La scaleup acchiappa-tutto: Enerbrain vince anche B Heroes

IL PREMIO

La scaleup acchiappa-tutto: Enerbrain vince anche B Heroes



La ex startup dell’energia è cresciuta e porta a casa una nuova vittoria: dopo una lunga serie di premi arriva prima anche nella seconda edizione del contest ideato da Fabio Cannavale, aggiudicandosi 500mila euro di investimenti.

15 Apr 2019


Filippo Ferraris e Marco Martellacci

Nuovo successo per Enerbrain: la scaleup trionfa nella seconda edizione di B Heroes, la docu-serie in onda in esclusiva su Sky Uno che racconta il mondo dell’innovazione e delle startup in Italia.  Enerbrain, che ha partecipato al contest nella categoria “Sviluppo sostenibile”, succede nell’albo d’oro a Wash Out, vincitrice della prima edizione, aggiudicandosi 500 mila euro di investimenti in capitale.

B Heroes, vince lo sviluppo sostenibile

Nata nel 2015 con l’obiettivo di ridurre i consumi energetici negli edifici esistenti, Enerbrain si impone nella finale di B Heroes. Al secondo posto D-Heart, elettrocardiografo per smartphone, che si aggiudica 300 mila euro, al terzo Mkers, brand di eSport italiano, a cui vengono assegnati 200 mila euro, oltre al riconoscimento speciale per l’innovazione “AWARDS” del media partner RDS 100% Grandi Successi, consegnato durante la finale dal General Manager, Massimiliano Montefusco. Ai piedi del podio, Fessura,  brand emergente di calzatura fahion-sport, che porta a casa 100 mila euro. Nella puntata finale, girata presso l’auditorium del Grattacielo di Torino, sede di Intesa Sanpaolo, le quattro finaliste si sono aggiudicate investimenti per 1 milione e 100 mila euro messi a disposizione da Boost Heroes, Intesa Sanpaolo – attraverso il proprio Corporate Venture Capital, Neva Finventures – Gellify e Impact Hub, che hanno creduto fortemente nello sviluppo di queste startup.

Enerbrain, la scaleup contro gli sprechi che trasforma gli edifici in strutture intelligenti

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Utility/Energy

Nata nel 2015, Enerbrain ha ideato una scatoletta intelligente, che consente di cambiare l’aria all’interno degli edifici chiusi, tagliando così il 30% del consumo energetico. Grazie ad un sistema IoT di sensori, attuatori e algoritmi, Enerbrain è in grado di trasformare gli edifici non residenziali, che sprecano energia, in strutture più intelligenti e sostenibili. Al timone della società, Filippo Ferraris, laureato in architettura al Politecnico di Torino e con diverse esperienze professionali a Londra e New York, oltre alla partecipazione nella realizzazione del Future Food District all’Expo di Milano. Al suo fianco, Giuseppe Giordano, architetto con esperienze in Texas, e Marco Martellacci, fisico esperto di cibernetica. Partita come startup, Enerbrain è diventata una delle poche scaleup italiane: l’ex startup è piaciuta agli addetti ai lavori, tanto da conquistare diversi premi, tra cui quello all’EIT Digital Challenge, contest europeo per scaleup. Nel corso della finale di B Heroes, i vincitori sono stati accompagnati da A2A: “Abbiamo permesso a Enerbrain di sperimentare nel concreto e di perfezionare il prodotto su casi specifici. La startup si occupa di un tema molto importante per il futuro del pianeta e quindi di tutti noi, per questo abbiamo sposato da subito il progetto di B Heroes”, ha dichiarato Valerio Camerano, Amministratore Delegato di A2A S.p.A.

B Heroes, il cammino di mentorship per le nuove startup

Con l’assegnazione di investimenti per oltre 1 milione di euro, si conclude il cammino della seconda edizione di B Heroes, il percorso di mentorship dedicato alle startup, ideato da Fabio Cannavale, founder e CEO di lastminute.com Group e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Delle 650 startup che si sono candidate per questa edizione sul sito di B Heroes, circa 340 sono state selezionate e incontrate durante un roadshow in 15 tappe lungo tutta la Penisola, tra ottobre e novembre 2018. Il meeting di networking e valutazione dello scorso 15 gennaio, ha coinvolto 300 esperti di altissimo livello, tra imprenditori e mentor e ha portato all’individuazione delle 20 startup che hanno poi partecipato al programma tv, una docu-serie in 15 puntate prodotta da YAM112003 e in onda in esclusiva su Sky Uno dal 25 marzo al 12 aprile. “Siamo molto soddisfatti di questa seconda edizione di B Heroes”, commenta Fabio Cannavale, ” Siamo riusciti a dar vita a esperienze di successo nella collaborazione tra startup e imprese consolidate. Il nostro progetto per sviluppare la cultura imprenditoriale in Italia sta crescendo e siamo già al lavoro per la nuova edizione di B Heroes».

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link