Far incontrare startup e PMI con aziende del territorio: la call di Sparkasse | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Far incontrare startup e PMI con aziende del territorio: la call di Sparkasse



Si chiama LDV20 Open Innovation Program ed è il primo programma di corporate startup matching del laboratorio d’innovazione di Sparkasse. Call aperta fino al 31 dicembre. I dettagli

19 Nov 2019


Da una parte giovani startup e PMI provenienti da tutta Italia ed Europa, dall’altra aziende consolidate del territorio. In mezzo una banca che vuole facilitare l’incontro tra queste due realtà. È questo l’obiettivo di LDV20 Open Innovation Program, il primo programma di corporate startup matching del laboratorio d’innovazione di Sparkasse (LDV20) creato dalla Cassa di Risparmio di Bolzano e dedicato ai giovani e all’innovazione. La call è già iniziata: c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi su F6S, la piattaforma online dedicata a startup e investitori.

Open innovation, così Sparkasse innova i servizi bancari insieme ai Millennials

LDV20 Open Innovation Program, che cos’è

Corporate startup matching vuol dire andare a individuare con delle aziende le necessità di innovazione presenti sul mercato” spiega Pietro Trentini, Project Manager di LDV20 Open Innovation Program. Questo è l’atteggiamento che sta dietro all’iniziativa: mettere in contatto le aziende affamate di innovazione con le giovani imprese innovative che hanno bisogno di crescere perché nate da poco tempo o desiderose di uscire da un incubatore e portare il loro prodotto sul mercato, insieme ad aziende già affermate che possono supportarle nell’obiettivo. “Una situazione win-win per le due realtà: l’azienda può innovare in modo più snello e più veloce rispetto a un dipartimento di ricerca e sviluppo interno; mentre la startup ha la possibilità di trovare dei contatti per la sua crescita” spiega Trentini.

Pietro Trentini, Project Manager di LDV20 Open Innovation Program

E la sua spiegazione è perfettamente in linea con la vision aziendale: come nella bottega di Leonardo da Vinci i giovani apprendisti incontravano i grandi maestri del Rinascimento, allo stesso modo l’obiettivo del programma è quello di mettere in contatto aziende consolidate, attive da molti anni sui territori di riferimento di Sparkasse, e giovani startup o PMI provenienti da tutta Italia ed Europa. Si vuole in questo modo offrire la possibilità alle giovani aziende di trovare commesse e collaborazioni importanti per la loro fase iniziale di crescita.

Perché Sparkasse ha lanciato questa iniziativa

Sparkasse gioca il ruolo di ponte tra aziende e startup. E questa iniziativa di open innovation ha dei risvolti positivi anche per la Cassa di Risparmio di Bolzano. “Innanzitutto per Sparkasse è uno modo per conoscere e avvicinare startup e giovani imprese che spesso non si rivolgono a una banca per la fase iniziale della loro attività ma scelgono altri soggetti finanziatori” continua il project manager. Dall’altra parte, questa iniziativa è vantaggiosa per Sparkasse perché “la banca può offrire alle aziende clienti qualcosa di nuovo e di diverso. Spesso queste aziende hanno la volontà di sperimentare soluzioni innovative ma non sanno come fare. La risposta arriva dalla loro banca di riferimento” spiega Trentini.

Tema della prima edizione: la sostenibilità ambientale

Il tema della prima edizione (lanciata in collaborazione con Impact Hub Trentino, l’innovativo spazio di coworking che connette e supporta innovatori, liberi professionisti, creativi e imprese, e con il supporto di “Collaboriamo”, società di consulenza esperta in processi di innovazione digitale e sociale) è la sostenibilità ambientale, fattore comune delle call presentate dalle quattro aziende coinvolte, tutte clienti di Sparkasse. Le aziende sono LB LYOpharm (azienda bolzanina che opera nella biotecnologia e nella produzione di integratori alimentari e prodotti liofilizzati), Cyprianerhof (hotel 5 stelle leader di settore per l’eco-sostenibilità), Ecology Transport (azienda trentina che opera nel settore del riciclo dei rifiuti) e Doge Logistica (azienda trevigiana che si occupa di trasporti e spedizioni). “Proprio queste aziende ci hanno fatto capire che hanno esigenza di crescere nel settore della sostenibilità.

Ma la scelta di un tema green per la prima edizione ha anche altre motivazioni: “La sostenibilità è davvero ciò che può fare la differenza quando un’azienda parla di innovazione” puntualizza Trentini. Senza considerare che argomenti come cambiamenti climatici e circular economy sono ormai all’ordine del giorno.

Come partecipare alla call di Sparkasse. Scadenza: 31 dicembre

Le aziende che hanno aderito all’iniziativa, dunque, aprono le loro porte a nuovi soggetti che siano in grado di sviluppare con loro soluzioni innovative da proporre sul mercato. Le startup e le PMI verranno individuate con 4 call che sono state lanciate sulla piattaforma F6S in questi giorni e che rimarranno attive fino al 31 dicembre 2019. I soggetti interessati potranno inviare la loro proposta al team di LDV20 (alla mail sinet@ldv20.com), il quale analizzerà tutti i candidati e sceglierà cinque soggetti finalisti da presentare a ognuna delle quattro aziende coinvolte. “Fra queste cinque startup – continua il project Manager – ogni azienda dovrà capire con quante partire fin da subito o sviluppare progetti in futuro”.

La premiazione della migliore startup

Aziende e startup si incontreranno il 31 gennaio 2020 a Bolzano per iniziare una collaborazione che possa portare soluzioni nuove per lo sviluppo di progettualità condivise. In questa sede verrà anche premiata la migliore startup della prima edizione, che si aggiudicherà una serie di servizi di consulenza offerti da LDV20 e un’auto a noleggio, serigrafata con il nome dell’azienda, tramite il servizio Sparkasse Auto.

Sparkasse e l’open innovation

Innovare la banca con gli studenti: una call di Sparkasse, aperta fino al 10 marzo

Non è la prima volta che Sparkasse punta sull’open innovation. All’inizio dell’anno, ha lanciato SCompetition, una competizione rivolta agli studenti degli atenei trentini per sviluppare idee innovative per il mondo bancario. Con un obiettivo ben preciso: posizionarsi come attore protagonista della disruption nell’industria dei servizi finanziari. Ora va oltre.

Nicola Calabrò, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Sparkasse

“Questo programma va nella direzione di innovazione della banca e vuole proporre alle aziende nostre clienti soluzioni di innovazione aperta, già sperimentate quest’anno con SCompetition e con altre iniziative. Crediamo che un istituto come il nostro debba essere pronto a sostenere le aziende nello sviluppo del proprio business con modalità diverse, ad esempio mettendole in contatto con startup per attivare sinergie importanti”, dichiara Nicola Calabrò, Amministratore Delegato e Direttore Generale della banca.

Un pensiero condiviso anche da Sofia Khadiri, Project Manager di LDV20 che sottolinea come il laboratorio di innovazione di Sparkasse “con questa iniziativa punta a diventare un attore importante nell’ecosistema delle startup regionale e nazionale. Ci siamo posizionati in un momento molto importante della crescita di una nuova realtà imprenditoriale, ossia quello in cui una startup deve iniziare a creare collaborazioni e sinergie con aziende più grandi e strutturate, proponendo il proprio prodotto e le proprie competenze”, conclude.

Sofia Khadiri, Project Manager di LDV20