Dopo Londra è Amsterdam la nuova capitale dell'innovazione? | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Scenari

Dopo Londra è Amsterdam la nuova capitale dell’innovazione?

28 Giu 2016

Infrastrutture digitali moderne, Università e centri di formazione eccellenti, approccio olistico all’innovazione fanno della metropoli olandese la nuova casa del tech “Made in Europe”. Rockstar e Startupbootcamp i migliori casi di successo del settore

Dopo Londra, Amsterdam. Grazie al suo approccio aperto nei confronti dell’innovazione, la metropoli olandese sembra avere tutte le carte in regola per diventare la nuova casa del tech “Made in Europe“. A confermarlo è anche il recente riconoscimento ottenuto da parte della Commissione Europea che ha nominato Amsterdam “Europen Capital of Innovation 2016”.

Infrastrutture digitali moderne, Università e centri di formazione eccellenti, un approccio olistico all’innovazione che si riconosce in 4 aree della vita urbana (governo, economia, inclusione sociale, qualità delle vita) hanno fatto guadagnare ad Amsterdam l’appellativo di “city as a service”. Secondo gli esperti poi, è grazie alla presenza e al lavoro di due acceleratori di successo, Rockstar e Startupbootcamp, che Amsterdam è divenuta di fatto una startupcity.

Continua a leggere su Startupbusiness

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati