Sparkasse e l’open innovation: verso la finale della call che fa incontrare aziende e startup  | Economyup

L'EVENTO

Sparkasse e l’open innovation: verso la finale della call che fa incontrare aziende e startup 



Il 28 ottobre si tiene la tappa finale del “LDV20 Open Innovation Program”, programma di corporate-startup matching del laboratorio d’innovazione di Sparkasse. Ecco come si svolgerà, le startup vincitrici e le collaborazioni con le aziende

19 Ott 2020


LDV20, programma di open innovation di Sparkasse

Sparkasse prosegue nel percorso di open innovation e si prepara ad accogliere nuove startup che potranno instaurare collaborazioni con le aziende sue clienti. L’istituto bancario ne è convinto: “Le startup sono le aziende di domani”.

L’appuntamento è per il 28 ottobre con un grande evento online sull’open innovation, tappa finale di una call partita a dicembre 2019 nell’ambito del “LDV20 Open Innovation Program”. Si tratta del primo programma di corporate-startup matching del laboratorio d’innovazione di Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano SpA. Il programma si avvia alla conclusione con l’obiettivo raggiunto: aprirsi all’innovazione che viene dall’esterno, il paradigma dell’open innovation individuato 17 anni fa dall’economista americano Henry Chesbrough e oggi messo in pratica da aziende di tutto il mondo e in tutti i settori, banche comprese.

Che cos’è “LDV20”

È una business unit di Sparkasse, operativa da febbraio 2019, che opera sostanzialmente su due binari. Da un lato ci sono le aziende clienti, alle quali l’istituto intende fornire supporto alla crescita innovativa attraverso scouting di tecnologie, prodotti e servizi di startup che potrebbero collaborare con loro. Dall’altro abbiamo le startup che Sparkasse cerca di sostenere finanziariamente con propri prodotti finanziari e, in futuro, anche con altri strumenti. “Vogliamo inoltre intensificare le relazioni tra startup e aziende nostre clienti, con il fine di promuovere l’innovazione a 360 gradi e un ritorno sul territorio in cui la Banca opera” dice Sofia Khadiri, Innovation & Project Manager di LDV20-Sparkasse.

Il percorso della prima edizione

La call partita a dicembre 2019 è nata proprio con l’obiettivo di mettere in contatto aziende consolidate, attive da molti anni sui territori di riferimento di Sparkasse, e giovani startup o piccole e medie imprese (pmi) provenienti da tutta Italia e dall’Europa. Le aziende che hanno lavorato fianco a fianco con Sparkasse in questa prima edizione del programma sono: LB LYOpharm, impresa bolzanina che opera nella biotecnologia e nella produzione di integratori alimentari e prodotti liofilizzati; Cyprianerhof, hotel 5 stelle leader di settore per l’eco-sostenibilità; Ecology Transport, azienda trentina impegnata nel settore del riciclo dei rifiuti; Doge Logistica, azienda trevigiana che si occupa di trasporti e spedizioni.

Sostenibilità ambientale, il tema centrale del programma

La sostenibilità ambientale è risultato il fattore comune delle call presentate dalle quattro aziende coinvolte. Mai come negli ultimi anni il mondo dell’imprenditoria si è reso conto dell’importanza di un’economia sostenibile, attenta alle risorse ambientali e alla riduzione degli sprechi. Non tanto, o non solo, perché si tratta di comportamenti etici, ma perché la richiesta di sostenibilità da parte dei consumatori è un trend non più ignorabile, che le aziende dovranno saper valutare e accogliere. E possono farlo ancora meglio se guidate dallo spirito di innovazione delle giovani realtà.

Le candidature

“LDV20 Open Innovation Program” ha ricevuto oltre una cinquantina di candidature di startup da tutta Europa e persino da Singapore. Sparkasse e le imprese coinvolte hanno lavorato insieme per la selezione: durante il percorso le startup si sono candidate per rispondere ai bisogni di ciascuna delle società  in giuria. Risultato: il 28 ottobre verranno presentate le 5 prescelte da una Giuria Sparkasse, che andrá a nominare la migliore startup di questa edizione 2020.

Le 5 realtà finaliste sono: Biova, Bluetensor, Droop, Euleria, Hiro Robotics. Queste startup sono attive in ambito robotica, intelligenza artificiale, economia circolare, sistemi informatici per ottimizzare i servizi di logistica, e piattaforme per la riabilitazione a  distanza.

Durante l’evento, che si terrà esclusivamente online a causa della pandemia da Covid19, verrà condiviso il percorso fatto da Sparkasse insieme alle aziende partner, sarà dato spazio ai pitch delle giovani realtà innovative e il pubblico avrà modo di ascoltare lo speech motivazionale di Roberto Verganti, docente di Leadership e Innovazione presso Harvard Business School e Stockholm School of Economics. Invitati all’evento: imprenditori, incubatori, acceleratori, altre startup, insomma tutti coloro che si sentono coinvolti e interessati all’ecosistema dell’innovazione. Al termine sarà proclamato il vincitore, che otterrà un noleggio a lungo termine a titolo gratuito di un’auto aziendale in dotazione a Sparkasse e potrà inserire il suo logo nell’auto. “L’auto rappresenta il premio fisico, ma la vera premiazione di Sparkasse consiste nell’aver dato l’opportunità alle startup partecipanti di poter creare rapporti commerciali con dei potenziali clienti– specifica Sofia Khadiri.

Di fatto una collaborazione è già ai blocchi di partenza. Ecology Transport, grazie al supporto anche finanziario di Sparkasse, partirà con la costruzione di un nuovo stabilimento Industria 4.0 nella provincia di Trento. La collaborazione con la startup selezionata le consentirà di sviluppare un ciclo di produzione più sostenibile volto allo smistamento dei rifiuti in un’ottica di alta tecnologia. Le risorse umane verranno così formate per affiancare il sistema produttivo tecnologico; in altre parole, lo smaltimento dei rifiuti non sarà più manuale. Una modalità questa che restituisce valore alla persona, e non solo all’ambiente.

 “LDV20 Open Innovation Program”: prossima edizione a gennaio 2021

Il prossimo programma partirà a gennaio 2021. Sarà prossimamente possibile candidarsi sul sito di LDV20. “Il Programma diventa ‘Servizio’: raccoglieremo le esigenze delle aziende clienti e chiameremo a raccolta le startup in grado di rispondere alle specifiche necessità di ognuna” afferma Pietro Trentini, Innovation & Project Manager di LDV20-Sparkasse.

Sparkasse e l’open innovation: l’esplorazione di nuovi settori

“Con l’avvio di questa unità – spiega Nicola Calabró, Amministratore Delegato e Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Bolzano – vogliamo contribuire allo sviluppo delle startup ed abbiamo deciso di impegnarci in questa direzione. Non è la prima volta che Sparkasse adotta questo spirito di open innovation: già in iniziative precedenti ha avuto modo di esplorare nel mondo delle università, facendo scouting di idee e talenti”.

Infatti a dicembre 2018 è stato lanciato un contest, S-Competition, che ha coinvolto un centinaio di studenti delle Università di Trento e di Bolzano. L’obiettivo era rinnovare l’offerta di servizi bancari destinati alla fascia più giovane della clientela raccogliendo idee dai ragazzi stessi.

L’iniziativa si è conclusa l’8 e il 9 maggio 2019 con un hackathon in cui i 15 finalisti sono stati affiancati da mentor ed esperti della Banca per mettere a punto la propria proposta e presentarla nel modo più efficace alla giuria.

I due progetti arrivati in finale – uno realizzato da un team della Facoltà di Scienze cognitive di Rovereto, l’altro da giovani che iscritti alla Laurea Magistrale in Innovation Management a Trento – hanno vinto una borsa di studio da 2000 euro ciascuno ed un’esperienza lavorativa all’interno della Banca. (L.M.)