Industria 4.0, Co+Factory un polo specializzato per la manifattura digitale | Economyup

Smart Manufacturing

Industria 4.0, Co+Factory un polo specializzato per la manifattura digitale



Dall’accordo tra il business accelerator TH2 e il coworking Co+Fabb nasce un centro per favorire le sinergie fra le imprese innovative. Lo spazio di 1200 metri quadrati a Sesto San Giovanni, tradizionale polo industriale nell’area di Milano, svilupperà e testerà progetti. Ma farà anche formazione

di Redazione EconomyUp

10 Feb 2017


Un nuovo centro per la manifattura digitale nell’area metropolitana di Milano. È quello che sta nascendo a Sesto San Giovanni con l’obiettivo di dare un impulso alla cosiddetta “Quarta rivoluzione industriale”. Co+Factory, questo il nome del polo industriale innovativo, è una struttura aperta e collaborativa la cui missione è dare accesso a tecnologie, competenze e servizi, favorendo le sinergie con le imprese. Si propone come un supporto tecnologico necessario a sostegno della piccola impresa industriale, il comparto che sta manifestando le maggiori difficoltà nell’acquisizione di competenze tecnologiche.

Più in concreto Co+Factory nasce dalla collaborazione tra TH2, business accelerator di Milano specializzato in Digital Manufacturing e Food Tech, e Co+Fabb, coworking per imprese. Le due realtà hanno firmato una partnership per la creazione del primo Hub industria 4.0 a Sesto San Giovanni. All’interno degli oltre 4mila mq di Co+Fabb sorgerà un luogo di aggregazione, condivisione e servizi che diventa un punto di riferimento per l’innovazione manifatturiera 4.0.

«Ci muoviamo in questa direzione nel supportare le PMI manifatturiere e le start up» afferma Aldo Curinga, co-fondatore e presidente di TH2: «TH2 è un acceleratore specializzato nel strutturare una crescita rapida di startup e growup che operano in ambito industriale. Abbiamo toccato con mano come la condivisione di idee, di competenze, di soluzioni e la creazione di partnership permetta una crescita più rapida e con minori costi per le nuove realtà. Spesso – continua Curinga – abbiamo incontrato startup che, ad esempio, investono tempo e denaro nello sviluppo di soluzioni sw per l’IoT che per loro sono una componente strumentale – non il loro core-business – mentre altre startup hanno già pronta quella soluzione. Inoltre come acceleratore una parte molto importante del nostro lavoro è la creazione di collaborazioni industriali con gruppi o società già affermate a supporto delle realtà che stiamo seguendo. Ecco che condivisione e co-creazione, modalità di lavoro e di crescita ormai scontate nel digitale, devono essere trasferite nel mondo manifatturiero».

L’Hub prevede tre aree di intervento in filiera:

  • CO+LAB: co-working per startup e 1200 mq di laboratori attrezzati per fast prototyping e testing.

  • CO+TH2 “business acceleration” da parte di TH2 per strutturare una crescita rapida ed efficace delle realtà ospitate supportandole nel consolidamento aziendale e finanziario.

  • CO+ACADEMY: corsi di formazione specializzata per l’industria 4.0

La filiera dei servizi di CO+FACTORY è per Fabio Terragni – fondatore di Co+Fabb – un aspetto differenziante e vincente: «Offriamo diversi supporti, dagli spazi di co-working, a laboratori e attrezzature per fast-prototyping e testing, fino alla formazione specializzata. Molte aziende dell’area nord Milano e della Brianza sentono il bisogno di portarsi in casa competenze tecnologiche e di avere accesso rapido e agevolato alla conoscenza e alla valutazione di soluzioni innovative provenienti dal mondo delle start up. CO+FACTORY permette questo: non solo l’incontro tra realtà manifatturiere e nuove attività digitali, ma anche la possibilità, per le aziende che già operano sui mercati, di sperimentare e seguire i progetti fin dall’inizio. Un altro aspetto, al quale tengo molto – conclude Terragni – è la localizzazione a Sesto San Giovanni, non solamente per la storica cultura industriale che la caratterizza, ma anche per il fatto di come sia baricentrica rispetto al tessuto produttivo della Città Metropolitana e attraente anche per le aree più a nord. L’iniziativa dà inoltre, in prospettiva, uno slancio a una politica di reinsediamento manifatturiero urbano di tipo innovativo perseguito da città come Amburgo, Barcellona o New York. Non da ultimo il fatto che puntiamo su ambiti applicativi manifatturieri sui quali l’Italia ha una riconosciuta capacità e credibilità internazionale».

Cos’è TH2 Business accelerator per startup e growup innovative indirizzate al Digital Manufacturing & Food Tech che supporta lo sviluppo e accompagna il management durante l’intero percorso evolutivo finalizzato alla costruzione del successo d’impresa. TH2 lavora in partnership con le aziende accelerate supportandole non solamente con investimenti, e comunque non in ottica di pura speculazione finanziaria, ma di “company’s value boosting” intervenendo a supporto degli imprenditori nelle scelte strategiche e operative attraverso l’esperienza dei propri soci e advisor e il network di relazioni con il mondo industriale e le università. TH2 ha sede a Milano e uffici a Ancona e Roma.

Cos’è Co+Fabb Un ambiente di lavoro di oltre 4.000 mq condiviso per startup, aziende innovative e creativi. Una comunità produttiva in cui crescere attraverso collaborazione e scambio di idee, opportunità, personale e servizi. Oggi ospita numerose aziende tecnologiche, di cui molte attive nel settore della manifattura digitale, già in grado di offrire competenze e soluzioni per le imprese produttive; tra queste: Kalpa, Mobiix, Voisis, W4Y, Software Team, Ideato. Co+Fabb ha sede in Via Carducci 39 a Sesto San Giovanni. 

Redazione EconomyUp