Innovation for Change 2019: 50 talenti per le nuove imprese sostenibili
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CALL FOR STARTUP

Innovation for Change 2019: 50 talenti per le nuove imprese sostenibili



Team multidisciplinari, 3 promotori prestigiosi, aziende partner di livello mondiale e 5 mesi per sviluppare un’idea per le necessità del pianeta. Torna Innovation for Change, il progetto per startup che chiama a raccolta i migliori talenti per preparare il futuro sostenibile

26 Feb 2019


Torna per la 4a edizione Innovation for Change, l’iniziativa creata e promossa in partnership tra Collège des Ingénieurs Italia, Politecnico di Torino e CERN IdeaSquare, il centro del CERN di Ginevra dedicato all’innovazione sperimentale. Presenta nella sede della Fondazione Agnelli ai protagonisti del percorso di mentorship, Innovation For Change (I4C) ha l’obiettivo di far incontrare team multidisciplinari e di creare startup per affrontare problemi sociali, economici ed ambientali.

Innovation for Change, giovani talenti per rispondere ai problemi di futuro

Innovazioni che vanno oltre a ciò per cui sono state create: nel corso degli ultimi anni, I4C è diventato un punto di riferimento nel panorama dell’innovazione in Italia. Il progetto per startup si basa su un programma di action learning (apprendimento attraverso la sperimentazione diretta) della durata di 5 mesi, incentrato su imprenditoria ed innovazione e rivolto ai dottorandi del Politecnico di Torino e ai fellows dell’MBA Collège des Ingénieurs Italia.

Sfide e industrie partner

Durante i 5 mesi su cui si articolerà Innovation for Change, i protyagonisti già selezionati avranno accesso alle tecnologie di CERN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Italian Institute of Technology (IIT) e Politecnico di Torino, allo scopo di individuare soluzioni innovative e scalabili a 8 sfide, che corrispondono a problemi di interesse collettivo. Le sfide sono state proposte da una selezione di istituzioni e grandi realtà del mondo dell’industria già impegnate a supporto della sostenibilità e dell’innovazione, quali Città di Torino, DSM, Enel, Ferrovie dello Stato Italiane, IREN, Logic, il nuovo Power Electronics Innovation Center (PEIC) del Politecnico di Torino, REDA, e l’Organizzazione per lo Sviluppo Industriale delle Nazioni Unite (UNIDO).

La strada per il futuro sostenibile

I team selezionati che prenderanno parte a I4C potranno contare sul sostegno di un vasto network di mentor ed esperti: imprenditori e professionisti provenienti dalle istituzioni promotrici e da grandi aziende, pronti a accompagnare i 50 talenti dall’idea iniziale allo sviluppo dei progetti. In occasione dell’avvio del progetto Raffaele Mauro, CEO di Endeavor Italia, ha offerto una testimonianza sul tema dell’impact innovation, che ha introdotto i 50 giovani partecipanti al tema dell’innovazione applicata ai grandi problemi della società. Team e aziende promotrici si incontreranno nuovamente al CERN di Ginevra a marzo e maggio per valutare insieme lo stato di avanzamento dei progetti. I team avranno infine l’opportunità di raccontare la loro idea e presentare i risultati dei loro lavori durante un evento dedicato all’interno della prima edizione dell’ Italian Tech Week, che si terrà a Torino dal 25 al 28 giugno 2019.

Il programma

Politecnico di Torino

Trovare una soluzione innovativa ad alcune questioni di portata mondiale, secondo un programma di avvio all’imprenditorialità che si avvale di tecnologie all’avanguardia. Saranno 8 team composti da studenti MBA di SAFM e dottorandi del Politecnico con un background tecnico di alto livello, che si metteranno a lavoro a Ginevra e a Torino tra momenti formativi e lavoro di gruppo. All’interno di ciascuna squadra dovranno essere presenti competenze trasversali per favorire un approccio diversificato sia sul piano teorico che pratico. La seconda fase del progetto è dedicata alla creazione del modello di soluzione e durerà fino a giugno. Gli studenti saranno supportati dagli Alumni della SAFM che sono diventati imprenditori o lavorano in grandi gruppi industriali, oltre che da ricercatori del CERN e del Politecnico. Gli studenti avranno la possibilità di utilizzare gli spazi di della struttura sperimentale del Cern per scoprire strumenti e soluzioni tecnologiche avanzate, ma già ampiamente utilizzabili, per arrivare alla realizzazione di prototipi pronti per la successiva fase di sviluppo per il mercato. A supporto dei gruppi di lavoro verranno messe a disposizione varie risorse sotto forma di accesso a ricerche, brevetti e tecnologie, oltre al coinvolgimento di docenti, scienziati ed esperti. Alla scadenza, ogni squadra dovrà presentare la soluzione ideata e la tecnologia che ne sta alla base. Infine, una giuria di top talent  decreterà il progetto vincitore.

SoundBubble, vincitori di Innovation for Change 2017

Cibo e salute sono stati i temi scelti per l’edizione 2017. SoundBubble, il progetto vincitore, è un software compatibile con tutti gli smartphone che risolve i problemi del rumore in ambienti lavorativi: consente di selezionare i suoni che si vuole sentire e le persone con cui si vuole parlare, escludendo tutto il resto.

I promotori

IdeaSquare/CERN

IdeaSquare, CERN

IdeaSquare  è un centro specializzato di innovazione sperimentale del CERN che ospita progetti di ricerca e sviluppo sulle tecnologie di rilevazione e collabora con programmi di istruzione interdisciplinari di livello elevato. Situato vicino al Globe of Science and Innovation, offre spazi di incontro ad hoc e strutture per prototipazione rapida nell’ambito di progetti legati all’innovazione. Lo scopo di IdeaSquare è di mettere in contatto persone affinché diano vita a nuove idee, progetti e prototipi in un contesto aperto, contribuendo alle attività del gruppo Technology Transfer del CERN attraverso prodotti e soluzioni innovative di rilievo mondiale.

CDI, Collège des Ingénieurs Italia

Collège des Ingénieurs Italia

Il Collège des Ingénieurs Italia è un’istituzione indipendente d’eccellenza  per la formazione manageriale post-laurea di giovani laureati in materie scientifiche e fa parte del network europeo del Collège des Ingénieurs (CDI). Fondato e promosso nel 2009 da Fondazione Agnelli, Fondazione Edoardo Garrone e Fondazione Pirelli, CDI Italia ha sede a Torino, presso la Fondazione Agnelli in via Giacosa 38.

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino, Opening & Graduation Ceremony

Il Politecnico di Torino  è stato fondato nel 1906 e trae origine dalla Scuola di Applicazione per gli Ingegneri sorta nel 1859. È accreditata dai ranking internazionali come una delle principali università tecniche in Europa, con circa 33.000 studenti, il 14% dei quali sono stranieri, provenienti da oltre 100 paesi. Il Politecnico si propone come un centro di eccellenza per la formazione e ricerca in Ingegneria, Architettura, Design e Pianificazione con strette relazioni e collaborazioni con il sistema socio-economico. È una Research University a tutto tondo, dove formazione e ricerca si integrano e fanno sistema, per fornire una risposta concreta alle esigenze dell’economia, del territorio e soprattutto degli studenti in un’ottica di forte internazionalizzazione delle attività didattiche, di ricerca e di trasferimento tecnologico, con collaborazioni con le migliori università e centri di ricerca nel mondo e accordi e contratti con i grandi gruppi industriali internazionali, ma anche con le aziende del territorio, dove si propone come punto di riferimento per l’innovazione.