Retail, tutti i numeri e i trend dell'ecommerce in un'infografica | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Report

Retail, tutti i numeri e i trend dell’ecommerce in un’infografica

05 Mag 2017

L’Italia è il quinto mercato in Europa: nel 2016 gli acquisti online hanno toccato i 19,6 miliardi, più 32% rispetto al 2015. Ecco i dati elaborati da HiPay su quanto si spende, su quali canali, sui metodi di pagamento preferiti. Tutti temi che tornano al #NetcommForum, in programma a Milano il 10 e l’11 maggio

Lenta ma in crescita. È la fidelizzazione degli italiani nel settore del commercio digitale: nel 2016 gli acquisti online in Italia hanno toccato i 19,6 miliardi, in crescita del 32% rispetto al 2015. Dati, questi, che fanno del nostro Paese il quinto mercato in Europa per quanto riguarda l’e-commerce. In particolare, su una percentuale pari al 68% degli utenti che regolarmente utilizzano internet – considerando i 60.579.366 di abitanti del Belpaese – il 34% effettua acquisti online. Un settore, dunque, destinato a crescere in futuro. Almeno secondo i dati elaborati da HiPay, Gruppo FinTech francese specializzato in pagamenti digitali. E proprio del futuro dell’e-commerce si parlerà a #NetcommForum, l’evento italiano dedicato all’e-commerce e alla digital transformation, in programma a Milano il 10 e l’11 maggio. Un appuntamento di riferimento in Italia sui temi del commercio elettronico, delle relazioni digitali BTB e BTC e, più in generale, della trasformazione digitale delle aziende. I riflettori saranno puntati su temi relativi al Made in Italy quali Fashion, Design, Food e Travel, e uno dei focus sarà lo unified commerce, cioè un mix di utilizzo della Rete, esperienze fatte “di persona” e uso di diversi device.

In questa infografica di HiPay tutti i numeri e i trend dell’e-commerce in Italia.

Il canale d’acquisto preferenziale degli e-shopper italiani è il desktop con transazioni pari al 74% rispetto agli acquisti da dispositivi mobile (26%), di cui il 17% effettuati da smartphone che registrano una crescita del +63% in rapporto al 2015.

Inoltre, il popolo degli acquirenti online in Italia spende in media 952 euro all’anno tra beni (46%) e servizi (54%). In particolare, il 5% degli acquisti online di beni corrisponde al tasso delle vendite digitali sul totale delle vendite retail italiane; Il settore in cui gli italiani acquistano maggiormente online è il turismo in cui si registra il 44% delle transazioni, seguito dagli elettrodomestici e della moda.

Interessante è la relazione di fiducia che gli italiani instaurano con brand e piattaforme e-commerce, infatti il 50% degli acquisti online viene effettuato su un sito in cui l’acquirente ha già acquistato almeno una volta, percentuale significativa in cui è possibile riscontrare però alcuni ostacoli come i processi di pagamento e la consegna. Il 6% gli e-shopper italiani, infatti, non si fida degli store online e il 2% non è soddisfatto dei metodi di pagamento offerti, medesimo sentimento legato ai termini di consegna per il 3% degli utenti italiani, che preferiscono la consegna a domicilio (93%).

Quali sono i metodi di pagamento più utilizzati in Italia? La carta di credito è il sistema di pagamento più utilizzato (60%), seguito da E-wallet per il 31%; in netta diminuzione l’utilizzo del bonifico bancario e dei contanti pari al 2%. Inoltre, molti e-shopper scelgono di effettuare le proprie transazioni anche al di fuori dei confini nazionali scegliendo in prevalenza il mercato inglese (12,5%) seguito dai siti tedeschi (9,6%) e francesi (5,8%).

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati