Manager Bocconi, per il Financial Times sono tra i top del mondo | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Made in italy

Manager Bocconi, per il Financial Times sono tra i top del mondo

16 Set 2013

Nel ranking dei Masters in management l’ateneo di via Sarfatti scala 6 posizioni ed è, primo tra le università italiane, 17mo al mondo. La valutazione per la classifica è basata su una serie di criteri: mobilità internazionale dei laureati, esperienza internazionale degli studenti durante il biennio e progresso dei laureati in termini di salario e carriera.

Qualità didattica e riscontro positivo dei laureati nel mercato del lavoro internazionale. Sono questi gli elementi che hanno permesso all’Università Bocconi di guadagnare sei posizioni nel ranking 2013 dei Masters in Management, pubblicato dal Financial Times, posizionandosi 17° al mondo. La Bocconi è presente in classifica anche con il programma Cems, di cui è partner fondatore, che si posiziona al 7° posto.

Il riconoscimento in classifica è per il programma Master of science in International management, corso di laurea biennale tenuto in inglese, lanciato nel 2006 e che ha debuttato nel ranking FT nel 2010 al 33° posto. La valutazione per la classifica è basata su una serie di criteri, tra cui la mobilità internazionale dei laureati, l’esperienza internazionale degli studenti durante il biennio e il progresso dei laureati in termini di salario e carriera.

“La continua progressione in una classifica estremamente competitiva del nostro Master in International Management,” commenta Stefano Caselli, prorettore per l’internazionalizzazione della Bocconi, “è un concreto riconoscimento alla capacità del programma di essere un punto di riferimento per l’attrazione di giovani talenti in Europa, sotto il profilo della qualità, della dimensione internazionale e del successo nel placement e nella progressione di carriera dei laureati”.

Nelle classifiche basate sulla valutazione della didattica da parte degli alumni, criterio non utilizzato nel ranking generale, la Bocconi si è classificata 10a sia per la qualità degli insegnamenti di finanza sia di marketing.

Il risultato nella classifica dei Masters in Management segue le buone notizie di questi ultimi mesi per la Bocconi che dimostrano un chiaro apprezzamento anche da parte degli employer e del mercato in generale. Nel World university ranking 2013 di QS, pubblicato settimana scorsa, la Bocconi è salita di 17 gradini nella classifica dei miglior atenei per scienze sociali e management, posizionandosi 29ma al mondo e nona in Europa. Mentre a giugno il Master of science in Finance della Bocconi era salitodi 7 posizioni nel ranking del Financial Times, collocandosi al 20mo posto.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati