Apple vuole registrare la parola 'start up' | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Brevetti

Apple vuole registrare la parola ‘start up’

29 Ago 2013

Il colosso di Cupertino ha presentato richiesta in Australia per registrare il termine, da utilizzare per tutta una serie di prodotti e servizi. Una richiesta clamorosa, anche se al momento non è chiaro quali siano le reali intenzioni

Che Apple, storicamente, brevetti tutto il brevettabile è cosa nota. Ora, però, il colosso di Cupertino ha superato se stesso: secondo quanto riferisce TmWatch, la casa della mela morsicata ha presentato il 27 agosto in Australia la richiesta per registrare il marchio “STARTUP” relativamente a tutta una serie di prodotti e servizi.

Se la richiesta venisse accettata, solo Apple potrebbe utilizzare la parola “STARTUP” per diversi settori (la domanda è per quattro classi di prodotti e servizi: dai negozi al dettaglio ai servizi di installazione e manutenzione hardware, dai servizi educazionali come conferenze e seminari nell’ambito dell’informatica al design e allo sviluppo di hardware e software).

Per il momento non sono chiare le intenzioni di Apple, anche se nel 2011 una richiesta simile era stata già presentata sia negli Stati Uniti sia in Australia ed era stata rigettata. Va però tenuto presente che la Mela si riferisce all’avvio del suo sistema operativo con il termine “Startup” (con solo l’iniziale maiuscola), e che a dicembre ha ottenuto il trademark per la musica di avvio del sistema.

C.D.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati