a MamaClean, il quale li restituisce come in poche ore. Gli addetti ai lavori sono artigiani che utilizzano metodi di trattamento tradizionali. La startup non si considera semplicemente una lavanderia a domicilio, ma un’esperienza dedicata ai gusti, alle curiosità e alle esigenze di chi vuole essere sempre impeccabile. Nel 2014 MamaClean è stata tra i partecipanti alla seconda edizione della 360by360 Competition per vincere un investimento seed da 360mila dollari. Il concorso era organizzato da Fausto Boni, Founder e General Partner di 360 Capital Partners.

360by360 Competition 2014, ecco le startup finaliste