Il fondatore di Mosaicoon: "Renzi? Prima di lui, qui mai un premier: dà energia" | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il tour in Sicilia

Il fondatore di Mosaicoon: “Renzi? Prima di lui, qui mai un premier: dà energia”

16 Set 2014

Ugo Parodi Giusino, ceo della startup siciliana visitata dal presidente, racconta: “Si è soffermato su una frase che c’è nella nostra sede: dateci 48 ore per i miracoli. Ci impiegherà più tempo ma cambierà qualcosa. Ha apprezzato che restiamo a Palermo a fare innovazione”

Ugo Parodi, founder di Mosaicon
“Il possibile lo possiamo fare immediatamente, per l’impossibile stiamo lavorando. Per i miracoli, per favore, dateci 48 ore”. La frase della giornata è questa. Matteo Renzi la trova scritta, in inglese, su una parete della sede della startup Mosaicoon, a Palermo. “La userò per il mio intervento di domani (16 settembre, ndr) sui mille giorni”, ha affermato il premier.

[Mosaicoon, i viral video che arrivano da Mondello]

Ma la visita alla società fondata da Ugo Parodi Giusino, che si occupa della produzione e distribuzione di video e campagne pubblicitarie online, non si è limitata a una battuta da consegnare alle agenzie di stampa. “Il presidente e il suo staff sono stati un’oretta in azienda”, racconta Parodi Giusino, che ha 33 anni ed è anche il ceo di Mosaicoon. “Abbiamo fatto una riunione di circa mezzora con il team dell’azienda: si è parlato di tutto, gli abbiamo spiegato cosa facciamo e l’abbiamo trovato molto preparato sui ‘nostri’ temi: i social, la pubblicità, i video, la viralità online”.

[L’impresa-gioiello made in Sud che ha conquistato il premier]

Giro degli uffici, incontri con i responsabili, scambi di battute e punti di vista. Il tempo a disposizione per conoscere la startup simbolo della Sicilia che innova scorre senza soste. “Ha preso l’azienda come esempio del fatto che anche qui si possono fare cose interessanti e ci ha assicurato che farà di tutto per sbloccare il Paese e creare un contesto favorevole alle imprese”, dice il ceo di Mosaicoon.

La società ha sede a Mondello, a due passi dalla spiaggia più bella di Palermo. “Renzi ha apprezzato che siamo a 200 metri dal mare ma soprattutto ha apprezzato che Mosaicoon, così come altre realtà, sceglie di restare qui senza piangersi addosso e decide di fare innovazione in Sicilia“, continua Parodi Giusino.

[Renzi comincia i suoi mille giorni con le startup]

Se a colpire il presidente del Consiglio è stata la tenacia con cui Parodi e i suoi scelgano di fare impresa al Sud, allo stesso modo il team di Mosaicoon è rimasto sorpreso del fatto che un capo di governo sia andato in Sicilia e si sia presentato da loro in carne e ossa. “Il semplice fatto che sia venuto qui e abbia portato la sua energia ci ha fatto molto piacere: è importante dimostrare attenzione concreta verso realtà come la nostra. Qui, di presidenti non se ne sono visti finora. Poi, magari, non riesce a fare i miracoli in 48 ore. Ma ci ha dato la sensazione che qualcosa riuscirà davvero a cambiarla”.

Certo, il fatto che Renzi abbia optato per Mosaicoon non è casuale. La startup ha fatto incetta di premi negli ultimi tempi, tra cui, nel 2013, il Premio Nazionale per l’Innovazione (il cosidetto “Premio dei Premi”), consegnato direttamente dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

“L’azienda va bene, sta crescendo”, afferma Parodi. “Siamo una sessantina di persone, abbiamo aperto a Roma, Milano e Londra e stiamo spingendo molto sull’espansione in aree come gli Stati Uniti e l’Asia“. La particolarità, come agenzia di viral marketing, è che Mosaicoon offre un servizio integrato per realizzare, distribuire e gestire le campagne pubblicitarie online. “Diversamente, un’azienda che vuole fare una campagna deve rivolgersi a vari soggetti: l’agenzia creativa, la casa di produzione, il centro media e così via…”.

Mosaicoon ha 800 milioni di utenti in tutto il mondo e ha lanciato dal dicembre dello scorso anno anche una piattaforma, Crevity, che dà la possibilità a creativi di tutto il mondo di partecipare a brief di grand brand internazionali. “Sta crescendo bene anche Crevity: è molto innovativa nel settore, ha già 2000 creativi che partecipano attivamente e avrà un nuova release, ancora più efficace, entro l’anno in corso”.

Ma l’innovazione non si ferma qui. La società fondata da Parodi Giusino mira a realizzare un prodotto potenzialmente rivoluzionario. “Stiamo per lanciare un sistema di monitoraggio che permette di capire in anticipo l’efficacia di un video prima che venga distribuito”. Di questo passo, non è escluso che un capo di governo torni a fare visita a Mosaicoon. Magari anche dall’estero.
 

di Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati