Allied For Startups, nasce il network globale delle nuove imprese | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STARTUP

Allied For Startups, nasce il network globale delle nuove imprese

di Maurizio Di Lucchio

13 Giu 2014

Lanciata a Parigi la rete delle organizzazioni che mirano a costruire un consenso internazionale sulle politiche relative alle giovani aziende innovative. Vi partecipano 15 Paesi, 4 continenti e 16 associazioni. A rappresentare l’ecosistema tricolore è Italia Startup

La potremmo chiamare l’Onu delle startup. È Allied for Startups, una rete globale di organizzazioni a tutela delle nuove imprese innovative del mondo. Il gruppo, che è stato appena lanciato a Parigi, ha all’attivo 15 Paesi, 4 continenti e più di 16 associazioni iscritte. L’obiettivo è connettere e creare consenso tra chi definisce le politiche di sviluppo degli ecosistemi dell’innovazione di tutto il mondo.

Vi partecipano startup, imprenditori, venture capitalist e organizzazioni per la promozione della nuova imprenditorialità. L’Italia è rappresentata da Italia Startup, che si definisce “orgogliosa di essere uno dei partner di questo importante sforzo volto ad avviare una conversazione globale sulle startup e sulle politiche pubbliche e ad avere un impatto a livello internazionale”.

Il primo passo di Allied for Startups sarà la creazione di un database globale degli ecosistemi di startup e innovazione di ognuno dei suoi Paesi membri. Saranno raccolti dati, statistiche, parametri chiave sull’efficacia delle politiche già adottate e sulle potenzialità delle politiche sarebbe opportuno adottare. Si analizzerà Paese per Paese il contributo che le startup innovative danno all’economia in termini di Pil, nuova occupazione e rinnovamento tecnologico e “culturale”. I componenti dell’organizzazione si propongono poi di individuare gli ostacoli alla crescita e allo sviluppo delle nuove imprese. Mettendo insieme questi dati, quest’Onu delle startup redigerà libri bianchi e farà pressione e attività di lobbying sulle questioni ritenute più urgenti, incluse la protezione dei dati, la privacy e l’immigrazione.

Ecco quali sono le associazioni e i Paesi membri
Brasile – Startup Brasil
Cile – Startup Chile
Danimarca – Danish Entrepreneurs’ Association
Unione europea – European Confederation of Young Entrepreneurs, Yes
Francia – France Digitale
Germania – The Factory
Grecia – Hellenic Startup Association
Ungheria – Bridge Budapest
Italia – Italia Startup
Malesia – Startup Malaysia
Portogallo – Beta-I
Slovacchia – The Spot
Spagna – Spain Startup
Regno Unito – Coalition for a Digital Economy (Coadec)
Stati Uniti d’America – Engine Advocacy

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati